Sabato, 26 Settembre 2015 15:54

La nuova stagione del Teatro di Villa Torlonia

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)
Teatro di Villa Torlonia Teatro di Villa Torlonia

Lo storico Teatro di Villa Torlonia, aperto nel dicembre 2013 dopo i lavori di restauro ed adeguamento funzionale, riparte con una nuova stagione e con nuovi indirizzi. Il teatro sarà protagonista di un progetto di più ampio respiro che vedrà l’integrazione virtuosa delle diverse attività e vocazioni della villa, che racchiude tesori ambientali, artistici, monumentali e memorie storiche. Un teatro accessibile che riserva stimoli e occasioni culturali per tutti i pubblici e che sarà, in questo primo lancio di stagione, ad ingresso gratuito su prenotazione per gli spettacoli.

La nuova stagione, promossa dall’Assessorato alla Cultura e allo Sport di Roma - Dipartimento Attività Culturali – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali con il coordinamento organizzativo di Zètema Progetto Cultura, prevede un’ampia programmazione di spettacoli dal vivo, mostre, visite guidate e incontri, secondo alcune linee guida fondamentali:

Coinvolgimento di Ambasciate, Accademie Internazionali, Enti ed Istituzioni Culturali italiane e straniere
Centralità del teatro, della sua storia, delle sue maestrie con spettacoli, letture, recital, incontri e lectio magistralis
Spazio alla musica da quella colta (anche con il coinvolgimento di giovani ensemble) a quella acustica e indipendente
Spazio all’arte con visite guidate al teatro e conferenze, mostre
Spazio alla lettura e alla poesia con reading e presentazioni di libri

ARGOT - La stagione prende il via venerdì 25 settembre con il progetto EPIFANIE di Maurizio Panici e Tiziano Panici. Un corpus multidisciplinare e multimediale in cui, attraverso la trentennale esperienza artistica e produttiva di Argot, le arti plastiche, figurative, letterarie e audiovisive interagiscono con la storia e la tradizione del teatro e delle arti performative. Nel progetto rientra la mostra EPIFANIE Argot. Visioni di futuro tra passato e presente suddivisa in 4 sezioni: audiovisiva, che racconta la storia dell’Argot e delle sue produzioni; fotografica; arti sceniche e arti visive (la mostra aperta fino al 1° novembre; ingresso libero; dal venerdì alla domenica ore 15.30-18.30; 2 ottobre ore 15.30-18; 17 ottobre ore 17-19; 1 novembre 15.30-18).

La rassegna Epifanie prosegue con l’anteprima assoluta della nuova produzione Argot Profius, un reading dal testo inedito di Stefano Benni che vuole essere una riflessione disincantata sulla creazione artistica (2 ottobre). Quindi si dà spazio ad alcune produzioni storiche: Concerto per Odysseo un progetto di Maurizio Panici dall’Iliade di Omero (9 ottobre); Le Città Invisibili reading-concerto a cura di Tiziano Panici (16 ottobre) e Vaiolo di Edoardo Erba, con la regia di Maurizio Panici (1 novembre). In programma anche Naufragi e vocazioni un incontro pubblico con la proiezione del documentario Il tesoro di Edimburgo di Maurizio Panici (17 ottobre).

(gli spettacoli sono ad ingresso con prenotazione obbligatoria allo 060608).

MUSICA - In programma l’esibizione dell’Orchestra del Teatro dell’Opera di Roma diretta dal Maestro Carlo Donadio (3 ottobre) e di Roma Tre Orchestra con Intorno a Ophelia (30 ottobre) e con 1915-1917 Immagini e suoni della grande guerra (18 dicembre). Il 31 ottobre si può ascoltare La Doriclea di Alessandro Stradella nell’ambito del progetto Stradella Consaq (una coproduzione Festival Internazionale Alessandro Stradella di Nepi (VT), Conservatorio A. Casella de L'Aquila, Centro di Musica Antica della Pietà dei Turchini di Napoli, Festival Grandezze e Meraviglie di Modena, Accademia delle Belle Arti di Roma, la Società dei concerto).

Il palcoscenico di Villa Torlonia ospita anche la XIV edizione del Concerto Lirico Internazionale “Ottavio Ziino” che promuove la cultura lirica tra i giovani (3 novembre concerto di apertura, 8 novembre concerto di gala finale con premiazione del vincitore) e alcuni appuntamenti con piano solo del Roma Jazz Festival (Domenico Sanna 15 novembre, Enrico Zanisi 22 novembre, Fabio Giachino 29 novembre).

Il 20 novembre in programma Still. Una nuova romantica serata di Lieder con opere di Goethe, Schubert, Liszt, Brahms, Celan, Bachmann, Bladt e altri, a cura dell’Accademia Tedesca Roma Villa Massimo. Il 21 novembre, in occasione del 70° anniversario dalla scomparsa di Pietro Mascagni, va in scena l’incontro-spettacolo Pietro Mascagni (1863-1945): la grande Musica incontra la grande Letteratura Italiana per evidenziare lo stretto rapporto tra il musicista ed i tre scrittori coevi: Verga, Leopardi e D’Annunzio.

Grandi appuntamenti di musica in programma anche grazie alle Ambasciate come: il concerto Dall’Ecuador per accarezzare l’anima a cura dell’Ambasciata della Repubblica dell'Ecuador in Italia (24 novembre); La Musica Rioplatense e la Grande Orchestra Tipica a cura dell’Ambasciata dell’Uruguay in Italia in collaborazione con il Centro del Bandoneón di Roma (26 novembre) e le Serate di musica classica albanese in occasione della Festa d’Indipendenza dell’Albania a cura dell’Ambasciata della Repubblica di Albania in Italia (27 e 28 novembre).

TEATRO, CINEMA, FORMAZIONE - Il 30 settembre in programma la proiezione e presentazione del film sulla Georgia Corn Island a cura dell’Ambasciata della Repubblica di Albania in Italia. Il 10 ottobre in scena lo spettacolo a cura di KindOf Torino Cattive Ragazze per la regia di Ignacio Gómez Bustamante e César Brie che racconta, tra le altre, le storie di tre donne coraggiose - Franca Viola, Domitila Barrios e Miriam Makeba. Il 14 ottobre l’Istituzione Biblioteche e la Comunità Ebraica di Roma presentano la conferenza e il reading Libri rastrellati; l’11, il 12 e il 13 novembre l’Associazione NIMA - Associazione Culturale No profit dei Ciprioti in Italia - in collaborazione con il Dipartimento Salute Mentale UOC3 – ASL Roma propone il II Festival Internazionale Italia – Cipro Ombre che mette a confronto le sue diverse rappresentazioni, anche in ambito terapeutico-riabilitativo, mentre il 13 dicembre è in programma Il Teatro dei luoghi, esposizione di un’installazione e presentazione del libro di Fabrizio Crisafulli.

Il 21 ottobre, il 25 novembre e il 9 dicembre il Teatro ospita tre appuntamenti che rientrano nella più ampia rassegna Storia e stelle del cinema italiano a cura del MiBACT-Direzione Nazionale Cinema in collaborazione con Luce Cinecittà e Centro Sperimentale di Cinematografia. Una narrazione di personaggi, protagonisti, luoghi e mestieri del nostro cinema, attraverso documentari e docufilm che ne ripercorrono la storia. Tutti gli eventi saranno arricchiti dalla partecipazione degli autori, di esperti e di ospiti e dalla proiezione di contributi speciali.

Un appuntamento a cavallo tra storia del teatro, critica e produzione teatrale è, invece, in programma il 22 ottobre: la Lectio magistralis di Ferruccio Marotti, Professore Emerito La Sapienza di Roma Il Teatro Oriente Occidente a cura del Dipartimento di Storia dell’Arte e Spettacolo – Corso di Laurea in Arti e Scienze dello Spettacolo dell’Università di Roma “La Sapienza”. Il 25 ottobre vanno in scena dodici corti teatrali ideati, realizzati ed interpretati dagli allievi e dai neodiplomati dell'Accademia Nazionale d’Arte Drammatica "Silvio d'Amico" che concorrono ai Premi Siae 2015.

Grazie al Progetto ABC Arte Bellezza Cultura della Regione Lazio con Roma Capitale al Teatro di Villa Torlonia approderanno diverse proposte a cavallo tra arte, cinema, fotografia, letteratura e teatro. In programma presentazioni di libri, mostre, dibattiti, incontri tematici così come seminari e laboratori teatrali. Da non perdere gli appuntamenti del regista Giorgio Barberio Corsetti con il suo progetto Corpo, Rete, Racconto e le incursioni tra danza e nuovo circo.

Infine, il 20 ottobre partono i Laboratori di Formazione permanente al teatro e di avviamento alla professione dedicati agli studenti de “La Sapienza” Università di Roma e aperti anche alla città. Progetto a cura del Dipartimento di Storia dell’Arte e Spettacolo – Corso di Laurea in Arti e Scienze dello Spettacolo de “La Sapienza” Università di Roma.

VISITE GUIDATE E CONFERENZE D’ARTE - È possibile conoscere e scoprire il Teatro di Villa Torlonia anche attraverso visite guidate (max 25 persone per turno di visita; calendario e prenotazione obbligatoria allo 060608; ingresso 5 euro; la visita guidata comprende la mostra Epifanie) e conferenze d’arte a cura della Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali. Le conferenze aiutano a scoprire i segreti di Villa Torlonia, un parco ricco di testimonianze che attraversano quasi due millenni di storia, dalle catacombe ebraiche e dalle tombe romane del I secolo d.C. ai bunker fatti realizzare da Mussolini durante la II guerra mondiale. Uno spazio centrale viene dedicato all'opera della famiglia Torlonia, commercianti assurti in meno di un secolo al ruolo di principi, spregiudicati imprenditori ma anche mecenati e committenti di opere d'arte, legati ad artisti come Antonio Canova e Berthel Thorvaldsen, protagonisti della mondanità romana che trovava scenari favolosi nelle feste organizzate nella Villa di via Nomentana.

Le prime tre conferenze in programma sono: giovedì 15 ottobre Villa Torlonia tra storia, mondanità, arte e natura, giovedì 19 novembre Mussolini a Villa Torlonia: da sede di rappresentanza a rifugio bellico e giovedì 17 dicembre Il restauro degli edifici di Villa Torlonia e la scoperta di Costantino Brumidi, esordiente nel Teatro poi acclamato come Michelangelo d'America

Per maggiori informazioni: www.progettoabc.it/page/news/id/413/t/il-parco-in-scena-la-nuova-stagione/#sthash.TwP12kME.dpuf

Letto 1223 volte

MArteMagazine © 2007 | Associazione Culturale Procult . Tutti i diritti riservati


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare l’esperienza di navigazione e per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie Per saperne di più visita la nostra sezione privacy policy.

  
EU Cookie Directive Module Information