Visualizza articoli per tag: Musica

Per il ventennale dell'uscita dello storico doppio album The Fragile della band statunitense Nine Inche Nails più di venti 20 artisti hanno unito le forze e rilavorato l'opera originale nella sua interezza, con ben 23 memorabili brani. A fragile tribute è una compilation che raccoglie e omaggia. Raccoglie 10 anni di vita di O’live produzioni (concerti,booking,produzioni). ”Raccoglie” amici di una vita come Yes daddy yes, A toys orchestra, Nicodemo, Nevica (presenza impreziosita da Dagger Mouth attualmente nei Massimo Volume), dj Pio solo per citarne alcuni. Sono presenti collaborazioni estere frutto del lavoro del booking internazionale come Floor 5 (Germania) ,Franky selector (Canada, che l’anno prossimo pubblicherà il nuovo album in Europa sempre con O’disc), Alex Kelman (Russia).
Molti altri artisti provengono dalla scena “locale” salernitana come Giu.do (sixtynine), rOMA, Gianfranco Villano (Yres), Zaund, Max Maffia, Carmine Cataldo, oltre ai già citati yes daddy yes. 

The Fragile merita questo grandioso omaggio per la sua capacità di essere una sintesi perfetta di quei favolosi anni che vanno dal 91 al 2000, raccogliendo il meglio del sogno rock e industrial, della grinta metal, dell’utopia dell’elettronica più variegata (trip hop, drum’n bass, techno) di quel decennio sfrontato e sfrenato.

La produzione è in collaborazione con Seahorse recordings, l’etichetta di Paolo Messere, che ha anche curato il mastering, di cui O’live cura da 3 anni il booking. Seahorse è presente con Blessed child opera, Folwark, Lomb, Baobab Romeo tra gli altri. Lo scopo è riassumere il meglio dei 10 anni di O’live ma anche promuovere alcuni tra i progetti più interessanti dell’indie italiano. da segnalare, in ultimo, le presenze eccezionali di Francesco di Bella e Enzo Moretto (A toys orchestra). Il disco è disponibile dall'8 novembre 2019.
 
 
Tracklist 
 
disco LEFT

1.Floor 5 - Somewhat damaged 
2. Blessed child opera  - the day the world went away 
3. Fabio Cuomo - The frail 
4. Baobab Romeo - The wretched 
5. Giu.do - We’re in this together 
6. Nevica feat. Dagger Moth - The fragile
7. Carmine Cataldo - Just like you imagined
8. Lomb - Even deeper 
9. Folwark - Pilgrimage 
10. Yes daddy yes  - no,you don’t 
11. Max maffia - La mer 
12. Enzo Moretto (A toys orchestra) - The great below

disco RIGHT

1. Zaund - The way out  is through 
2. Nicodemo - Into the void 
3. Franky Selector - where’s everybody??? 
4. Dj Pio - the mark has been made 
5. Photographs - Please 
6. Francesco di Bella e i nani cinesi - starfuckers,inc 
7. Alex Kelman - complication 
8. Bubble Gun - I'm looking forward to joining you,finally
9. Caboose - the big come down 
10. rOMA - underneath it all 
11. Gianfranco Villano (Yres) -  Ripe (with decay)

Pubblicato in News

Inarrestabili i Subba And The Roots, band indipendente romana già molto apprezzata dal pubblico della capitale: a un anno dalla vittoria del Premio Nuovo IMAIE a MArteLive 2018 partono per un tour nazionale di 8 date. Dal 18 novembre su tutte le piattaforme digitali sarà disponibile un nuovo singolo: Dimmi perché, che verrà presentato in anteprima all'Area36 di Campagna (SA). 

Nati nel 2013, i Subba And The Roots iniziano a farsi conoscere nella fervente scena musicale di Roma proponendo un sound che richiama reggae, soul e hip hop. La band è composta da Marcello Sanzò (voce e tromba), Beatrice Rigillo (voce e sax), Alessandro Della Porta (voce e tastiera), Edoardo Lena (chitarra), Filippo Comin (basso) e Guglielmo Cappellini (batteria). 
Definiti una delle realtà emergenti più interessanti del territorio romano, ad ottobre 2018 i Subba and the Roots pubblicano il loro primo album di inediti dal titolo Brinda!, scritto, arrangiato e prodotto dalla stessa band. La tracklist racconta tutto il percorso artistico della band, ripercorrendo le sonorità che hanno caratterizzato i loro precedenti lavori.
Alla fine del 2018 i Subba and the Roots vincono il bando “NUOVOIMAIE”, aggiudicandosi un budget di 15.000€ per dar vita ad un tour di 8 date in Italia e all’estero che partirà nei prossimi mesi.

CALENDARIO DATE

Venerdì 15 novembre 2019 || Campagna (SA) @ Area 36
Sabato 16  novembre 2019   || Circello (BN) @ Bar Fly
Venerdì 22 novembre 2019 ||  Pratola (AQ) @ Garbage Club
Sabato 23 novembre 2019 || Castelnuovo ne Monti (RE) @ Il Portico
Domenica 8 dicembre 2019 || Francavilla Fontana (BR) @ Circo della Farfalla
Venerdì 13 dicembre 2019 || Vitulazzo (SA) @ TBA
Sabato 14 dicembre 2019 || Genazzano (RM) @ Saltatempo
24 gennaio 2020 || Vallo (SA) @ Draft 
25 gennaio 2020 || Capaccio (SA) @ Scalo32 

Pubblicato in News

Venerdì 8 novembre, presso l’Officina del Bar Dante (Corso Dante 41) di Acqui Terme (AL), si terrà il live set acustico di presentazione del nuovo disco di Salvario dal titolo “Mondi Leggeri”, pubblicato l’11 ottobre per Giallo Ocra/Common Music.

Salvario è un cantautore pugliese, nato e cresciuto musicalmente in provincia di Taranto. Nel 2013, dopo l'esperienza come cantante-chitarrista del trio rock Karma in Auge, decide di trasferirsi a Torino, proprio nel quartiere San Salvario, da cui prende il nome.

Qui nascono le prime canzoni, raccolte in un Ep (2015), frutto della collaborazione con i Nadàr Solo, storica band torinese, a cui affida la produzione artistica.

Da qui ha inizio anche l'attività live, che lo porta a esibirsi nei club con la propria band o da solo, chitarra e voce. Nell'estate del 2016 registra il suo disco d'esordio “Duemilacanzonette”, uscito nella primavera del 2017. Attitudine rock unita alla tradizione della canzone pop italiana.

Salvario mondi leggeri

L’ultimo disco, “Mondi leggeri”, contiene 8 ballate d’autore, 8 pezzi di cantautorato moderno, da cui Salvario riparte a due anni di distanza dalla fortunata esperienza d’esordio di “Duemilacanzonette”, disco che gli ha regalato nel 2017 le vittorie del CapiTalent (contest di Radio Capital) e del Premio Bertoli (sezione Nuovi Cantautori).

I luoghi di “Mondi Leggeri”, come i mezzi pubblici (“Metropolitana”) o la città (“New York”), diventano pretesti per raccontare metaforicamente la vita, attraverso gli sguardi e i pensieri della gente. In questo nuovo lavoro Salvario sposta quindi il punto di vista narrativo dell’esordio dalla prima persona al “noi”, affrontando tematiche universali e collettive come lo scorrere del tempo (“Leggeri”), l’amore cantato tra gli archi dello GnuQuartet in “Supernova” o la contemporaneità descritta in “Balla Balla Balla”.

Il disco è stato anticipato dall’uscita del singolo “Leggeri”, una ballad in chiave chitarra acustica-pianoforte, intensa e poetica.

La serata, ad ingresso libero, prenderà il via alle ore 21.30.

Pubblicato in News
Mercoledì, 30 Ottobre 2019 10:52

Tonino Carotone in un concerto speciale al Largo Venue

Spagnolo di nascita, italiano d’adozione, cittadino del mondo. Tonino Carotone torna a Roma con una tappa speciale del suo tour internazionale Solcando le Onde 2019 che prende il nome dal suo ultimo singolo in featuring con il Coro dell’antoniano. Il 24 novembre al Largo Venue il cantautore celebre per canzoni come Me cago en el amor e Un ragazzo di strada si esibirà in una performance che sarà l’apice di una serata di arte a tutto tondo. Il concerto, infatti, verrà anticipato dagli artisti delle Scuderie MArteLive in un evento che va ad aggiungersi agli undici festival multiartistici estivi e che anticipa il main event del 2019, ovvero la Biennale MArteLive.

Numerose le performance previste a partire dalle ore 21. La compagnia di danza Uscite di Emergenza, il giocoliere Warner Circus la musica dei TU, Slavi bravissime persone in duo e Antonio Arcieri (Tvatt, Camera), le opere e le performance di LAC, Kali Armeli, Daniele Romaniello, Cristiano Quagliozzi e infine i corti e i videoclip delle Scuderie MArteLive selezionati negli anni durante il MArteLive. Gli spettatori potranno ammirare ancora una volta lo “spettacolo totale”, il format che da sempre ha reso celebre il festival romano e che rivivrà al massimo delle sue potenzialità dal 3 all’8 dicembre nella Biennale MArteLive 2019. Proprio in questi giorni sono in chiusura le iscrizioni per partecipare al concorso multidisciplinare MArteLive: 16 le categorie artistiche e oltre 150 i premi in palio, tra cui un premio Nuovo IMAIE del valore di 15.000 euro e un premio MArteLabel del valore di 20.000 euro. I migliori artisti in tutte le discipline entreranno a far parte delle Scuderie MArteLive aprendo le porte alla partecipazione di festival come Tolfarte, Carpineto Buskers Festival, Buskers In Town, Corviale Urban Lab e a serate esclusive come questa al Largo Venue

Con il concerto a Roma Tonino Carotone potrà aggiungere un'altra tappa a una lunghissima serie di eventi in giro per l’Italia e la Spagna in tutto il 2019. Chiave di questo successo, dopo le recenti collaborazioni con tra gli altri Elisa, Vinico Capossela, Nina Zilli e Alborosie, è sicuramente l’ultimo splendido singolo del cantautore: una canzone ricca di poetica e umanità che affronta con coraggio la tematica della migrazione nel Mediterraneo.

Solo per gli utenti di MArteMagazine uno sconto del 50% sul prezzo del biglietto. Basta andare su oooh.events seleziona re la tariffa Ridotto MArteMagazine e inserire il codice coupon CAROTONEMLZINE.

Pubblicato in News

Un allestimento scenografico spettacolare e "senza palco", una grande band con 2 batterie e 9 musicisti, tanti ospiti e una scaletta che contiene 25 anni di successi: il prossimo live di Daniele Silvestri "La Terra dal vivo sotto i piedi", il suo primo tour nei Palasport di tutta Italia, partirà il prossimo 25 e 26 ottobre da Roma e si preannuncia come un mega show.

Silvestri torna a sorprendere portando in scena il primo concerto senza palco, in cui, insieme ai musicisti, non si esibirà su un normale palcoscenico ma sopra un gigantesco cumulo di terra (richiamo al titolo dell'album) al centro del palasport, mentre un imponente ledwall e un gioco di luci particolarissimo comporranno il resto della scenografia.

Con "la terra sotto i piedi", insieme a Silvestri, ci sarà una super band di 9 musicisti, formata dalle due batterie di Fabio Rondanini e Piero Monterisi, dal basso di Gabriele Lazzarotti, dalle tastiere e sintetizzatori di Gianluca Misiti, dalle chitarre di Adriano Viterbini e Daniele Fiaschi, dal fagotto e tromba di Marco Santoro, dalla tromba e percussioni di Jose Ramon Caraballo Armas e dalle tastiere di Duilio Galioto.

Oltre a loro, ospite fisso del tour sarà Rancore. Il rapper, già con Silvestri su Argentovivo, sarà presente in tutte le date con innesti a sorpresa del suo labirintico mondo visionario.

La scaletta, nata durante le lunghe prove che hanno tenuto Silvestri e la sua band per un intero mese all'Officina delle Arti Pier Paolo Pasolini di Roma, alternerà momenti elettronici tiratissimi, a set più acustici e dilatati, mentre una parte centrale sarà dedicata ai festeggiamenti di questi 25 anni di musica con un vero ‘concerto nel concerto’: un viaggio nel tempo rigorosamente cronologico dal 1994 ad oggi, con una carrellata senza sosta dei brani iconici e rappresentativi della sua carriera.

Entrato nella storia della musica italiana per essere il primo artista a vincere con una sola canzone il Premio della Critica, il Premio per il Miglior Testo e il Premio della Sala Stampa Radio Tv a Sanremo e anche il Premio Tenco con la penetrante Argentovivo, Silvestri abbandona i fili sospesi di Acrobati, e torna sulla scena live con una produzione dai grandi spazi, in cui il suono si mescolerà alle luci in una parabola musicale e visuale potente e d'impatto, curata in ogni minimo dettaglio, che porta la firma di Giancarlo Sforza alla direzione e progettazione scenografica e quelle di Giorgio Testi e Filippo Rossi alla regia video, mentre un outfit esclusivo per tutta la band è stato pensato ad hoc dalla stylist Maria Vittoria Castegnaro.

"Ci sono voluti 50 anni di vita e 25 di carriera per trovare non tanto il coraggio, quanto la voglia di decidere di fare un tour nei palasport. Ho sempre amato gli spazi più raccolti, o la magia dei teatri..e continuerò a farlo. Ma ho anche sempre avuto voglia di cimentarmi con sfide diverse, e a quanto pare le nuove canzoni sembrano spingermi in questa direzione" aveva presentato così Daniele il nuovo tour sui social, il primo nei palasport dopo il memorabile successo in trio con Max Gazzè e Niccolò Fabi nel progetto "Il Padrone della Festa" e dopo lo spettacolare concerto-evento tenuto lo scorso anno con Manuel Agnelli, Samuele Bersani, Carmen Consoli, Max Gazzè, Niccolò Fabi e Diodato, tutti suoi ospiti nelle oltre 3 ore di musica live "Le cose in comune", che aveva entusiasmato il Forum di Milano.

Le prevendite per “La Terra dal vivo sotto i piedi”, prodotto e organizzato da Francesco Barbaro per OTR, sono disponibili su ticketone.it e in tutti i punti vendita abituali.

Si partirà da Roma con una doppia data, il 25 e 26 ottobre al Palazzo dello Sport. Le altre tappe sono: 08 novembre 2019 Padova (Kioene Arena), 09 novembre 2019 Rimini (RDS Stadium), 15 novembre 2019 Bari (Palaflorio), 16 novembre 2019 Napoli (Palapartenope), 22 novembre 2019 Milano (Mediolanum Forum), 23 novembre 2019 Torino (Pala Alpitour). Data zero: 19 ottobre 2019 Roseto degli Abruzzi (Pala Remo Maggetti).

Pubblicato in News

È disponibile da oggi in preorder in vinile a questo link   “Natura Molta” (1Day/Artist First), il nuovo doppio album di Gio Evan in uscita il 25 ottobre.
Dal 14 ottobre sarà disponibile anche in presave e preorder digitale al questo link.

Il nuovo lavoro racchiude un disco di 10 canzoni – 7 inediti, oltre ai singoli “Himalaya Cocktail”, “Amazzonia” e “Scudo” che hanno anticipato l’uscita dell’album, e 10 poesie.

In “Natura Molta” confluiscono tutte le doti di cantautore, poeta e performer di Gio Evan, che fanno di lui un artista unico nel panorama italiano.

All’uscita del disco seguirà la nuova tournée nei club “Natura Molta Tour” che prenderà il via il 27 novembre dai Magazzini Generali di Milano. Il tour è una produzione Massimo Levantini per Baobab Music & Ethics; per tutte le info e gli aggiornamenti di calendario: www.baobabmusic.it

Gio Evan, all’anagrafe Giovanni Giancaspro, è un artista poliedrico, scrittore e poeta, filosofo, umorista, performer, cantautore e artista di strada. Con oltre 700.000 follower è il poeta vivente più seguito in Italia. 

 NATURA MOLTA TOUR
27 novembre - Magazzini Generali (Milano)
28 novembre - Monk (Roma)
30 novembre - Common Ground (Napoli)
6 dicembre - Viper (Firenze)
13 dicembre - Fuori Orario (Taneto di Gattatico - RE)
14 dicembre - Vidia (Cesena)
28 dicembre - Casa delle Arti (Conversano - BA)
11 gennaio - Latteria Molloy (Brescia)
16 gennaio - Locomotiv (Bologna)
17 gennaio - New Age (Roncade - TV)
18 gennaio - The Cage (Livorno)
25 gennaio -Teatro della Concordia (Venaria Reale - To)

Pubblicato in News

Il padre del folk rock italiano Enrico Capuano sbarca a Nettuno con un concerto di beneficenza organizzato all’interno della VI edizione di Balcone in Musica, la rassegna ideata, realizzata e diretta dalla flautista e concertista internazionale Maria Augusta Pannunzi. Come da tradizione l’esibizione del cantautore, accompagnato per l’occorrenza dalla fedelissima Tammuriata Folk Rock, verrà realizzata a partire dalle ore 22.00 dal tipico balcone di Piazza Colonna. Un luogo magico da cui tutto il pubblico in piazza potrà godere della trascinante performance e, al tempo stesso, contribuire alle donazioni.

Non è un caso, in un evento benefico di questo tipo, la presenza di Enrico Capuano, che pochi anni fa è stato quasi sconfitto da una grave malattia e solo grazie a un trapianto di cuore è potuto tornare alla vita e alla musica. Attraverso questa manifestazione potrà infatti contribuire all’acquisto di un macchinario fondamentale per ridurre le infezioni del 98% durante gli interventi chirurgici da donare all’ospedale “Riuniti” di Anzio e Nettuno.

balcone1

Il festival Balcone in Musica nasce nel 2014 da un’idea di Maria Augusta Pannunzi che ha trasformato il balcone tipico del Borgo Medievale di Nettuno in un originale e suggestivo palcoscenico estivo. La Pannunzi, direttrice artistica del festival, nonché flautista e musicista a livello internazionale, in parallelo alla sua attività concertistica in gruppo e da solista, realizza da anni con l’associazione di cui è fondatrice eventi artistici con intenti educativo-sociali. L’obiettivo di Balcone in Musica, come afferma la stessa direttrice, è quello di creare un coinvolgimento umano sempre più intenso di famiglie e bambini desiderosi di bellezza e gioia di vivere, valorizzando la realtà storica, culturale e architettonica del meraviglioso Borgo Medievale della città.

Insomma, spettacolo, emozioni e beneficenza: tutti gli elementi per una serata di grande partecipazione tra ottima musica e solidarietà.

locandina Balcone in Musica

Qui di seguito l’IBAN per sostenere la Onlus Uniti con il Cuore di Anzio, presidente Ernesto Parziale, segretario Alessandro Toppetta: IT 67 I 02008 38891 000105630222

Un ringraziamento speciale ai mecenati della cultura negli USA Father Joe Orlandi e Robert Padula. Si ringraziano gli sponsor Pizzeria Antico Grottino di Anzio, Ristorante Zero Miglia di Nettuno, Gelateria Arte del Gelato di Anzio.

Pubblicato in News

Dal 6 al 9 giugno nella splendida cornice del Castello di Santa Severa (Roma) si è svolto un grande evento gratuito dedicato all’Arte di Strada: un settore importante dello spettacolo dal vivo che negli ultimi anni tra danza, musica, giocoleria e arte circense ha conquistato il pubblico italiano all’interno di varie tipologie di manifestazioni tra cui gli amatissimi Buskers festivals.

Pubblicato in Report live Concerti

“Tu, solamente sollevati”: sembra il verso di un qualche poeta, di quelli che piace citare un po’ a caso sui social network. Invece si tratta del nuovo assonante claim di Dominio Pubblico_la città agli Under 25, il festival multidisciplinare che da sei anni ormai fa parte integrante della vita culturale della Capitale e che tornerà ad animare gli spazi del Teatro India per due weekend consecutivi dal 14 al 23 giugno. In accoppiata con l’hashtag #sollevatidp19 e alla struggente grafica disegnata dalla street artist Alessandra Carloni, che raffigura un gruppo di mongolfiere in volo sopra la città, la metafora scelta dalla giovanissima direzione artistica under 25 per questa nuova edizione è quanto mai lampante. Citando le parole del direttore artistico Tiziano Panici: “Elevarsi è una condizione naturale per l’uomo propria non solo dello spirito e del pensiero.(…) Questo desiderio, soprattutto da giovani, ci spinge a sollevarci e a puntare verso il cielo per riuscire a trovare la propria strada, cercare di vedere le cose con più distacco e maggiore nitidezza, qualità propria delle grandi altezze”. Sollevarsi dunque, planando sopra il pantano di un paese sempre più inviso all’arte e alla cultura, elevandosi oltre le difficoltà che a volte sembrano insormontabili, soprattutto per quei giovani che fanno fatica a vedere con chiarezza il loro futuro.

Pubblicato in Contenuti speciali

7 > 18 settembre 2016

La Pelanda. Centro di produzione culturale
Palazzo Venezia | Teatro India | Villa Medici | Biblioteca Vallicelliana
ROMA

Queste le location che ospiteranno gli eventi riportati sul calendario di Short Theatre, il festival che si avvale di un certo prestigio per la costanza e l’impegno con cui porta avanti e coltiva ormai da undici edizioni, la sperimentazione e l’interdisciplinarietà all’interno delle arti visive e performative. Ideato e organizzato da AREA06 con la direzione artistica di Fabrizio Arcuri, Short Theatre è realizzato con il sostegno di MiBACT e Regione Lazio e con il contributo di Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e Dipartimento Attività Culturali e Turismo in collaborazione con La Pelanda - Centro di produzione culturale, Factory, Zètema Progetto Cultura, Teatro di Roma e SIAE ed è inserito nel cartellone dell’Estate Romana 2016.

In dodici giorni, lo spazio della Pelanda - centro di produzione culturale del MACRO a Testaccio - assieme agli altri spazi sopracitati, saranno i poli di un immaginario villaggio animato di residenze, incontri, performance, live, spettacoli, dove la convergenza delle discipline sarà la costante caratteristica che rende degno di nota il festival.

L’edizione 2016 intensifica la presenza di artisti nazionali e internazionali, emergenti e affermati: un territorio di confronto e di sconfinamento tra le diverse discipline della scena, le nazionalità ma anche le generazioni, per un festival che conta - tra prosa, musica, danza e arti performative – 49 compagnie, di cui 15 straniere e 34 italiane, con 150 artisti presenti: numeri che disegnano un paesaggio la cui geografia è quotidianamente arricchita da incontri, workshop, installazioni, djset, concerti. E cresce la volontà di integrare sempre più il pubblico nel momento performativo, come vero motore di una “comunità” unita nella vocazione alla ricerca e al confronto tra spettatori e artisti.

Perdetevi nelle magie del Villaggio !

Pubblicato in Events
Pagina 2 di 92