Martedì, 28 Maggio 2019 12:12

Amedeo Lombardi, founder Home Venice Festivalparla del festival In evidenza

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Home Venice Festival, la rivoluzione culturale sta per cominciare con un evento nato dalla collaborazione tra Comune di Venezia e Home. Dal 12 al 14 luglio il parco San Giuliano di Mestre sarà il magnete delle ultime tendenze internazionali da vivere e vedere “once in a lifetime”. Amedeo Lombardi, il fondatore del festival, ne parla così:

"Quest’estate anche l’Italia avrà il suo grande festival, è l’inizio di una rivoluzione culturale: Home Venice Festival. Dal 12 al 14 luglio il parco San Giuliano di Mestre sarà il magnete delle ultime tendenze internazionali da vivere e far vivere “once in a lifetime”

Vivere Venezia è già di per sé un’esperienza unica nella vita. Da sempre è stata, è e sarà la casa delle Arti, in tutte le loro forme, nonché culla di cambiamenti culturali e intellettuali, ospitando, sviluppando e influenzando cinema, letteratura, pittura, foto, poesia, teatro, danza, architettura.

Dopo il lavoro di tante persone nella cornice della città più bella del mondo, penso alla Biennale, alla mostra del cinema, ai suoi musei, ai teatri, alle università, arriviamo con la volontà di donare un’esperienza di vita che possa abbattere confini e barriere, immersi in un mash-up di culture, un melting point di tendenze e situazioni che ad oggi si trovano solo in contesti festivalieri oltre confine. Si è così definita la svolta storica per Home, puntando tutte le proprie energie verso una nuova venue e una nuova veste, delineando un’evoluzione fondata sui fenomeni sociali del momento. Ci siamo presi e dati l’impegno di realizzare per la prima volta in Italia una rivoluzione, un cambiamento, un’innovazione che riesca a tracciare la direzione verso le attitudini contemporanee musicali, la cultura giovanile mondiale, il costume, il modo quindi di vivere la musica nella sua totalità e spensieratezza, ispirandoci agli eventi internazionali.

Un risultato al quale siamo arrivati dopo aver a lungo lavorato organizzando a Treviso un evento che ha letteralmente cambiato l’ecosistema della musica dal vivo in Italia, proponendo la tradizione dei grandi raduni europei anche nella nostra penisola. Siamo riusciti a rinnovare e portare qui una nuova esperienza di vivere la musica. Per poter completare la nostra visione, il nostro progetto, donare un’esperienza unica, da vivere una sola volta nella vita, abbiamo deciso di ricominciare da capo, con un totale rebranding e una visione artistica e creativa ben precisa, dando la possibilità alla nostra grande famiglia di trasferirsi nella città che non ha bisogno di tante parole per essere descritta – basti dire che è la città più bella del mondo - ma soprattutto in uno dei luoghi simbolo della musica dal vivo. Il Parco San Giuliano di Mestre, infatti, è teatro di eventi storici enormi ed eccezionali.

A luglio grazie al mecenatismo dell’amministrazione comunale e alla professionalità di Vela, ci siamo presi l’impegno di realizzare un evento all’altezza di "cotanto splendore", gettando le fondamenta di quella che sarà la nuova casa negli anni avvenire, attraverso la ricerca delle tendenze giovanili, non solo degli artisti che oggi sanno interpretare lo spirito del tempo e muovono le masse, ma focalizzandoci anche sui servizi e sul territorio, sul turismo sostenibile, sull’arte installativa. Un cambiamento netto col passato. Home Venice Festival con la sua line-up giovane e fresca, il suo taglio artistico ipercontemporaneo anticipa i tempi ed è già pronto a dettar tendenza.

La città più bella del mondo accoglierà così un mix di culture, generi e ispirazioni che abbatte le frontiere e si muove in tutto il mondo più veloce delle persone: è una nuova rivoluzione musicale.

Se il buongiorno si vede dal mattino, non vediamo l’ora di svegliarci: aprire gli occhi e guardare il mondo attraverso le finestre della nostra nuova casa veneziana. Sarà sicuramente un giorno stupendo."

Amedeo Lombardi, founder Home Venice Festival

Letto 282 volte

MArteMagazine © 2007 | Associazione Culturale Procult . Tutti i diritti riservati


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare l’esperienza di navigazione e per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie Per saperne di più visita la nostra sezione privacy policy.

  
EU Cookie Directive Module Information