Federalismo tribale

[P2P]

Abbiamo aspettato anni, ma ce l’abbiamo fatta a diventare una democrazia compiuta. Oggi, a più di 60 anni dalla firma della Costituzione e a quasi venti (esagero..) da Tangentopoli, possiamo dirci un sistema al termine della transizione.
Diciamolo con orgoglio:
anche noi siamo in Europa! Anche noi siamo nella civiltà!
Anche noi rispettiamo le regole dell’alternanza!
Anche noi potremo godere di una governabilità garantita!
Anche noi vedremo rispettare i patti elettorali!
Anche noi riusciremo ad ammodernare il Paese!
Anche noi ritorneremo a crescere e a prosperare!
Anche noi avremo una classe politica matura e responsabile!
Anche noi potremo andare in giro per il mondo senza sentirci guardati come i fratellini scemi e un po’ sfigati!
Anche noi potremo essere rispettati e considerati un interlocutore internazionale affidabile e concreto!
Finalmente non ci saranno più differenze tra noi e le altri grandi democrazie del mondo, proiettate verso il futuro e pronte a raccogliere la sfida della globalizzazione e del multiculturalismo.
Non ci credete?
Ma come no?
Perché, riuscite a trovare delle differenze?

Eva Kent, Federalismo tribaleElezioni, martelive, martemagazine, Rubriche

Lascia un commento

Viale Pico delle Mirandola, 15
00142 - Roma
P.IVA 11924061002

redazione@martemagazine.it
tel. 0686760565

Utility

Contenuti

martemagazine.it © Associazione Culturale Procult - 2007  - Registrazione tribunale di Roma n. 19/2022 del 10 febbraio 2022