Design, Trash ‘n Jewels

169392 349181398486438 1010858350 o
[ARTI VISIVE]

169392 349181398486438 1010858350 oNAPOLI- Ospitata nel giardino dell’Ostello la Controra di Napoli,  la mostra Design Trash ‘n Jewels il 21 giugno e il prossimo 19 luglio, dalle ore 19.00, in piazzetta Trinità alla Cesarea 231 (via Salvator Rosa), è  una esposizione collettiva e nel contempo un nuovo progetto di network di creativi campani ‘green’ e di design indipendente.
Alla suggestiva serata, accompagnata dal buffet di prodotti biologici preparato da Anna e Oscar de “La Ragnatela” e servizio bar della Controra con la selezione musicale a cura del Dj Peter Everett, i venti creativi partecipanti hanno esposto complementi di arredo, bijoux, oggettistica e abbigliamento.
Tra i tanti oggetti insoliti in esposizione, le lampade-tanica “Light Tank”, quelle in carta di Gigi d’Eustachio e quelle coloratissime e dotate di un particolare sistema di assemblaggio brevettato da Sergio Catalano; l’originale sedia per bambini in carta da colorare con pennarelli, prodotta da Trim Studio, gli oggetti di arredo di Esprimo Design e i cachepot concettuali “Mine di natura” disegnati da Roberto Monte, il vassoio “Free Hand” di Laru, le creazioni ispirate al mondo dei bambini di Emmegi e la nuova collezione di gioielli realizzate con i bottoni e in gomma  di Franzisk. Gli artisti, dunque rielaborano, riusano e rivisitano con il loro personale stile oggetti di uso quotidiano così che materiali e forme prendono nuova vita.

La collettiva si riunisce dal  2007 e ha come scopo quello di creare un vero e proprio network tra gli artisti, 338727 350004845070760 1022797220 osecondo quanto già accade in altre regioni dove molti di degli artisti partecipano a saloni fiere ed eventi. “Da qui il nostro impegno per creare una rete che ci dia spazi e visibilità anche nel nostro territorio sostengono le organizzatrici, Franzisk e Laru.
Ricalcando l’idea dei mercatini berlinesi ed europei in genere, questa esperienza è stata, quindi, il primo Flea Market napoletano dove si barattavano oggetti vecchi di casa, abbigliamento, libri, dischi e altro ancora.
In più, partecipavano anche giovani artigiani napoletani vendendo le proprie creazioni. Da mercatino ‘svuota soffitte’  il Design, Trash ‘n Jewels si è trasformato in un appuntamento per gli artisti  che hanno trovato così un’occasione per esporre le proprie opere, conoscersi e farsi conoscere dal pubblico, una rete tra artisti e designer di tutta la Campania che puntano alla creazione di un vero e proprio network che consenta di trovare spazi e occasioni di visibilità, come accade già in altre regioni.

Maria Colucci

arti visive, Design, Trash ‘n Jewels, Maria Colucci, martelive, MArteMagaizne, Napoli, News, Ostello La Controra

Lascia un commento

Viale Pico delle Mirandola, 15
00142 - Roma
P.IVA 11924061002

redazione@martemagazine.it
tel. 0686760565

Utility

Contenuti

martemagazine.it © Associazione Culturale Procult - 2007  - Registrazione tribunale di Roma n. 19/2022 del 10 febbraio 2022