Visualizza articoli per tag: Eva Kent

Giovedì, 15 Maggio 2008 23:57

I primi soli e le prime sole

[LE PROUDERIE]

Era tutto così perfetto. Magico. Il telo da mare disteso sulla sabbia. Rivolto verso il sole ma al contempo perfettamente parallelo rispetto alla battigia. Intonso. Lindo. Morbido. Accanto a me c’era lei. Profumava di crema solare, ma era un odore delicato di vaniglia.Da par mio, avevo già provveduto ad applicare opportuna protezione fin da casa, proprio per valorizzare l’efficacia del prodotto. Ho soffiato nel mio cuscinetto gonfiabile fino a raggiungere la consistenza di mio gradimento.

Pubblicato in Rubriche
Sabato, 10 Maggio 2008 11:44

Redditi e privacy

[LE PROUDERIE]

La pubblicazione delle dichiarazioni dei redditi dei contribuenti italiani del 2005 è scandalosa. Una violazione della privacy in piena regola. Sono personalmente indignato, disgustato, sconvolto, imbufalito. Ma come? Ci si è fermati solo al 2005, quando erano disponibili anche quelle del 2007? Un vero scempio. Uno spreco. L’ennesimo insabbiamento. Avevo già cominciato a fissare i passanti con sguardo silenziosamente complice durante il tragitto che mi separa dal mio posto di lavoro.

Pubblicato in Rubriche
Sabato, 03 Maggio 2008 13:08

Ascanio Celestini: la storia e i lavoratori

[L'ILLETTERATA]

evakentOrmai celeberrimo attore, Ascanio Celestini è anche un abile scrittore di se stesso, visto che le partiture, che poi diventano libri venduti in abbinamento ai Dvd dei suoi spettacoli, se le scrive da solo.
Lo scorso anno (2007), proprio nel periodo primaverile, il buon Ascanio aveva portato al Teatro Ambra Jovinelli una rappresentazione di tutte le sue opere: Scemo di guerra, Radio Clandestina, Pecora Nera, Fabbrica e Appunti per un film sulla lotta di classe, che poi nel corso dell’anno è diventato un film/documentario sul collettivo auto- organizzato dei Precari Atesina, presentato alla Festa del Cinema di Roma 2007 nella sezione “Extra”.

Pubblicato in Rubriche
Sabato, 03 Maggio 2008 12:04

Luci ed ombre di un eroe in armatura

[STREAP- TEASE: FUMETTI MESSI A NUDO]

diegociorraHollywood è croce e delizia per tutti gli appassionati di fumetti, in particolar modo dei comics americani, il genere da cui gli studi cinematografici pescano a piene mani per affrontare la crisi di idee di successo. Hollywood permette ai fans di sognare, per lo più nei mesi precedenti all’uscita delle pellicole, quando si rincorrono rumors sulla trama e il cast e girano le prime foto, ma finisce per trasformare le speranze in cocenti delusioni quando critica e pubblico si accorgono dello scarto qualitativo tra la trasposizione su grande schermo e materiale di partenza.

Pubblicato in Rubriche
[LE PROUDERIE]

 

La bella stagione determina la necessità, dai più avvertita, di porre in essere opportune ritualità volte ad esorcizzare il rischio delle scottature epidermiche. Troppo spesso, infatti, la dissennata esposizione ai raggi solari, oltre a non garantire risultati efficaci in termini di pura stimolazione melaninica, genera un colore della pelle tanto volgarmente rubizzo quanto effimero e poco duraturo.
Pubblicato in Rubriche
Sabato, 19 Aprile 2008 23:17

Il mestiere più antico del mondo

[STREAP- TEASE: FUMETTI  MESSI A NUDO]

diegociorraApprofittiamo del tema della settimana e parliamo un po’ del mestiere più antico del mondo. Pensate per un attimo alle incisioni ritrovate in alcune grotte della Francia sud- occidentale, o alla celebre arte paleolitica della caverne di Altamira in Spagna;quelle scene di caccia già raccontavano una storia, e sono la testimonianza che il desiderio di comunicare la realtà ed intrattenere i propri simili con forme d’arte è un istinto insito da sempre nella natura umana. Erano fumetti?

Pubblicato in Rubriche
Venerdì, 18 Aprile 2008 11:59

Politica, letteratura e letteratura politica

[L'ILLETTERATA]

evakentMa che ve lo dico a fare che, da sempre, la letteratura è stata legata alla politica?
Certo non sempre, o comunque non in tutti i casi letterari, ma spesso è stato così, tanto da produrre opere socialmente impegnate, critiche, o anche solo propagandistiche (vedi G. D’Annunzio, per esempio).E’ come se la politica, con i suoi discorsi, i suoi inneggi, le sue idee, lasciasse sempre la porta spalancata agli interventi più o meni letterari e più o meno schierati degli artisti, degli scrittori.

Pubblicato in Rubriche
Venerdì, 18 Aprile 2008 11:52

Federalismo tribale

[P2P]

Abbiamo aspettato anni, ma ce l’abbiamo fatta a diventare una democrazia compiuta. Oggi, a più di 60 anni dalla firma della Costituzione e a quasi venti (esagero..) da Tangentopoli, possiamo dirci un sistema al termine della transizione.
Diciamolo con orgoglio:
anche noi siamo in Europa!
Pubblicato in Rubriche
Venerdì, 18 Aprile 2008 11:47

Amore al seggio

[LE PROUDERIE]

 

Entro a scuola. Varco la soglia della speranza e metto piede nell’androne al pianterreno. Sull’angolo, un carabiniere ha preso il posto quotidianamente occupato dal bidello. In bacheca la lista dei candidati. Inconfondibile nel layout. Cerco di comprendere quale sia il mio seggio. In questo sono agevolato dal mio spiccato senso dell’orientamento.
Pubblicato in Rubriche
Martedì, 08 Aprile 2008 14:19

Imbucati in rete

[STREAP-TEASE: FUMETTI  MESSI A NUDO] 
diegociorraIl Settecento è stato il secolo della rivoluzione industriale, l'Ottocento quello delle grandi discussioni teoriche sulle merci e infine il Novecento quello che ha visto trionfare prima il consumismo dei beni fisici e poi di quelli immateriali. Il nuovo millennio invece lo abbiamo iniziato chiedendoci se internet avrebbe prima o poi sancito la morte del prodotto fisico.
Pubblicato in Rubriche
Pagina 7 di 9