Visualizza articoli per tag: Rubriche

Giovedì, 04 Dicembre 2008 14:10

Romagna: elogio della piadina

[TRIP: NOTE DI VIAGGIO]

viaggiCome avrete intuito dal titolo, stiamo per intraprendere un altro viaggio con interessanti risvolti gastronomici. Del resto è difficile pensare di andare a fare un giro in Romagna e non mettere in conto qualche strappo alla solita routine alimentare. E se il vessillo culinario dell’Emilia è il turtlèn, la piadina lo è della Romagna. Giusto un illustre come Giovanni Pascoli la definì testualmente “il pane, anzi il cibo nazionale dei Romagnoli”.

Pubblicato in Rubriche
[STREAP- TEASE: FUMETTI MESSI A NUDO]

diegociorraSono intorno a noi, ben camuffati in abiti distinti, non tradiscono le loro opinioni se non costretti, ma quando volgiamo loro le spalle ne approfittano per compiere gesti che si vergognerebbero a spiegare.
Per metterli con le spalle al muro non resta che attendere che i pianeti si incrocino in una determinata data del calendario, quando il 17 del mese capita di Venerdì, la vera prova del 9 per rivelare la presenza degli scaramantici al nostro fianco! In questa occasione saltano appuntamenti, partite di calcetto ma anche meeting di lavoro, durante le cene si versano chili di sale alle spalle di sbalorditi commensali, e per strada un innocuo gattino dal pelo nero diventa inconsapevolmente la causa di tamponamenti a catena.

Pubblicato in Rubriche
Martedì, 25 Novembre 2008 22:56

Bronx (New York): il mondo in un quartiere

[TRIP: NOTE DI VIAGGIO]

viaggiOk, è tempo di crisi e la borsa di New York è nell’occhio del ciclone. Però, siamo sotto Natale (argh!) e una delle mete prenatalizie preferite, da visitare approfittando di qualche ponte di inizio dicembre e del dollaro ancora piuttosto sotto tono, è proprio New York.Nel bene e nel male, la Grande Mela è uno degli ombelichi del mondo. Una fonte di tendenze, un luogo di intrecci e scambi. E’ un posto dove si può vagare senza meta, semplicemente per guardarsi intorno e vedere il mondo girare, per scoprire cosa succederà domani in altri posti lontani, per trovare la fonte di un’eco che tra qualche mese riecheggerà in Europa o in Asia.

Pubblicato in Rubriche
Giovedì, 04 Dicembre 2008 01:00

Good Cafe': wine bar e non solo...

[DIMODA & DEMODE']

ileniapolsinelliAppena entri al Good Caffè, via di Santa Dorotea 8/9, nel cuore di Trastevere si ha immediatamente la sensazione tipica di quei luoghi dal fascino unico, tipico di un quartiere che parla di tradizioni e di vera e propria cultura romana. Vineria storica (fonti certe dichiarano risalga al lontano ‘500), il tempo non ha certo scalfito l’immagine originaria, che la nuova gestione ha cercato di preservare. All’entrata i clienti vengono subito colpiti dalle arcate in pietra viva le quali trasudano l’identità di questo locale.

Pubblicato in Rubriche
Martedì, 25 Novembre 2008 22:29

Una storia minima tutta blu

[GRAFFI(A)TI AD ARTE]

shibaC’era una volta, tanto tempo fa, quando ancora il secolo si indicava con il numero 1, un signore molto fantasioso che non sapendo come impiegare il tempo, un giorno decise di fare le performances (in questo caso, miei cari, il termine straniero non esprime la puzza sotto il naso di chi si occupa di arte e ama citare qua e là qualche parolina d’oltralpe per impreziosire la frase). Il signore di cui vi sto raccontando è francese di Francia, ma forse anche un po’ italiano, visto che in fondo era nato a Nizza (mi perdonerete se fingo di dimenticare i Trattati dell’Ottocento sanciti dai Savoia che la donarono alla Francia, però un tocco di vanità e di poco buon senso ci vuole nelle piccole storie).

Pubblicato in Rubriche
Martedì, 25 Novembre 2008 22:23

Cruel Nippon e Mr Galafate

[IL_7 SU...]

il7L’ispirazione dei Cruel Nippon ovviamente non nasce dai Napoleone Bonaparte di cui sono piene le carceri di S. Elena, ma dai dragoni urlatori degli anni '60, quando il festival di Castrocaro ancora non accoglieva artisti provenienti da sotto la Kamchatka, che in seguito invasero anche i subcontinenti del Risiko. Invece, i più incontinenti cultori dell’arte occidentale scoprirono solo dieci anni fa il modo in cui il punkabbestia si ritorceva contro e dentro le carni di un Tetsuo contribuendo all’iperfetazione di tutta una genìa di samurai confezionatori di noti stecchini.

Pubblicato in Rubriche
Martedì, 18 Novembre 2008 01:27

Alla conquista del Graal

[L'ILLETTERATA]

evakentE’ più di qualche tempo che ci penso e quando la scorsa settimana mi sono imbattuta di nuovo nello splendido poema cavalleresco di Chrétien de Troyes, un poeta bardo attivo nelle corti di Champagne e Fiandra tra il 1160 ed il 1190, mi sono ricordata come è nato il mio interesse per la storia della famosa “Quete du Graal” (la conquista del Graal).
Recentemente pare che questo argomento sia tornato in auge, soprattutto in seguito al forte successo commerciale del famoso libro di Dan Brown Il codice Da Vinci, edito dalla Mondadori, che attraversa la diatriba religiosa sulla ricerca del Graal, il ruolo della famosa Maria Maddalena e dello stesso Gesù Cristo, nonché dell’ordine dei Templari, in maniera davvero poco storica e molto poco ortodossa, sebbene lanci dei suggerimenti interpretativi davvero interessanti.

Pubblicato in Rubriche
Martedì, 07 Ottobre 2008 13:33

Romics: i 100 anni del fumetto Italiano

[FUMETTI]

Nuvolette a pecorelle acqua a catinelle... A giudicare dal maltempo che venerdì e sabato mattina aveva rovinato la giornata a molti appassionati, sembrava questo il finale a cui era destinata l’ottava edizione del Romics. Fortunatamente il fine settimana è poi volto al sereno e come nel migliore happy end delle favole, per la gioia di grandi e piccini la festa, o meglio il festival del fumetto e dell’animazione, ha preso il volo!

Pubblicato in Notizie
Martedì, 18 Novembre 2008 01:20

Svizzera, Lago Lemano

[TRIP: NOTE DI VIAGGIO]

viaggiSul Lago Lemano, tra Montreux e le colline del Lavaux, musica e buon vino sono di casa.

We all came out to Montreux on the Lake Geneva shoreline
To make records with a mobile - We didn't have much time
Frank Zappa & the Mothers were at the best place around
But some stupid with a flare gun burned the place to the ground
Smoke on the water, fire in the sky
”.

Pubblicato in Rubriche
Martedì, 18 Novembre 2008 01:09

Frammenti di Picasso al Vittoriano

[GRAFFI(A)TI AD ARTE]

shibaIl mese scorso si è inaugurata un’importante mostra al Complesso del Vittoriano dedicata al pittore che più rappresenta il secolo passato: Pablo Picasso.
Fino all’8 febbraio 2009, la raccolta Picasso 1917 – 1973: l’arlecchino dell’arte presenta il viaggio in Italia dell’artista che ha fatto del suo percorso artistico un continuo di corsi e ricorsi. In realtà il periodo in cui la città di Roma ospitò l’artista fu breve, appena poche settimane, per permettere l’allestimento del balletto Parade, definito da Gertrude Stein, amica di Picasso, il balletto cubista.

Pubblicato in Rubriche
Pagina 9 di 18