Mercoledì, 19 Ottobre 2016 08:09

"DARK CIRCUS" L'UNIVERSO FIABESCO DEGLI STEREOPTIK ARRIVA AL ROMAEUROPA FESTIVAL

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Un circo po’ noir e un po’ sfortunato, in cui ogni singolo numero si trasforma in catastrofe: trapezisti cadono dall’alto, domatori di animali sono ingoiati da feroci leoni e donne cannone si perdono nello spazio.

Formato dai musicisti e illustratori Romain Bermond e Jean-Baptiste Maillet, STEREOPTIK ha conquistato platee di bambini e adulti attraverso spettacoli in grado d’unire la fascinazione del teatro di burattini, la magia del cinema e dell’animazione, la musica e un insolito utilizzo di oggetti quotidiani, luci e colori. Tutti elementi manipolati in tempo reale in performance capaci di spingere l’immaginazione nei territori più fecondi e poetici dell’infanzia, senza far uso di complesse tecnologie o sofisticati effetti speciali. Dark Circus nasce dalla collaborazione con Pef, autore e illustratore di numerosi libri per bambini

Da mercoledì 19 a domenica 23 ottobre sul palco della Pelanda di Roma, in prima Nazionale per Romaeuropa Festival e in collaborazione con la Francia in scena, arriva il duo francese STEREOPTIK con e "Dark Circus" spettacolo, adatto a un pubblico di tutte le età.


Non fatevi ingannare dal titolo: di nero nel Dark Circus c’è solo l’inchiostro, un uso della luce che riporta ai primordi del cinema e al teatro delle ombre e un bizzarro universo fiabesco abitato da insoliti circensi uniti da un unico e ironico motto: «Come for the show, stay for the woe (venite per lo spettacolo, restate per il disastro)»

 

Letto 2919 volte