Lunedì, 03 Agosto 2020 13:38

Il borgo si racconta, un laboratorio di scrittura a Vitorchiano In evidenza

Scritto da redazione
Vota questo articolo
(0 Voti)

Al via “Il Borgo si racconta”, un progetto promosso dalla Regione Lazio tramite Lazio Innova e dal Comune di Vitorchiano e gestito da PromoTuscia in collaborazione con l’Associazione Parole a Km 0. Si tratta di un Laboratorio di scritturaper raccontare e valorizzare il borgo di Vitorchiano.

I racconti dovranno essere inediti e innovativi e dovranno prendere spunto da tre categorie:

  • Vitorchiano e la sua storia, la sua memoria, la sua identità e il suo genius loci
  • Vitorchiano e il suo presente, il suo valore storico-artistico, paesaggistico, ambientale, culturale peculiare
  • Vitorchiano e il suo futuro, speranze, aspettative, timori della sua comunità.

La sfida si rivolge ad un massimo di 40 persone che saranno selezionate tra neo scrittori, aspiranti scrittori, amanti della scrittura, narratori, conoscitori o curiosi del borgo di Vitorchiano, residenti o meno. Al termine del Laboratorio, che si terrà in modalità digitale, i partecipanti dovranno consegnare gli elaborati che saranno valutati da una apposita giuria composta da autori di riconosciuta fama e da rappresentanti del comune e di Lazio Innova.

Per ognuna delle tre categorie indicate sarà individuato un vincitore, a cui verrà assegnato un premio in denaro del valore di 500 euro.

Per partecipare alla selezione occorre inviare una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. con oggetto “Il Borgo si racconta – candidatura” entro e non oltre il 31 agosto 2020 a cui allegare:

  • una cartella di massimo 2000 caratteri di auto-presentazione, nella quale specificare l’eventuale rapporto con il territorio di Vitorchiano, il rapporto con la scrittura e la motivazione alla partecipazione;
  • un breve racconto a tema libero, della lunghezza di massimo 8000 caratteri;
  • informativa sulla privacy (allegato 3).

Per maggiori informazioni scrivere a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Letto 384 volte