Il Tempo delle Donne – con “L’arte libera i muri” protagonista anche Street art for Rights

Dal 9 all’11 settembre: in Triennale Milano, live e in streaming

Torna a Milano l’appuntamento del Corriere della Sera “Il Tempo delle Donne”, quest’anno alla nona edizione, dedicata all’IMPATTO – declinato in vari ambiti: parità di genere, politica, ambiente, imprese, identità – in Triennale Milano dal 9 all’11 settembre con incontri fisici e virtuali.

Tra gli appuntamenti, il 9 settembre alle 20 ai Giardini della Triennale saranno protagoniste le donne e l’arte, ed in particolare l’arte sui muri, incontro a cura di Valeria Palumbo.

Con il titolo “L’arte libera i muri – la battaglia delle street artist per i diritti umani e l’ambiente” saranno protagoniste Oriana Rizzuto, direttrice di MArtemagazine e curatrice del progetto Street Art for Rights, che da anni porta sui muri opere dedicate ai diritti umani e all’ambiente. Insieme a Tina Loiodice e Alessandra Carloni, che hanno partecipato al progetto. 

Quattro giorni di appuntamenti, dal 9 all’11 settembre in Triennale Milano e il 12 settembre in Università Statale, per partecipare a un laboratorio di idee che, attraverso inchieste, masterclass, momenti musicali, ospiti e performance, si interroga e racconta come i cambiamenti di questi ultimi anni hanno impattato e stanno impattando su sostenibilità, equità, economia, politica, identità.

 

Le inchieste dal vivo, conversazioni e incontri saranno sia in presenza che in streaming. Torna anche il Garage con una maratona di riflessioni con numerosi filosofi. Sempre in Triennale Milano, domenica 11 settembre arrivano i workshop in collaborazione con Human Foundation su come diventare imprenditori e innovatori del cambiamento.
Per partecipare in presenza in Triennale Milano (Viale Alemagna, 6) e qui il programma.

 

street art, street art for rights

Lascia un commento

Viale Pico delle Mirandola, 15
00142 - Roma
P.IVA 11924061002

redazione@martemagazine.it
tel. 0686760565

Utility

Contenuti

martemagazine.it © Associazione Culturale Procult - 2007  - Registrazione tribunale di Roma n. 19/2022 del 10 febbraio 2022