Eugenio Finardi si aggiudica il Premio Tenco

[MUSICA]

La notizia è arrivata qualche giorno fa: Eugenio Finardi, del quale ancora ricordiamo la coinvolgente esibizione sul palco dell’Alpheus avvenuta durante l’appena trascorsa edizione del MArteLive, si è aggiudicato il prestigioso Premio Tenco.
Ha concorso nella Sezione 4 del concorso, quella riservata agli Interpreti di canzoni non proprie.

Nella lista dei finalisti figuravano: Roberto Cipelli, Paolo Fresu, Philippe Garcia, Gianmaria Testa e Attilio Zanchi con “F. à Léo”; lo stesso Eugenio Finardi, che con l’ensemble di musica classica Sentieri Selvaggi diretto da Carlo Boccadoro ha prodotto l’album “Il cantante al microfono”; Alessio Lega con “Compagnia cantante”; Petra MagoniFerruccio Spinetti con “Musica nuda 55/21”; e infine Syria con “Un’altra me”.
I vincitori delle altre sezioni sono stati i Baustelle, con il disco “Amen”, per la categoria Album dell’Anno; Davide Van De Sfroos con “Pica!” si è invece imposto nella sezione dedicata agli Album in dialetto e Le luci della centrale elettrica hanno vinto la targa come Migliore Opera Prima con “Canzoni da spiaggia deturpata”.
L’album, che è valso la vittoria a Finardi e a “Sentieri Selvaggi”, è un omaggio a Vladimir Semjonovic Vysotskij, artista russo scomparso nel 1980.
L’appuntamento è fissato ora per i giorni che vanno dal 6 al 9 novembre, periodo in cui nel Teatro Ariston di Sanremo si terrà la cerimonia di premiazione.

AltreNews Magazine, Eugenio Finardi si aggiudica il Premio TencoEugenio Finardi, martelive, martemagazine, musica, Premio Ttenco

Lascia un commento

Viale Pico delle Mirandola, 15
00142 - Roma
P.IVA 11924061002

redazione@martemagazine.it
tel. 0686760565

Utility

Contenuti

martemagazine.it © Associazione Culturale Procult - 2007  - Registrazione tribunale di Roma n. 19/2022 del 10 febbraio 2022