Il vero inquinamento

[LE PROUDERIE]

Il Comune ha pensato bene di costruire una fontana al centro della rotatoria antistante casa mia e il mio Studio, situati su due palazzi limitrofi. Hanno cominciato i lavori lo scorso giugno. I lavori si sono protratti per tutto il mese di luglio. Ad agosto la fontana era già attiva e zampillava acqua per quasi tutte le ore del giorno e della notte. I netturbini un tempo pulivano le strade sottostanti il mio condominio alle sette del mattino.

Poi, col tempo, hanno pensato bene di anticipare il passaggio del loro rumorosissimo automezzo dotato di spazzole rotanti alle ore sei. Da alcuni mesi hanno deciso che le cinque e mezza è l’ora certamente migliore per svolgere le prestazioni professionali di cui sopra. Davanti casa mia c’è una zona pedonale, sulla quale si affacciano numerosi palazzi. Sembra che a tutti sia venuta voglia di ristrutturare le facciate. E quindi cantieri su cantieri. Ponteggi su ponteggi. Trapani su trapani. Il Sindaco ha approvato la realizzazione di una pista ciclabile che si dipana lungo il perimetro del mio condominio. E quindi martelli pneumatici su martelli pneumatici per porre in essere la sua realizzazione. Poi ci sono le auto che passano, i motorini con la marmitta elaborata. Le signore con i talloni secchi che si salutano da una distanza di almeno 50 metri. Il vero problema non è Obama o McCain. Non è l’acceleratore del Cern. Non è il buco dell’ozono o il costo al barile del petrolio. Il vero problema è l’inquinamento acustico cittadino.

di Porfirio Rubirosa

www.porfiriorubirosa.it
www.myspace.com/porfiriorubirosamusic
porfirio@porfiriorubirosa.it

martelive, martemagazine, Rubrica LE PROUDERIE: Il vero inquinamentoRubrica, Rubriche

Lascia un commento

Viale Pico delle Mirandola, 15
00142 - Roma
P.IVA 11924061002

redazione@martemagazine.it
tel. 0686760565

Utility

Contenuti

martemagazine.it © Associazione Culturale Procult - 2007  - Registrazione tribunale di Roma n. 19/2022 del 10 febbraio 2022