Nel mondo impazza il carnevale!

[VIAGGI]

Succede a carnevale, succede che solo in alcuni giorni dell’anno è possibile prendersi certe libertà, lontani da convenzionalismi, dove tutto è lecito, tutto è possibile. Il carnevale è una festa popolare, rispecchia il modo di vedere,di essere e di comportarsi tipico di un Paese. In alcune nazioni rappresenta una vera e propria istituzione.
Usando un pò d’immaginazione e con gli occhi di un bambino, visiteremo il carnevale nei luoghi dove è sentito come un vero e proprio evento!
Basta chiudere gli occhi e lasciarsi trasportare da un treno immaginario…prima stazione di arrivo è la nostra splendida Venezia. Allo scoccare del Mezzogiorno, in un bagno di folla, è possibile ammirare lo spettacolare volo dell’angelo, come vuole la tradizione (quest’anno l’angelo è stato impersonificato dal rapper americano Coolio).
Il carnevale veneziano è un cocktail di trasgressione, arte, storia e cultura. E’ possibile ammirare spettacoli di ogni genere, improvvisati sulla pubblica via da artisti di strada. Il cuore della festa è comunque Piazza san Marco, dove sorge un grandioso palco e dove è possibile ammirare maschere bellissime del Settecento, come anche ingegnosi costumi moderni rappresentanti la satira di personaggi e situazioni politiche, persone in vista tipici di un determinato momento storico.
La caratteristica del carnevale di Venezia è il tema sul quale viene improntata tutta la manifestazione. Quest’anno è un carnevale “sensation”, da sentire, da gustare, da vedere, da toccare e da immaginare. Ci sarà anche un aspetto multiculturale della manifestazione che coinvolgerà artisti romeni, previsto anche per i prossimi anni (http://www.comune.venezia.it).

Restando in Italia è impossibile non citare il Carnevale di Viareggio. Incontro ideale tra tradizione e solidarietà. Il carnevale di Viareggio ogni anno celebra lo splendore di un mese intero di feste diurne e notturne, feste rionali, veglioni in maschera e rassegne di ogni genere. Un susseguirsi di manifestazioni, che vanno da eventi culturali, a serate all’insegna di puro divertimento.

Correndo sempre con la nostra immaginazione, ci soffermiamo al carnevale di Nizza, dove giullari, maschere e battaglie profumate da tulipani, rose e mimose si alternano a pupazzi di cartapesta animando così la Priomenade des Anglais.
I fiori infatti,sono l’elemento principale di questo carnevale. Inoltre, in quei giorni è possibile assistere nel Palais des Expositions alla festa della birra, con musiche e canti tirolesi. Il carnevale si concluderà il martedì a notte tarda, con il Rogo di Re Carnevale, un grande spettacolo di fuochi d’artificio pieno di emozioni.

Prossima tappa è la Germania. Particolarmente caratteristico è il carnevale che si celebra a Colonia. Ha inizio l’11 novembre alle ore 11 e 11 minuti esatti, con la nomina del Principe, del Fante e della Vergine, i tre personaggi principali della festa. Questa giornata è interamente dedicata alle donne, che prenderanno così il comando della città e possono permettersi ogni libertà nei confronti dell’uomo. Mascherate, catturano i propri compagni e come in una specie di rito tagliano la loro cravatta!

Spostandoci in un piccolo centro di Copenaghen, a Dragor (Danimarca), nel giorno di carnevale è possibile partecipare ad una gara per eleggere “Il re dei gatti”. Giovani aitanti in costume e a cavallo, tenteranno di colpire una botticella (un tempo conteneva un gatto per tradizione), contenente dolci e premi per il cavaliere vincitore.

Arrivando a sud dell’Europa, nel cuore del Mediterraneo, approdiamo in Grecia. Il carnevale più prestigioso in Grecia è quello che si tiene a Pratasso, dura tre settimane con sfilate floreali e sontuosi balli in maschera. la caratteristica principale sono le battaglie di cioccolata: alcune ragazze in costume su dei cocchi dorati gettano sul pubblico petali e dolci. La maschera caratteristica di Pratasso è il “domino nero”, un ampio mantello con cappuccio nero, derivato dal carnevale di Venezia.

Da non perdere è sicuramente il carnevale di Londra, il Notting Hill Carnival. Nella città multietnica per antonomasia, il carnevale è uno spettacolo nel quale le tradizioni folcloristiche di tutto il mondo si mischiano per dare vita ad un cocktail unico e imperdibile. E’ possibile incontrare musicisti di strada che creano l’ambiente tipico di musica jazz, raggae, hip-hop… E’ decisamente un evento globale, raggruppando gruppi provenienti dall’Afghanistan, Blangadesh, Filippine, Russia, Africa. Il carnevale si festeggia l’ultima settimana di agosto, e negli ultimi due giorni vengono allestiti due palcoscenici dove si esibiscono gratuitamente artisti famosi provenienti da tutto il mondo.

Uno dei carnevali definiti più pazzi al mondo è quello di New Orleans. Qui i festeggiamenti
vengono presi molto sul serio, infatti questo periodo è definito dagli abitanti “madness” (follia).
C’è un’ondata generale di euforia, dove anche le persone più “rispettabili” nella comunità cittadina, si travestono da Dragor!
Prossima tappa, Isole Vergini! posto decisamente paradisiaco, il carnevale che si festeggia qui, precisamente a s. Thomas è una festa che coinvolge tutta la popolazione e attira molti turisti.

Gente allegra, costumi dai coloro sfolgoranti, natura incontaminata…tutto questo è il carnevale a S. Thomas!
Il nostro bizzarro viaggio non può escludere un paese dove il carnevale è uno spettacolo vivente a 360 gradi!
Il Carnevale di Rio de Janeiro. Per un intero anno, sia gli uomini che le donne, non hanno avuto un solo pensiero in testa: Carnaval!

Splendidi abiti sfilano nelle strade a ritmo di samba per tutta la notte, ci si sente felici, allegri, occhi che brillano ad ogni angolo della strada. Tutta la notte i canti tradizionali brasiliani, con carri allegorici e splendide donne in perizoma inondano tutta Rio.
Un mondo di Carnevale!

Lascia un commento

Viale Pico delle Mirandola, 15
00142 - Roma
P.IVA 11924061002

redazione@martemagazine.it
tel. 0686760565

Utility

Contenuti

martemagazine.it © Associazione Culturale Procult - 2007  - Registrazione tribunale di Roma n. 19/2022 del 10 febbraio 2022