Visualizza articoli per tag: roma

Sabato, 07 Febbraio 2009 06:39

Udienza di Vaclav Havel

[TEATRO]

Al Piccolo Eliseo di Roma è in scena fino all’8 febbraio, per la regia di Pietro Bontempo, Udienza, un’opera di Vàclav Havel, scrittore, drammaturgo nonché uomo politico tra i più importanti dello scorso secolo.
Nello sgangherato e squallido ufficio di una fabbrica di birra, il giovane drammaturgo Vanek (interpretato dallo stesso Pietro Bontempo), perseguitato dal regime come intellettuale dissidente e costretto per sopravvivere a lavorare spingendo barili di birra, viene convocato dal suo capo (Roberto Abbati) per quella che sembra essere una chiacchierata amichevole, ma che potrebbe rivelarsi una specie di interrogatorio.

Pubblicato in Notizie

LIBRI- Per un borghese di fine ottocento andare a teatro poteva rappresentare un’occasione per evadere dalla realtà quotidiana o, al contrario, un innocente divertissement che gli consentisse di spiare – dietro la coltre protettiva della quarta parete – frammenti di vita altrui. Lo spettatore di oggi, invece, può contare su una vasta gamma di dispositivi tecnologici perfettamente in grado di soddisfare – quanto e meglio della messinscena - sia le esigenze di svago che il suo inguaribile voyeurismo. 

Pubblicato in Focus ON
Martedì, 18 Novembre 2008 01:09

Frammenti di Picasso al Vittoriano

[GRAFFI(A)TI AD ARTE]

shibaIl mese scorso si è inaugurata un’importante mostra al Complesso del Vittoriano dedicata al pittore che più rappresenta il secolo passato: Pablo Picasso.
Fino all’8 febbraio 2009, la raccolta Picasso 1917 – 1973: l’arlecchino dell’arte presenta il viaggio in Italia dell’artista che ha fatto del suo percorso artistico un continuo di corsi e ricorsi. In realtà il periodo in cui la città di Roma ospitò l’artista fu breve, appena poche settimane, per permettere l’allestimento del balletto Parade, definito da Gertrude Stein, amica di Picasso, il balletto cubista.

Pubblicato in Rubriche
[CINEMA]

«Roma è come a libertà», questo il tema che ritorna insistentemente quasi come un ritornello nel cortometraggio Roma, un giorno, presentato in anteprima lo scorso 12 ottobre alla Libreria RGB di Testaccio e in concorso al prossimo Festival di Cinema Indipendente di Lione. L’opera nasce da un’idea di Massimiliano Coccia, sceneggiatore del cortometraggio, che, insieme al regista Matteo Botrugno, dà vita ad un flusso inarrestabile di pensieri sulla libertà, sulla morte, sullo scorrere dei giorni, e soprattutto sulla città eterna.

Pubblicato in Notizie
Venerdì, 06 Giugno 2008 14:24

Festa Europea della Musica

[MUSICA]

Nata in Francia nel 1982 per iniziativa del Ministro della Cultura Francese, Jack Lang, la FESTA EUROPEA DELLA MUSICA è l'evento che ogni 21 giugno celebra l’arrivo dell’estate in molte città d’Europa e nel mondo, regalando centinaia di concerti completamente gratuiti, di ogni genere musicale.
A Roma, la Festa Europea della Musica è giunta alla XIV edizione e conta su collaborazioni consolidate con molti soggetti operanti in campo musicale a livello locale, nazionale ed internazionale.

Pubblicato in Notizie
[ARTI VISIVE]

I soliti paradossi della vita! E' incredibile come un'area, che porta il nome di "Ara Pacis", nata per esaltare e celebrare la pace, sia invece oggetto di discussioni e attacchi continui. Se solo Augusto potesse parlare!
Chi è Augusto?Ma Augusto Imperatore. Fu lui a volere questo altare per celebrare la pace stabilita in tutto l'Impero Romano dopo le sue imprese in Spagna e Gallia. E la sua inaugurazione ebbe luogo il 30 gennaio del 9 a.C.

Pubblicato in Notizie
Martedì, 01 Aprile 2008 09:13

Il gioco della sensualità catturato dall'Arte

[ARTI VISIVE]
La sensualità è da sempre fonte di ispirazione per le arti e la cultura di popoli ed uomini: differenti epoche per differenti concezioni del termine.
Sensualità è musica, è la voce liquida di Jobim, espressione della onirica bossa nova brasiliana di Garota de Ipanema e Águas de março, è il tocco di jazz di Miles Davis, è la profondità di Amy Winhouse, è la distorsione altalenante di Babe I’m gonna leave you dei Led Zeppelin.
Pubblicato in Notizie
Mercoledì, 08 Aprile 2009 08:37

Fiorella Mannoia: io posso dire la mia...

Fiorella Mannoia è una delle più grandi interpreti italiane.  Ha vinto 5 volte la Targa Tenco come Miglior Interprete e ha lavorato al fianco di grandi cantautori come De Gregori, Battiato, Ivano Fossati, Enrico Ruggeri, Pino Daniele, Vasco Rossi, Luciano Ligabue e tanti altri. Il suo debutto nel mondo della canzone risale nientemeno che al 1968 a Castrocaro con una canzone di Adriano Celentano, ma è solo con gli anni '80 che finalmente arriva al successo del grande pubblico con canzoni come "Pescatore" (in duetto con Pierangelo Bertoli), "Caffè nero bollente" (Festival di Sanremo 1981), "Come si cambia" (Festival di Sanremo 1984), "Sorvolando Eilat" (Festivalbar 1986) e, soprattutto, "Quello che le donne non dicono" (1987 di E. Ruggeri) e "Le notti di maggio" (1988 di I. Fossati) che le valgono il Premio della Critica a Sanremo.

 

Pubblicato in Interviste 2007-2012
Mercoledì, 01 Agosto 2007 10:53

Chiude EstateAllaSapienza

[MUSICA]

Cultura e musica, binomio vincente della terza edizione di Estate alla Sapienza

Domenica 29 luglio, sulle note del vincitore di Sanremo 2007, Simone Cristicchi, si è conclusa la terza edizione di Estate alla Sapienza, la kermesse organizzata dal più grande Ateneo capitolino. Con punte di seimila spettatori, la manifestazione si è rivelata una delle più interessanti realtà culturali dell’Estate Romana. 

Pubblicato in Notizie
Pagina 15 di 15