Mercoledì, 09 Maggio 2018 13:31

Inventaria, la festa del teatro off In evidenza

Scritto da OR
Vota questo articolo
(0 Voti)
TERRA DI ROSA - vite di Rosa Balestrieri - di T.F.Vaccaro TERRA DI ROSA - vite di Rosa Balestrieri - di T.F.Vaccaro ufficio stampa Inventaria

Giunto alla sua ottava edizione, dal 3 maggio al 10 giugno 2018 torna il Festival Inventaria - La festa del teatro off. Il Festival è organizzato da artisti per artisti e si è affermato come l'evento di chiusura della stagione teatrale capitolina mantenendo il proprio focus sulla drammaturgia contemporanea e sulla pluralità dei linguaggi ospitati. 
Quest'anno Inventaria avrà luogo nei quattro principali teatri off di tre diversi quartieri della Capitale: Teatro Argot Studio e Teatro Trastevere (Trastevere), Carrozzerie n.o.t. (Ostiense) e Studio Uno (Torpignattara) e si articolerà in quattro sezioni di concorso (Spettacoli, Monologhi/Performance, Corti teatrali e la nuova sezione Demo dedicata agli studi e ai progetti in itinere) e una fuori concorso
Ventuno le proposte in concorso selezionate tra le oltre 400 candidature pervenute da tutta Italia e dall'estero, per offrire un ventaglio quanto più ampio possibile della scena teatrale off per linguaggi e generi (nella foto TERRA DI ROSA - vite di Rosa Balestrieri - prima romana di Tiziana Francesca Vaccaro, in scena  il 30 maggio al Teatro Studio Uno)
In aggiunta, cinque proposte fuori concorso: due spettacoli ospiti, il ritorno dello spettacolo vincitore dell'edizione 2017 e la presentazione dei due spettacoli tratti dai testi vincitori ex aequo del Premio di drammaturgia DCQ-Giuliano 2016. 
Il Festival, organizzato dalla compagnia DoveComeQuando, è interamente autofinanziato, formula accorta che ha consentito alla manifestazione di passare dalle 6 compagnie della prima edizione alle 25 di quella attuale e da 1 a 5 sezioni. 
Il trend espansivo è confermato anche dall'arricchimento del parco premi: 25 date complessive in palio (oltre a premi di altra natura) rese possibili dai tanti teatri partner. 
A proposito di trend positivo, così dice Pietro Dattola, direttore artistico del Festival: "L'anno scorso, dopo la chiusura a stagione in corso del Teatro dell'Orologio che avrebbe dovuto ospitarci, abbiamo triplicato gli sforzi per reinventare Inventaria portando il festival in tre quartieri diversi, e ci siamo riusciti grazie anche a Teatro Argot Studio, Carrozzerie n.o.t. e Teatro Studio Uno, che ci hanno accolti a braccia aperte. Visto l'eccezionale riscontro, la formula è stata confermata e, com'è nel nostro DNA, ampliata, coinvolgendo anche il Teatro Trastevere e moltiplicando il numero di teatri ed enti partner in tutta Italia per ampliare e rendere più interessante il parco premi." 

PER INFO SUL CARTELLONE
http://www.dovecomequando.net/Inventaria2018spettacoli.htm

Letto 84 volte

MArteMagazine © 2007 | Associazione Culturale Procult . Tutti i diritti riservati


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare l’esperienza di navigazione e per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie Per saperne di più visita la nostra sezione privacy policy.

  
EU Cookie Directive Module Information