Con la Digital Music Experience il MAXXI racconta il suono elettronico

Fino a sabato 11 luglio il MAXXI di Roma ospiterà la prima edizione di DMX Digital Music Experience, la rassegna multimediale che esplora il legame tra arte e musica elettronica nelle sue molteplici declinazioni, tra postazioni audio, video, record cover e strumenti musicali, come il theremin e il synth analogico Moog modular.

Al centro del progetto – che vede tra i curatori il giornalista e critico musicale Ernesto Assante – una serie di incontri per scoprire e approfondire i linguaggi dell’electronic sound, e un percorso storico che illustra l’evoluzione del genere, dall’elettronica d’avanguardia di inizio Novecento fino ai nuovi stili musicali dei nostri giorni, passando per la disco di Moroder e la Detroit techno.
L’Experience è anche un’installazione interattiva con musica dance in diffusione continua, arricchita da più di cento scatti di Giovanni Canitano e di altri fotografi musicali, e un’occasione di confronto sul tema con i Dj che si alterneranno al desk ogni sera per l’intera durata dell’esposizione.

Di seguito il programma dei prossimi set a DMX presso il MAXXI.

Martedì 7 luglio, ore 18.00 – 19.00 Claudio Coccoluto, P41
Mercoledì 8 luglio, ore 18.00 – 19.00 Massimiliano Troiani, Alex Paletta
Giovedì 9 luglio, ore 18.00 – 19.00 Ralf, Italian WaWe
Venerdì 10 luglio, ore 18.00 – 19.00 Tommaso Checchi, Andrea Rango
Sabato 11 luglio, ore 18.00 – 19.00 Joe T Vannelli, Daniel Jaze, Ed Friman

www.fondazionemaxxi.it/events/dmx-digital-music-experience

Lorenzo Savarese

arte, digital music experience, Maxxi, musica, numero092015

Lascia un commento

Viale Pico delle Mirandola, 15
00142 - Roma
P.IVA 11924061002

redazione@martemagazine.it
tel. 0686760565

Utility

Contenuti

martemagazine.it © Associazione Culturale Procult - 2007  - Registrazione tribunale di Roma n. 19/2022 del 10 febbraio 2022