Visualizza articoli per tag: Vaghezze assortite e sperimentazioni mordaci e futuribiliGiving for the call

[IL_7 SU...]

il7Paolo Fattorini in un'ampia offerta di cantautori e canali satellitari in cui non tarderà a comparire, dopo aver fatto il pieno sulle radio, dice: "Voglio scegliere", e sta scegliendo se stesso pensando con affetto al suo pubblico.
Accompagnata da tenui svisate di chitarra in sottofondo, "Fragile", al di là del richiamo non voluto al notorio album degli Yes e al brano di Sting, ci offre un avanzamento piacevole attraverso riflessioni che vorrebbero essere utili, non le solite speculazioni sui tempi morti. "Stringiti a me se pensi che dissesti e disastri crescono in te, colpa non hai se credi che ti senti più fragile": un valido appoggio contro i terremoti può dare a qualche ingenuona l'impressione di poter franare in compagnia.

Pubblicato in Rubriche