C. Godano, I vivi

LIBRI- I vivi è il primo tentativo di Cristiano Godano, leader ventennale dei Marlene Kuntz,di immergersi nel Gange della scrittura. Da questo esperimento, esce fuori una raccolta di racconti dal sapore lontanamente palahniukiano e dalla ricercatezza nabokoviana. Lo stile, arricchito da un eleganza sintattica quasi esasperante ricorda lo scrittore russo in più passaggi. La scelta delle parole, la melodia che le lega tra loro, la sinuosità della prosa si affianca a una ricerca della bellezza quasi d’annunziana.
Negli scritti, nonostante lo sforzo, si sente la presenza del Godano cantautore. L’eccessiva ricercatezza, il linguaggio ostentatamente aulico, portano a pensare che i racconti non siano stati scritti di getto, sotto l’impeto infuocato di un flusso creativo, ma che dietro di essi ci sia un labor limae più che ponderato.

Sorprende come l’autore abbia la volontà di liberarsi dal peso della sua figura di artista, ma non ne può fare a meno, i riferimenti all’arte colta, i dettagli letterari e musicali non riescono a sfuggire all’occhio del lettore più attento, e di questo non c’è che rendere merito; ma a tratti la lettura risulta affaticata da un’artificiosità che tende al limite. Nel complesso, come opera prima, è da considerarsi semplicemente bella, di quella semplicità di cui l’autore sembra che abbia voluto disfarsi.

Cristiano Godano, I vivi, Edizioni 24/7, pag. 280, € 15

Link:
www.24sette.it
www.marlenekuntz.com
www.rizzoli.eu

Lascia un commento

Viale Pico delle Mirandola, 15
00142 - Roma
P.IVA 11924061002

redazione@martemagazine.it
tel. 0686760565

Utility

Contenuti

martemagazine.it © Associazione Culturale Procult - 2007  - Registrazione tribunale di Roma n. 19/2022 del 10 febbraio 2022