Tag: MarteLive 2008

II serata al MArteLive 2008

La formula è sempre la stessa (anche perché formula azzeccata non si cambia, semmai si rinforza…) e continua a funzionare bene: artisti delle più svariate discipline si esibiscono contemporaneamente nei diversi spazi dell’Alpheus. Il fulcro della serata si sposta da un punto all’altro, anzi ogni spettatore è libero di costruirselo da sé, in una esplorazione che abbraccia ogni aspetto più inaspettato dell’arte.  L’offerta non manca, questo è certo: come ben sappiamo, un centinaio di artisti si esibisce ogni serata. Si può passare da un momento all’altro dal giocoliere, al musicista, al fotografo, al pittore, fino al writer e all’artigiano.

Continua a leggere

Faccia a Faccia con Pierluigi Ferrandini

La sveglia segna le 4:30 e la luce non ha ancora invaso il cielo notturno.
E’ ancora troppo presto per vedere l’alba ma Antonio, un giovane contadino, si prepara comunque per andare a lavorare nei campi.
Peccato che, nell’atto di uscire, l’uomo si troverà di fronte ad un piccolo inconveniente: una macchina malamente parcheggiata blocca l’ingresso di casa.
Questo è solo un accenno del corto “Vietato Fermarsi”, diretto da Pierluigi Ferrandini, vincitore della sezione Cinema del MArteLive 2008.

Continua a leggere

Interno Abbado: spazio popolare

È difficile dire se l’interno a cui si riferisce il titolo sia uno spazio fisico oppure emotivo perché Andrea Baracco, autore e regista dello spettacolo, è riuscito a tracciare con poche, suggestive pennellate entrambe le dimensioni. Lo spazio reale, l’appartamento della famiglia Abbado, si manifesta attraverso una serie di oggetti – una collezione di santini, cosmetici, gioielli e profumi tipicamente presenti sui comò delle vecchie case – che tuttavia circondano il protagonista in maniera minacciosa, rivelandone la profondità interiore, appunto, preda di claustrofobiche ossessioni.

Continua a leggere

Interno Abbado: spazio popolare

È difficile dire se l’interno a cui si riferisce il titolo sia uno spazio fisico oppure emotivo perché Andrea Baracco, autore e regista dello spettacolo, è riuscito a tracciare con poche, suggestive pennellate entrambe le dimensioni. Lo spazio reale, l’appartamento della famiglia Abbado, si manifesta attraverso una serie di oggetti – una collezione di santini, cosmetici, gioielli e profumi tipicamente presenti sui comò delle vecchie case – che tuttavia circondano il protagonista in maniera minacciosa, rivelandone la profondità interiore, appunto, preda di claustrofobiche ossessioni.

Continua a leggere

I Nipoti di Bernardone: Piumino e Putipù

Abbiamo già avuto il piacere di conoscerli questi simpatici “nasi rossi” –Vincenzo De Rosa e Pasquale Imperiale– apparentemente scapigliati, ma fondamentalmente in sintonia con il loro ”essere sulla scena”.
Li abbiamo visti esibirsi e divenire i vincitori uscenti al concorso MArteLive 2008. Non sono affatto dei perfetti sconosciuti quindi, ma per chi non riuscisse ad identificarli…segni particolari: facce da clown! Ovvio no?!

Continua a leggere

“Instabili”? No, davvero bravi…

Buongiorno Marco ed Eugenio! Innanzitutto grazie della vostra disponibilità e complimenti per la vittoria al MArteLive. Come mai Teatro “Instabile”? Instabile come incerto o solo nel senso che la vostra arte è qualcosa che può davvero spaziare? Di cosa si occupa la vostra Compagnia?
Grazie a Voi per l’interesse e lo spazio che ci dedicate! Non è facile di questi tempi ottenere visibilità per le piccole compagnie autonome che non hanno “amici” influenti…

Continua a leggere

Freak Out!: electronic space invaders

Vincitori assoluti del settore emergente di UnPalcoPerTutti del MArteLive, siamo riusciti ad ospitarli tra le pagine elettroniche del nostro magazine. Loro sono i 4 componenti del progetto FreakOut!:Bacco (substrati urbani e voce&basso), Gor (sintesi proteica e voce&synth), Flinky Madness (distorsione mentale e chitarra) e Macca (impulsi biomeccanici e batteria). Sentiamo cosa ci hanno raccontato della loro lontana Galassia…

Continua a leggere

Moda&Riciclo: una vera rivelazione

[MODA]

L’arte è varia e variegata nella sua espressione e nella sua forma, l’attenzione di chi la ama è quella di saperla e volerla scoprire in ogni suo aspetto. Quest’anno il MArteLive ha individuato la creatività nella passione femminile per eccellenza: la moda. La scoperta del bello per il MArteLive parte dal basso e dai luoghi di confine, dunque la moda non poteva essere semplice tendenza del momento doveva avere un quid in più: il riciclo. 

Continua a leggere

Viale Pico delle Mirandola, 15
00142 - Roma
P.IVA 11924061002

redazione@martemagazine.it
tel. 0686760565

Utility

Contenuti

martemagazine.it © Associazione Culturale Procult - 2007  - Registrazione tribunale di Roma n. 19/2022 del 10 febbraio 2022