Mercoledì, 24 Febbraio 2021 09:14

Fondamenta, il progetto formativo (retribuito) del Teatro di Roma In evidenza

Scritto da redazione
Vota questo articolo
(0 Voti)

Il Teatro di Roma dà vita a un esperimento di formazione e ricerca nel campo dei linguaggi dello spettacolo dal vivo: FONDAMENTA. Questo progetto si colloca in continuità con l’attività che il Teatro di Roma ha messo in campo nell’ultimo anno nel contesto della situazione pandemica e all’interno di una più ampia riflessione sulle funzioni delle istituzioni culturali e il ruolo dell’arte teatrale nel nostro presente. 

Fondamenta è un gesto transitorio ed eccezionale, che nasce in un momento drammatico del settore artistico, a cui il Teatro di Roma - dopo un inizio al Teatro Argentina - dedica interamente il Teatro India per tre settimane. Un segno che va nella direzione di un riconoscimento reale del momento della formazione, intesa come fondamentale e necessaria dello stesso lavoro artistico, arricchendo il mosaico di azioni che, fin dallo scorso marzo, il Teatro di Roma ha scelto di mettere in campo a sostegno delle compagnie, degli/lle artisti/e, e delle realtà culturali disseminate nel territorio. Fondamenta è un progetto dedicato a professioniste/i della scena residente/i o domiciliate/i nella Regione Lazio selezionate/i tramite call; sette percorsi condotti da sette registe/i, coreografe/i, artiste/i, completati da sessioni di lavoro condotte da una molteplicità di artiste/i e interpreti.

La partecipazione al progetto sarà retribuita. 
I sette percorsi saranno condotti da: Giorgio Barberio Corsetti, Anna de Manincor (Zimmerfrei), Lucia Calamaro, Tanya Beyeler (El Conde de Torrefiel), Romeo Castellucci, Lisa Ferlazzo Natoli, Michele Di Stefano.
Le sessioni di lavoro saranno condotte da: Michelangelo Dalisi, Sara Putignano, Lucia Mascino, Silvia Calderoni, Silvia Gallerano, Silvia Rampelli, Giorgina Pi, Laura Scarpini, Annamaria Ajmone, Federica Santoro.

Fondamenta si radica nel contesto del “Cantiere dell’Immaginazione”, facendosi a sua volta dispositivo di sperimentazione e co-immaginazione della relazione tra il Teatro e il territorio, inteso come campo di tensione e di continua trasformazione. Fondamenta non sarà solo un luogo di ri-creazione e di ritrovo della comunità artistica che abita la nostra Regione, ma anche una possibilità per la comunità artistica di tornare a incontrarsi e intrecciare saperi, rimettendo in circolo quelle energie che in questo momento di immobilità rischiano di andare disperse.
Fondamenta si svolgerà dal 22 marzo all’11 aprile, componendosi di 7 percorsi della durata di 3 giorni ciascuno. Ogni percorso è affidato a un/a artista che guiderà un gruppo di 15 partecipanti nella trasmissione dei principi e dei metodi del proprio lavoro artistico. A completare l’offerta formativa di ciascun percorso ci saranno una serie di sessioni di lavoro condotte artisti/e e interpreti che condivideranno con i/le partecipanti dei singoli percorsi, pratiche e strumenti, a partire dalla propria esperienza.
Con Fondamenta, il Teatro di Roma contribuisce a sperimentare un modello del quale osservare le dinamiche: i dati sulla partecipazione saranno condivisi con Presìdi Culturali Permanenti Roma, collettivo di lavoratrici e lavoratori dello spettacolo che ne effettuerà il monitoraggio nell’ambito della loro attività di ricerca e progettazione. Gli accadimenti e i processi artistici saranno oggetto dello sguardo di Attilio Scarpellini e Ilenia Caleo, che documenteranno le fasi di realizzazione.

Letto 248 volte