Visualizza articoli per tag: Eva Kent

 [ILLETTERATA]

evakentDal ‘700 di Perrault all’800 dei Fratelli Grimm, fino al ‘900 di Calvino, la cultura popolare delle Fiabe è elemento imprescindibile della cultura di un Paese.

Pubblicato in Rubriche
Lunedì, 02 Maggio 2011 06:39

Forme di vita di nothombiana memoria

[L'ILLETTERATA]

evakentQuella mattina ricevetti una lettera diversa dal solito…”. Questo l’incipit del nuovo romanzo, Una forma di vita (per l’Italia tra le Edizioni Voland), di Amélie Nothomb, scrittrice belga, vissuta in Giappone al seguito di un padre diplomatico e naturalizzata francese.

Pubblicato in Rubriche
Sabato, 16 Aprile 2011 14:38

La vera lotta è quella con il duende

[L'ILLETTERATA]

evakentE’ una passione il flamenco. Una passione che ti nasce nel cuore e travalica le onde sonore dello sbattere i piedi e del trovare il compàs con le mani. E’ un ritmo interiore, il fluire di un’anima errante, che vaga alla ricerca dell’espressione di sé, quel duende di cui si sente parlare e che non trova quasi mai il pertugio giusto per uscire fuori.

Pubblicato in Rubriche
Giovedì, 31 Marzo 2011 11:20

Verrai a trovarmi d’inverno?

[L'ILLETTERATA]

evakentDell’assenza e della perdita. Dell’amore a tutto tondo. Della felicità e del dolore. Della ricerca e della scoperta. Cristiana Alicata con il suo Verrai a trovarmi d’inverno della Hacca Edizioni è davvero un piccolo gioiello.

Pubblicato in Rubriche
Giovedì, 17 Marzo 2011 16:31

Fototessere del delirio urbano

[L’ILLETTERATA]

evakentPoeta, omosessuale, ateo, anarchico, visionario, Antonio Veneziani con i suoi racconti dipinge un mondo che è come l’istantanea di una fotografia. Fototessere del delirio urbano, riedito dalla Hacca Edizioni a distanza di quasi trent’anni dalla prima uscita, è un percorso ad ostacoli, uno spettacolo efferato ed amaro, spirituale, pur rimanendo essenzialmente erotico e vagamente eroico.

Pubblicato in Rubriche
Mercoledì, 23 Febbraio 2011 23:53

Cristiano Cavina: a furia di scavare

[L'ILLETTERATA]

evakentUn po’ Emile Zola, un po’ solo Cristiano Cavina (e di suo già basta), Scavare una buca (Marcos y Marcos) è la piacevole sorpresa di scoprire che, ogni tanto, anche nell’Italia letteraria, si parla del tema spinoso del lavoro e delle morti bianche.

Pubblicato in Rubriche
Mercoledì, 09 Febbraio 2011 10:20

Ancora e sempre il genio Camilleri

[L'ILLETTERATA]

evakent406 a.C.: un lungo assedio costringe la città di Akragas (Agrigento) ad arrendersi ai Cartaginesi. Kalebas cerca di scappare fuori dalle porte della città, tramite un ingresso segreto, nel farlo incorre in un incidente che lo condurrà alla morte. Con lui svanisce nel nulla della terra il sacchetto di monete d’oro che portava con sé.

Pubblicato in Rubriche
Mercoledì, 08 Dicembre 2010 16:20

Una commedia umana

[L'ILLETTERATA]

evakentChissà perché leggendo il romanzo La commedia umana di William Saroyan (edizioni Marcos y Marcos nella collana miniMARCOS), continuava a tornarmi in mente il parallelo con la ben più famosa  e divina commedia di Dante Alighieri.

Pubblicato in Rubriche
Mercoledì, 24 Novembre 2010 00:52

L’erratica anima ebraica di Cohen

[L'ILLETTERATA]

evakentDi Leonard Cohen, dalla prima volta che ascoltai una sua canzone, mi ha sempre colpito l’intimo connubio tra la sua voce roca e inimitabile e la sottesa seduzione delle parole e del loro senso più profondo.

Pubblicato in Rubriche
Martedì, 09 Novembre 2010 12:58

Horror vacui

[L'ILLETTERATA]

evakentIo mi sono barricata e non ho aperto. Il sottotitolo dell’opera prima di Gabriella Di Luzio è emblematico della tenacia e del coraggio che vivono sottesi nel racconto. La morte ha bussato alla mia porta, edito dalla Graus, è il racconto del percorso terribile, doloroso della lotta contro il cancro.

Pubblicato in Rubriche
Pagina 2 di 9