Report Live. vol.1

E’ piacevole avere conferme riguardo la dimensione live come un mondo totalmente diverso, unico. Giovani artisti riesocno a dare emozioni dal vivo donano emozioni, sensazioni irripetibili in studio. Ultimamente ci è capitato di assistere ad un pò di bei concerti. Ne prendiamo tre in particolare: Areamag (7.7.07), Cappello a Cilindro (5.7.07), Bud Spencer Blues Explosion (4.7.07)

Areamag (Gabriele Ortenzi) @ FaraNight 7.7.07
Al FaraNight su un terrazzo che si trasforma in un palco nel cuore della Sabina ogni anno 7/8 gruppi si alternano mentre giù una folla trasudante alcol, ogni anno sempre più numerosa e molesta, si accalca per raccogliere un pò di salsiccia, bruschetta. Faccio appena in tempo a sedermi sull’erba che Grabriele (Areamag) inizia la sua versione allucinata della “Legge dello Spazio Condiviso” solo voce, una voce che riproduce ogni suono, basta una piccola valigetta gialla collegata all’amplificazione e inizia un delirio vocale, si registra, registra i suoi suoni e poi li rimanda come base e su quelli canta e ancora registra e ricanta per sette o otto minuti giù i volti ancora lucidi e meno affamati rimangono affascinati e riesco in tempo a registrare qualcosa perchè quello che è successo non accadrà mai più.

Cappello a Cilindro @ Settimo Senso 5.7.07

I Cappello a Cilindro sono ormai una vecchia conoscenza ma ad ogni loro concerto non si riesce a non rimanere stupito cosa sono capaci di fare sul palco. Diverte vedere che i pezzi live non somno mai uguali al quelli del concerto precedente ne tantomeno seguiono l’andamento del disco. Non lo fanno appositamente… semplicemente non si regolano! I Cappello si guardano e ridono quando qualcuno di loro parte per la tangente, si guardano e ridono quando succede qualcosa di inaspettato ed è spettacolare vedere l’affiatamento di un gruppo di otto elementi, tantissimi, e l’allegria che trasmettono.

Bud Spencer Blues Explosion @ S.i.r. 4.7.07

Al Sir (Spazio Indipendente Romano), organizzato dal buon Walter Ego per l’ultimo appuntamento oltre ai Poppy’s Potrait e i The Action, suonano i Bud Spencer Blues Explosion, un duo batteria e chitarra. Cesare alla Batteria, Adriano chitarra e voce. Energici, Adriano non fa un concerto senza rompere una corda. Spingono da matti, fanno di tutto, chitarra e batteria dialogano perfettamente sono una cosa e sola e se me ne accorgo io che non ho orecchio vuoldire che è vero! Al termine del concerto lo dico ad Adriano… non fare un disco che non sia Live, registralo ma solo live e lui già lo sa e ride e mi dice: “mi sto attrezzando…”

www.myspace.com/areamag
www.myspace.com/cappelloacilindro
www.myspace.com/budspencerbluesxplosion

Lascia un commento

Viale Pico delle Mirandola, 15
00142 - Roma
P.IVA 11924061002

redazione@martemagazine.it
tel. 0686760565

Utility

Contenuti

martemagazine.it © Associazione Culturale Procult - 2007  - Registrazione tribunale di Roma n. 19/2022 del 10 febbraio 2022