Sabato, 14 Luglio 2012 23:13

Cristina D'Avena: un Vintage d'infanzia

[MUSICA]

CristinaROMA- Lunedì 9 luglio, notte: un'atmosfera quasi surreale ha colorato di ricordi il pubblico dell'AnyGivenMonday, noto appuntamento della rassegna estiva Roma Vintage. Cristina D’Avena è stata accolta con un boato da stadio da ragazze e ragazzi di trent’anni e oltre.
Pubblicato in Notizie
Sabato, 14 Luglio 2012 16:57

Snoop Dogg

ROMA- Martedì 3 luglio al PostePay Rock in Roma Snoop Dogg e la sua gang... e per tutti un motherfuckers!

Foto di Federico Ugolini
Pubblicato in Archivio Fotogallery
Sabato, 14 Luglio 2012 16:19

Bentornati Garbage!

ROMA- Sette anni di assenza dalle scene musicali sono tanti anche per i più grandi. C’è la paura che il pubblico si disaffezioni, che ti metta nel dimenticatoio, in quel cassetto pieno di cose che se non alimenti, e non sei ancora entrato nella leggenda, si spengono piano e inesorabilmente.
Pubblicato in Report Live
ROMA- Anche quest’anno l’estate romana non delude. Un tripudio di festival trasformano la Capitale in un continuo evento a cielo aperto. Soprattutto la musica la fa da padrona. Ogni genere di musica riempie di note la città eterna, in location in cui alzando gli occhi è ancora possibile vedere le stelle.
Pubblicato in Report Live
Sabato, 14 Luglio 2012 15:41

Poesia superstite: Andrea Franchi

Andrea Franchi ha pubblicato in primavera il suo disco d’esordio, Lei O Contro Di Lei, ma è tutto tranne che un esordiente: ha iniziato a lavorare più di dieci anni fa con nomi del calibro di Marco Parente e Irene Grandi ed è dal 2003 uno stretto collaboratore di Paolo Benvegnù, senza contare che ha lavorato anche in teatro. Insomma di cose da raccontare ne ha in questa lunga intervista!
Pubblicato in Interviste 2007-2012
Sabato, 14 Luglio 2012 15:32

Paolo Petrocelli, l’asso pigliatutto!

Di questi tempi carichi di promesse tecnologiche eppure oscuri quasi come le “ere di mezzo”, dato che non mancano neanche le profezie apocalittiche per la fine dell’anno, sorprende che ci sia qualcuno che, in barba all’ossessione per la privacy, abbia deciso di far parlare di sé, non per raccontare le proprie tragedie o per denunciare i tagli alla pensione della nonna, ma piuttosto per far conoscere la propria storia, dal profilo assolutamente positivo ed edificante, tanto da poter fungere da esempio per chi volesse credere ancora in qualcosa, compreso soprattutto il proprio talento.
Pubblicato in Interviste 2007-2012
Sabato, 14 Luglio 2012 14:56

Dalla Lion un’estate con Dave McKean

[STREAP- TEASE: FUMETTI MESSI A NUDO]
diegociorraArkham Asylum e Black Orchid sono molto probabilmente le due opere peggiori di Dave McKean. Lo stesso autore l’ha ammesso in più di una intervista, il che lascia parecchio interdetti. Perché se questi sono i suoi lavori peggiori, che a più di vent’anni continuano a godere di ristampe stravendute, chi si è perso i migliori farebbe bene a lasciare un bel po’ di spazio libero in libreria.
Pubblicato in Rubriche
Sabato, 14 Luglio 2012 14:32

Il Sensei, i mangiapreti, il rubacuori

[IL_7 SU…]
il7Quando l’asfalto comincia a bollire, si sa che alcune menti frizzano, e infatti mi sembra di ricordare che fosse d’estate che un mio vecchio conoscente, un po’ gaudente, un po’ guascone e un po’ ciondolante, ma capace di improvvisi irrigidimenti a scatti per autoincitarsi, aveva preso a dire: “Sensei!”, ovvero, in giapponese, “Maestro”, di quel tipo che è anche maestro di vita, e spesso maestro di arti marziali.
Pubblicato in Rubriche

Masoko - COVER - stampaQuel che probabilmente è successo ai redivivi Masoko non è poi rarissimo. Una decade di onorata carriera da hipster idols, la loro, uniformemente spesa tra finissimo gusto vintage per il recupero revivalistico-enciclopedico in chiave pop della new wave che fu (ma proprio TUTTA), riconoscimenti mai del tutto privi di fondamento ma spesso spropositati che li vorrebbero geni variamente compresi e/o purissimi paladini del per pochi, e soprattutto live a pioggia a dar sfogo a talento e stile.

Pubblicato in Dischi
Sabato, 14 Luglio 2012 11:02

Marco Rò_ Un Mondo Digitale

Un Mondo DigitalePoche cose possono essere difficili da inquadrare come i contorni dell'eterna questione della libertà autoriale di un musicista. O almeno: non per più di qualche minuto. Specie se ci si abitua all'idea di fondo per cui entrare in contatto con il mondo di ogni artista ripropone lo stesso problema di una traduzione: mentre lo si decifra, ci si rende conto che è piuttosto fisiologico che qualcosa finisca per andar perso.

Pubblicato in Dischi
Pagina 7 di 90

MArteMagazine © 2007 | Associazione Culturale Procult . Tutti i diritti riservati


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare l’esperienza di navigazione e per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie Per saperne di più visita la nostra sezione privacy policy.

  
EU Cookie Directive Module Information