Venerdì, 16 Gennaio 2009 14:29

Quello che le donne desiderano...in una scarpa!

Scritto da Ilenia Polsinelli
Vota questo articolo
(0 Voti)

[DIMODA&DEMODE']

ileniapolsinelliTempo di saldi, tempo di spendere un po’ di soldini mie Fashion Victims. Diciamolo pure, i saldi sono uno degli eventi più attesi dell’anno e quando arrivano non capiamo più nulla. Siamo pervase da quella sensazione smaniosa di dover acquistare a tutti i costi quel capo costoso che a prezzo pieno è praticamente inaccessibile. Ma la verità mie care è che a volte il fatto di essere troppo precipitose potrebbe indurci a fare acquisti che alla fine tanto convenienti non sono.

E’ vero ci sono le solite raccomandazioni, ovvero guardare il prezzo pieno del capo per confrontare poi la convenienza dello sconto e soprattutto tenere un occhio di riguardo alle cose scontate, nel senso che quando gli sconti sono troppo elevati, bisogna assicurarsi che il capo faccia parte della collezione attuale e che non sia invece una cosa riciclata dalla collezione precedente.
In realtà i saldi devono essere sfruttati con intelligenza. Considerato come l’occasione per acquistare l’oggetto dei desideri, un vestito, una borsa o delle scarpe che normalmente non possiamo permetterci. È in quel preciso momento che scatta in noi una sensazione di soddisfazione unica, vera adrenalina.

E qual è il capo o l’oggetto che vi manda in tilt mie care Fashion Victims? Quella cosa alla quale difficilmente si riesce a resistere? Passeggiando in questi giorni nelle strade più affollate di negozi, non ho potuto fare a meno di notare che i negozi più gettonati e presi letteralmente d’assalto, sono proprio quelli di calzature.
Le scarpe mie care! Eh sì proprio loro, al solo pronunciare questa parola le femminucce, ma anche i maschietti, hanno un vero e proprio sussulto. Non si sa il perché, gli scienziati più accreditati non riescono a dare una spiegazione razionale a quel fluido magico e speciale che hanno le scarpe.
Utilizzate per camminare, simbolo di incivilimento della società occidentale, le scarpe sembrano possedere qualche influsso ancestrale capace di annullare in un solo momento tutta la razionalità umana. Perché quando una donna indossa una bella scarpa con un minimo di tacco, il maschio medio perde completamente il controllo delle sue facoltà intellettive: inizia ad emettere vapore dalle narici, perde il controllo dei vasi sanguigni, vittima di cotanta sensualità.
Donne manager, madri, casalinghe, tutte, ma proprio tutte, sembrano possedute da un potere soprannaturale. Perdono la razionalità davanti ad una vetrina di Vic Matiè o Les Tropeziènnes. Attentissime risparmiatrici nella vita di tutti i giorni, calcolano il centesimo nel fare la spesa, disprezzano lo spreco e gestiscono al meglio una casa. Ma davanti ad una vetrina di scarpe si trasformano completamente, sono capaci di fare follie, di rinunciare a qualsiasi cosa pur di avere un paio di scarpe griffate e costosissime.
Punta tonda o stretta, tacco alto, medio, di vernice nera o magari rosso Chanel. Più se ne hanno, più si è soddisfatte, è uno dei casi in cui la parola sembra priva di significato. Passione che sfiora il feticismo? Freud ne sottolineava la duplice valenza: da una parte, la scarpa penetrata dal piede, allude alla capacità del corpo femminile di accogliere, dall’altra, resa spigolosa e appuntita dalla matita dello stilista, evoca tutto l’universo feticista legato all’estremità inferiore, il suo stare per i genitali femminili, ma anche il suo protendere fuori dal corpo come un pennone…

Visto che il periodo è perfetto per acquistarle, allora concedendoci un po’ di psicologia da salotto vediamo cosa rappresenta nella psiche umana, la scelta dell’acquisto di una scarpa, la scelta del colore piuttosto che la forma.
Punta rotonda? Se si opta per la scelta di una scarpa con la punta arrotondata, si tratta di una donna diciamo così, arrendevole, dolce, non aggressiva, delicata e indifesa. L’uomo potrebbe allora interpretarla come un senso di protezione sentendosi così forte e potente. Mentre i tacchi vertiginosi, a spillo, ma anche quelli con la punta grossa e nodosa, trasformano la donna in una venus in fus che esibisce i suoi attributi, una sorta di Virago, di malafemmina che non ama essere sedotta, bensì fare una strage di uomini!
E’ possibile quindi capire l’indole di una persona dal paio di scarpe che indossa, Miss Trampoliere: sexy e aggressiva; Miss scarpa da ginnastica: maratoneta, sportiva o casual; Miss Mocassino, elegante o super trendy. E’ proprio il caso di dire, dimmi che scarpe porti e ti dirò chi sei…buoni acquisti a tutte!

Letto 1647 volte