Sabato, 07 Febbraio 2009 07:21

NOBRAINO _ Live al Vidia Club

Scritto da Giorgia Burzachechi
Vota questo articolo
(0 Voti)

CD MUSICA- Signore e Signori si apre il sipario ed ecco a voi I Nobraino, questa sera per voi Live al Vidia Club, secondo disco per la band emiliana, registrato durante un concerto nel locale a loro tanto familiare.
Dopo l’esordio con The Best Of Nobraino del 2006 che includeva tutte le migliori canzoni delle due formazioni dalla fusione delle quali sono nati i Nobraino (NO e Braino appunto), questi giovani emergenti talentuosi si fanno di nuovo largo e con tanto di cilindro e guanti bianchi aprono le porte allo sfavillante mondo di personaggi bizzarri e disadattati raccontati cogliendoli spesso nel bel mezzo delle loro azioni più bieche, talvolta rivelandone tutti i tratti più malinconici, senza esprimere giudizi, solo attirandoci nella loro realtà.

Storie di personaggi a dir la verità neanche troppo lontani da noi, incastrati nella routine lavorativa come in “Ragioniere Nucleare”, con nessuna pretesa particolare e legati ad una ormai scaduta normalità, come “Ballerina Straordinaria”, zitelle in cerca del buon partito “Le tre sorelle”, molto spesso oggetto di chiacchiere da parrucchiere, notizie fresche, appena sfornate dal giornale locale, di cui se ne attendono dettagli, come nel caso della morte del “Notaio Scarabocchio”, ritrovato in seguito al suo ultimo respiro in atteggiamenti che di certo ora ne infangheranno una vita di rispettabile reputazione davanti all’opinione pubblica.
Spaccato di una società di normali che si ritrovano dopo il lavoro al “Solito Caffè” che nascondono intimamente perversioni inconfessate (“Bifolco”).
Il tutto ovviamente ricreato in un’atmosfera anni ’30 da club swing con tanto di brusio di sottofondo, essendo il disco stato registrato interamente live, immerso in un sostrato rock popolare con contaminazioni in continua evoluzione passando da un pezzo all’altro. Sonorità semplici e incalzanti, ma mai banali che si uniscono al grigio mondo rappresentato amplificandolo così da sottolineare l’”ordinaria follia”.

La formula del disco Live, in realtà non del tutto casuale, si sposa perfettamente con lo stile della band, così fortemente legata al palcoscenico, momento indissolubile dalla natura stessa del gruppo. Il cd contiene 8 pezzi più una Ghost Track e una Bonus Track (questa ascoltabile solamente dal sito, dove sono comunque presenti anche tutte le altre con tanto di testo), tra cui due omaggi ad altrettanti cantautori italiani, il primo a Nada con una cover di colore autunnale di “Ma che freddo fa”, l’altro, quasi una confessione d’appartenenza al mondo pallido e lunare di “Morna” del grandissimo Vinicio Capossela.

Prossima tappa romana, dopo il successo riscosso al ConteStaccio, sarà Giovedì 12 Febbraio al Teatro Palladium dove si potrà nuovamente assistere all’imprevedibile performance del gruppo restituito al suo habitat naturale: il palco.

TRACKLIST
1. Le Tre Sorelle
2. Notaio Scarabocchio
3. Bifolco
4. Ma Che Freddo Fa
5. Ragioniere Nucleare
6. Ballerina Straordinaria
7. Solito Caffè
8. Fatti Miei
9. Morna (ghost track)
10. Chi Me Lo Ha Fatto Fare (bonus track ascoltabile solo dal sito)

Letto 2707 volte