Mercoledì, 17 Giugno 2009 09:26

Benedetta Palmieri, Un due tre stella

Scritto da Brunella Bianchi
Vota questo articolo
(0 Voti)

1_2_3stellaLIBRI- Benedetta Palmieri inaugura la collana Nuovi Scrittori Italiani dell'Editore Tullio Pironti con Un Due Tre Stella, raccolta di quattro racconti che hanno per protagoniste altrettante donne e la loro visione della vita e dell'amore.


Privilegiando la dimensione intimistica, Benedetta Palmieri al suo esordio da narratrice ma già collaboratrice di quotidiani e riviste, compie un percorso in quattro tappe dove il linguaggio dialettale e gli interrogativi universali si intrecciano e si alternano.
Storie minime quotidiane, lampi di suggestioni fugaci dal punto di vista femminile, talvolta ingenuo e infantile, che osserva il mondo con ironia  e leggerezza, attraverso un caleidoscopio ricco di sfumature e fantasia. Come la fantasia di Brigida che, nel racconto Un, osserva il mondo racchiuso nel vagone di un treno, commedia umana dello scrutarsi vicendevole arricchito dalla curiosità solitaria che ricorda il pirandelliano Uomo dal fiore in bocca, ma priva della tragedia di quest'ultimo. L'introiezione estrema che si nutre del prossimo, lascia via via spazio alla presenza di nuove figure che si aggiungono ad ogni racconto. Così nel racconto Due, il punto di vista di Anna si riversa nelle contorte dinamiche di coppia, mentre nel Tre regna l'armonia corale dell'amicizia, fino all'ultimo, Stella, dove si raggiunge la meta del proprio posto nel mondo, sulla falsariga del gioco infantile che suggerisce il titolo del libro.

La vita come spettacolo misterioso e affascinante, fatto di deviazioni e passaggi minimi che possono risultare per ognuno significativi o irrilevanti per portare ciascuno alle proprie scelte di vita. Non a caso ricorre, nelle pagine di questi racconti, la figura delle suore, simbolo di un mistero non solo di fede, ma anche di un universo avvolto dall'ombra che desta curiosità e disagio per una scelta così radicale e forte.
L'esordio di Benedetta Palmieri è un soffio leggero che conduce i pensieri, per perderli e mutarli improvvisamente o alimentare nuove domande, fino alla prossima conta: Un Due Tre Stella!

Benedetta Palmieri, Un Due Tre Stella, Pironti Editore, pag
Letto 2843 volte