Mercoledì, 27 Maggio 2009 06:16

Battesimi e anniversari

Scritto da Diego Ciorra
Vota questo articolo
(0 Voti)

[STREAP- TEASE: FUMETTI MESSI A NUDO]

diegociorraCome da tradizione, Maggio è il periodo deputato alla celebrazione di quelle ricorrenze, matrimoni, battesimi, cresime e comunioni, che ci lasciano esangui nel portafoglio, ci vorrebbe una quindicesima per questo mese, ma soprattutto nel fisico, visto che ad oggi non ho ancora trovato una Chiesa con aria condizionata.

Questo Maggio anche le edicole, come al solito straripanti di prodotti che poi boccheggiano ammassati uno sull'altro in cerca di un po' di visibilità, hanno deciso di concedersi alle celebrazioni mariane con un paio di battesimi niente male.

La novità più gustosa non è propriamente un fumetto ma una rivista, ANIMAls della Coniglioanimals Editore, che conferma con il suo ultimo parto di essere interessata più al discorso intorno a ciò che è fumetto che a produrre serie disegnate; ANIMAls si ripromette di indagare con nuovi sguardi la realtà contemporanea, sfruttando l'arte sequenziale come chiave di letture prediletta, ma senza limitarsi ad essa soltanto. Il sommario del primo numero ne è la dimostrazione, con interviste e approfondimenti su scrittori come Michele Mari o lo svedese Henning Mankell, e ancora rubriche brevi legate a poesia od attualità. Importante anche il ricorso a firme illustri della tavola da disegno, come Gipi, Toffolo e la Vinci, ma i piatti più gustosi dell' invitante menù sono la presenza di Lorenzo Mattotti, che ci rivela Venezia come nessuno l'aveva mai ritratta prima, e il divertente scambio di favori tra due astri nascenti dei web comics: il francese Vives fa rivivere con il suo tratto sintetico, quasi stencil le sue figure che si ripetono tutte uguali, il disperato amore che scosse Cesare e Cleopatra, ma alla fine ci sarà ben poco da piangere; Makkox, l'autore di Canemucca, scippa invece al collega il più grande condottiero dei cugini transalpini, Napoleone, e lo irride alla sua maniera, giocando sull'avversione che Bonaparte nutriva per gli Inglesi e sulla difesa per la purezza linguistica dei galletti di Francia. Alla fine è un 1 a 1 tra i due autori, che non scontenta nessuno ed anzi regala ai lettori più di una risata. In generale ANIMAls desta curiosità per quelli che potranno essere i suoi prossimi passi, quando speriamo che l'eterogeneità eccessiva del primo numero trovi un terreno stabile su cui sedimentare, senza perdere la ricchezza di spunti e contenuti di qualità che già la rappresenta.
Il secondo battesimo a cui siamo stati invitati è invece prettamente fumettoso, e l'invito arriva dritto dritto dall' Eura Editoriale che, sempre per restare in tema di celebrazioni festeggia nel 2009 il 25° anno d'attività.

phantomcomics2Anche per questo motivo hanno deciso di omaggiare i propri lettori, riportando in auge un personaggio da troppo tempo nel limbo degli eroi dimenticati: The Phantom, l' Uomo mascherato.
L'Eura, il cui ultimo lancio era stata una serie tutt'altro che imperdibile come Unità Speciale, ci riprova pescando dal mazzo un re assoluto del fumetto mondiale come l'eroe con il costume viola ideato da Lee Falk nel 1936! Ciò che va innanzitutto sottolineato a riguardo del ritorno de "l' Ombra che cammina" è che la casa editrice ha optato per un formato inusuale per il tipo di operazione, che si sarebbe prestata ad albi deluxe altamente costosi e distribuiti solo nelle librerie per lo zoccolo di fan collezionisti più puri, scegliendo invece di proporre Phantom in edicola, ad un prezzo accessibile a tutti. Anche i più giovani potranno dunque scoprire, negli albi simil-Skorpio dalla carta floscia ma estremamente pratici da portarsi dietro, le origini del primo eroe in calzamaglia della storia, la sua missione e la base esotica delle sue avventure, ambientate in una regione fantastica collocata nell'Africa nera. Piuttosto, quello che delude nella prima uscita è lo scarso apparato redazionale, che dovrebbe aiutare vecchi e nuovi lettori ad orientarsi nelle storie, anche fornendo maggiori dettagli su dove e quando sono stati pubblicati originariamente episodi stupendi come questa "Eden", presente nell'albo di esordio.

E anche se a Maggio ha compiuto già il terzo mese di vita, forse facciamo ancora in tempo a cammino_sette_millenni_1battezzarlo noi Il cammino dei sette milleni, il fumetto che ha inaugurato la nascita di Omniars edizioni. Scritto da  Francesco Vivona, per le matite e gli inchiostri di Nicola Zanni, questo racconto fantasy non sembra in apparenza discostarsi dalle regole del genere. Preparatevi dunque, se volete entrare spediti nei meccanismi della storia, ad assimilare nomi come Dagradia, Ordon Ferox, Flaurel, a consultare le mappe dei luoghi in seconda e terza di copertina che tanto devono ai classici di Tolkien, e ad assistere a combattimenti tra popoli magici, ricerche di artefatti mistici e via leggendo. Non vuole essere una critica a priori, dal momento che proprio i racconti fantastici richiedono tempi più lunghi per creare scenari accattivanti e trame coinvolgenti, ma per ora narrazione e disegni non sembrano possedere quel di più che serve per spiccare tra i concorrenti, e insieme con la nostra benedizione per adesso possiamo solo rimandarlo a settembre in attesa di un giudizio più approfondito.

 

Letto 1517 volte