Martedì, 05 Maggio 2015 07:03

MANEGGIARE CON CURA #4 - Le edizioni

Scritto da

maneggiare discoLe edizioni non si mangiano. Ma con le edizioni ci si mangia?

Facciamo chiarezza sulla natura misteriosa di questi strani beni immateriali, chiamati “edizioni”. Nonostante il management musicale sia comunemente intesto come un rapporto tra manager e artista (in quanto persona fisica), un bravo manager non può trascurare la promozione e la valorizzazione, anche economica, della musica.

Mercoledì, 29 Aprile 2015 16:28

Riflessioni Urbane - concorso fotografico

Scritto da

Il concorso fotografico è rivolto a scoprire e descrivere, attraverso i tuoi occhi, il modo di vedere e vivere la città. Il “silenzio assordante” di uno scatto fotografico potrà dar voce alla tua passione, che tu sia un fotografo professionista o no. La partecipazione è gratuita e libera: la cultura contemporanea è uno dei cardini su cui costruire un progetto di rigenerazione urbana. Scadenza del bando: 18 maggio.

I temi delle fotografie sia a colori sia in bianco e nero, saranno:

  1. Street Photography: Light is Everywhere
  2. Il Degrado a Roma
  3. La Street Art

Gli scatti saranno pubblicate nel catalogo del concorso realizzato dalla casa editrice EDUP (Edizioni Dell’Università Popolare), mentre le foto dei finalisti saranno esposte al Museo Boncompagni Ludovisi di Roma.

Creatività, originalità ed espressione saranno premiate da una giuria tecnica presieduta dallo street photographer e docente di fotografia a dell’UPTER, Robbi Hüner e da una giuria del FAI Giovani Roma e dell’UPTER.

www.upter.it/index.php/component/k2/item/1153

 
Martedì, 21 Aprile 2015 10:59

OPERA BOSCO, il Museo di Arte nella Natura

Scritto da

OPERA BOSCO, il Museo di Arte nella Natura è un’esperienza immersiva in un luogo che sembra lontano dalla civlità. E’ un percorso artistico tra alberi, muschi, licheni e liane intrecciate in opere d’arte completamente integrate con la natura, fatte con materiale di recupero del bosco stesso, grotte portate alla luce, sculture ricoperte da vegetazione in perfetta osmosi.

La cosa che meno ha a che fare con l’arte è la pianificazione, sarà per questo motivo che folti eserciti di musicisti, in balia degli eventi, finiscono spesso per smarrirsi nel sottobosco della musica fatta per hobby. Sia chiaro, il valore artistico di un progetto non si misura dal suo successo. Tuttavia non c’è altro modo di diffondere il frutto della propria creatività, se non rendendola sostenibile (leggi “remunerativa quanto basta da non mollare”). Dunque, se è vero che Maneggiare con cura dovrà indicarvi la strada giusta da percorrere, allora non possiamo fare altro che cominciare dalla prima regola di sopravvivenza: avere un piano. Un comune errore che si commette nella pianificazione di un progetto è fare un elenco di obiettivi e non un elenco di azioni. Ciò vuol dire che è inutile pianificare di “suonare al festival della vita” senza sapere chi dovrà preparare una presentazione, chi dovrà inviarla, chi dovrà chiamare, quando, a chi… Insomma, un piano di lavoro utile contiene tutte quelle azioni che lentamente, una dopo l’altra, faranno in modo che accada qualcosa. Ma non finisce qui, come è noto, i nostri sono tempi imprevedibili, dunque il vero asso nella manica per evitare spiacevoli black-out nella vita di un progetto artistico, è avere sempre un piano B.

- zingiu -

Lunedì, 20 Aprile 2015 19:06

SHOT – la sessualità in un colpo solo

Scritto da

Il Concorso ha per oggetto la creazione di un elaborato fotografico che descriva ed interpreti la visione della sessualità femminile. Le 50 foto ritenute migliori dalla giuria popolare (1 foto tramite social) e dalla giuria tecnica (49 foto) saranno esposte in due esibizioni collettive a Roma, nellla Casa Internazionale delle Donne, e a Viterbo, nel Chiostro medievale di San Carluccio in occasione del Festival Culturale Caffeina. Inoltre, la foto più votata dalla Giuria Popolare e la prima delle 49 foto scelte dalla Giuria Tecnica riceveranno due premi in denaro. Scadenza del bando 15 maggio.

L’Associazione Culturale Maxsi organizza la prima edizione del contest fotografico “SHOT”. L' intento è quello di sensibilizzare ed incentivare la salute sessuale femminile come diritto inderogabile dell’essere umano. Riconoscere tale diritto significa riconoscere una parte essenziale della salute generale dell'individuo e perseguire un miglioramento della sua condizione. Nonostante i progressi avuti, purtroppo, è ancora tanta la strada da percorrere per arrivare alla realizzazione di un mondo dove l’uguaglianza e le pari opportunità siano unanimemente riconosciute ed accettate. Il contest, nasce come piccolo contributo per questa causa, rivelando attraverso un differente canale comunicativo, problematiche ed informazioni che stanno alla base della salute sessuale femminile ed incentivando, contemporaneamente, l’espressione di fotografi professionisti e amatoriali.

A cura di Maxsi Events e con il patrocinio di: Roma Capitale, La Valigia Rossa, Centro di Fotografia Sperimentale Adams, Galleria Ex Elettrofonica, Fondaziona Caffeina Cultura, Fluffer Magazine, Das Mechanische Auge, Piane di Bronzo, La Frontera, LSB the Series.

www.contestshot.com

Iniziamo la nostra carrellata sulle realtà più interessanti del panorama indie rock internazionale passando in rassegna una vera e propria “fucina” che da poco più di un lustro continua a regalarci alcune fra le migliori produzioni discografiche destinate a segnare inequivocabilmente l'era del Do It Yourself: la Sacred Bones Records.

Martedì, 31 Marzo 2015 13:25

Maxsi Factor, il concorso musicale per emergenti

Scritto da

Arriva alla sua terza edizione Maxsi Factor, il concorso musicale per band emergenti che seleziona le migliori proposte artistiche delle scuole superiori di Roma e provincia. 

Maxsi Factor è un contest per rilanciare la musica live tra le nuove generazioni, promuovendo i progetti più meritevoli grazie alla relazione con importanti realtà della musica indipendente e il confronto diretto con il pubblico. Ad inaugurare i quarti di finale del 29 marzo, la Fonderia delle Arti con gli Es-k, i Fear of Apathy, gli Æther, i Blizzards e ad attendere il pubblico ci saranno altre nove serate di musica dal vivo. Le band in concorso potranno essere votate da quest'anno, non solo, durante le serate ma anche sul web attraverso il sito di Maxsi Factor, voti che incideranno su quelli espressi dalla giuria tecnica. Numerosi i premi in palio come l' “Hard Rock Prize” con l’esibizione sul palco del MEI, un’intervista esclusiva pubblicata sulla rivista ExitWell e un brano prodotto da Maciste Dischi, registrato, mixato e masterizzato con la produzione artistica di Ettore ETTE Gilardoni dello studio Real Sound di Milano, più lo streaming audio del proprio album su Just Kids Magazine.Tra i main sponsor: Fonderia delle Arti, Exit Well, Mei, High School Radio, Maciste Dischi, mentre tra i media partner compaiono: Cheapsound, Just Kids, 100 Decibel, Discover, Left, Paper Street, Band Backers, Skuola.net 

Dopo anni di travagli e discussioni, apre a Milano, il 27 marzo,  il MUDEC - Museo delle Culture e per l’occasione verranno allestite due esposizioni, “Africa. La terra degli spiriti” e “Mondi a Milano” che raccontano il legame del capoluogo lombardo con le culture di tutto il mondo.

Martedì, 31 Marzo 2015 07:57

Cosa fa un talent manager?

Scritto da

handling labels handle with careCosa fa un talent manager? La risposta potrebbe variare a seconda dell’epoca storica a cui si riferisce la domanda. Nel magico mondo del music business le cose cambiano alla velocità della luce, ma una delle regole da tenere sempre a mente è non darsi per vinti fino all’ultimo istante utile. Un esempio di tenace e sfrontata creatività è senz’altro rappresentato da Shep Gordon, il leggendario manager americano che ha seguito artisti del calibro di Alice Cooper, Blondie e Pink Floyd. Alle porte del primo concerto di Alice Cooper alla Wembley Arena di Londra, le prevendite erano prossime allo zero. L’evento si preannunciava un totale fallimento, ma Shep Gordon capì che c’era ancora un modo per attirare l’attenzione del pubblico. Affittò un grande camion per pubblicizzare l’evento, facendo ricoprire il rimorchio con una gigantografia dell’artista nudo, coperto solo da un boa in posizione strategica, e lo fece bloccare, fingendo un guasto al motore, nel bel mezzo di Piccadilly Circus, creando il caos nel traffico cittadino. Inutile dire che il concerto fu un successo.

 

Fonte:

Supermensch: The Legend of Shep Gordon

http://supermenschthemovie.com/

Giovedì, 05 Marzo 2015 15:38

L'arte del fundraising per la cultura

Scritto da

Fino a poco più di 10 anni fa parlare di marketing culturale o fund-raising per l'arte e lo spettacolo era considerato eresia assoluta, punibile con una maratona dei film di Fassbinder in lingua originale senza sottotitoli. Oggi invece apriamo una rubrica sul tema, il che fa intuire quanto sia cambiato questo mondo dall'inizio del nuovo millennio.

Pagina 5 di 167