Mercoledì, 27 Maggio 2009 06:24

La catarsi del teatro-vita

Scritto da Gabriella Radano
Vota questo articolo
(0 Voti)
[TEATRALMENTE]

teatralmenteROMA- L'epopea: Il Quotidiano Verso l'Armonia è una performance ideata ed interpretata da Marcel Lesko. Qui il principio vitale ed il teatro, inteso come luogo di evoluzione e mutamento si fondono. Si tratta di un viaggio onirico in cui la vita si rivela attraverso la danza, le maschere, la parola che si dischiudono in una catarsi di armonia.


Altri interpreti della pièce: Magda Saba, Ivana Pantaleo, Federico di Maio, Robert Bisha. La loro presenza scenica, il loro ondeggiare nello spazio del teatro rivelano in modo significativo la fusione fra arte e pubblico: l'intimo tentativo di comunione e comunicazione artistica della performance con la scena e con la platea dei presenti.
Sacralità e mistero circondano il quotidiano. Nello spettacolo non vi sono dialoghi, parole, non c'è racconto ma solo la manifestazione dell'arte del quotidiano attraverso la rappresentazione scenica, i passi, la danza.

Non c'è realismo ed il quotidiano si fa archetipo ed evoca reminescenze arcaiche. Il passato. Il ricordo.
Non c'è razionalità nella perfomance, ma solo immagini di sogno. Passi lenti, suoni arcaici. Memoria vocale di toni e ritmi interni e lontani.
Il viaggio è verso l'armonia e lo spettacolo ci racconta questo passaggio. Ogni spettatore può ritrovarsi in esso, a questo scopo non esistono spiegazioni date e finite.
L'immagine del seme che diventa albero può ben rappresentare il passaggio dal buio alla luce. Quindi proprio attraverso l'esperienza di questo spettacolo si può passare dall'epopea del sogno all'armonia del risveglio.
Letto 1995 volte
Altro in questa categoria: « La nostra Terra Kaze: Samurai detective »