Visualizza articoli per tag: Storia

Mercoledì, 11 Marzo 2009 23:10

Femminismo: una storia lunga un secolo

Come mai avete deciso di riprendere in mano il testo del 1987, 8 marzo. Storie miti riti della Giornata Internazionale della donna?
TILDE CAPOMAZZA - Io direi che ci ha spinto il senso di responsabilità politica. Lei vede bene a qual punto di commercializzazione, di omologazione a tante feste simili come quella della mamma, San Valentino e affini era stata portata questa data che ha tutt’altre origini e tutt’altro intento.

Pubblicato in Interviste 2007-2012

DVD+ LIBRO- Dall’inizio del secolo scorso la ricorrenza dell’8 marzo ha assunto un interessante e simbolico valore soprattutto sociale ma anche storiografico: la conquista di alcune libertà e la lotta per ottenerne altre, che sono di fondamentale importanza per la crescita di un Paese democratico, sono state il leit motiv che ha spinto le donne ad unirsi e festeggiarsi, anche quando, come negli ultimi anni una data storica come questa è stata banalizzata dai media, dalle donne stesse e dalle commercializzazioni a tappeto di fiori e cioccolatini.
Il Dvd ed il volume di Tilde Capomazza, programmista- regista RAI che ha realizzato come free- lance una serie di documentari per l’AIDOS ed altre associazioni femminili nazionali, e Marisa Ombra, partigiana che ha fatto parte dell’UDI (Unione Donne Italiane), 8 marzo: una storia lunga un secolo delle Edizioni Iacobelli è un utile strumento per rinfrescarci la memoria.

Pubblicato in Focus ON
Mercoledì, 08 Aprile 2009 21:51

Sergio Toppi e la Storia

sergio_toppi [ARTI VISIVE]

Sergio Toppi. Il segno della Storia è il titolo della mostra principale della terza edizione di BilBOlBul, il Festival Internazionale del Fumetto che si è svolto a Bologna.
L'esposizione, allestita presso il Museo Civico Archeologico dal 6 marzo al 12 aprile, presenta al pubblico oltre duecento fumetti e illustrazioni, tratti dalla vastissima produzione dell'autore che conta ormai più di quaranta anni di produzione.
La mostra rifiuta la sterile divisione delle opere su basi cronologiche, coglie piuttosto i nodi centrali del tratto incisivo di Toppi, non tralasciando alcune importanti innovazioni stilistiche.

Pubblicato in Notizie