Lunedì, 13 Giugno 2011 13:08

Mai Personal Mood_ L’Heure dEPart

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

MPM_LHeureDepart_EPcoverC’è aria di casa, tranquilla e rilassante, in questo Ep. Un ambiente familiare, già dalla frizzante grafica del booklet, con una cucina in fermento e cinque provetti cuochi in azione, che ci porta a sederci tranquilli e goderci la musica che verrà.

Niente di eccessivamente originale, che sia ben chiaro, ma nemmeno di tanto molesto. Il progetto dei Mai Personal Mood nasce nell’aprile 2007 e, dopo gavetta, demo e cambi di line-up, arriva al debutto discografico con la fiorentina Forears.
Esce quindi L’Heure dE Part, una partenza verso un dove che solo la musica può immaginare, ma l’importante è partire, no? E allora loro partono ricordando qualcosa dei Broken Social Scene, da cui prendono sicuramente ispirazione, ma con tratti identificabili anche nei nostrani La Fame di Camilla e in attimi subsonicheschi. Quel che è chiaro è che si tratta di un sound che si inserisce in quell’ondata di indie pop fatta di hit radiofoniche piacevoli e leggere, di testi intrisi di “esperienze di vita” sterzate fortunatamente da fantasie elettroniche e da momenti in cui si raggiungono sonorità più che accettabili, da chi dice di sperimentare con ardore.
Le cinque tracce partono dalla spensieratezza e semplicità (anche troppo) disarmante di “Bluette”, per andare a crescere verso sonorità felicemente morbide e vellutate di “Corso Trieste,” staccare l’attenzione dalle immagini tutte sogni e fantasie con “Barocco” e il suo ritorno alla realtà più “sintetizzata” e strumentale. Altra sterzata per le ritmiche acide di “ContractAct” in cui finalmente arriva la personalità viva e cruda dei Mai Personal Mood, un mood che finalmente non si abbandona alle cose: ce li fa vedere da una luce migliore e si posiziona sicuramente sul podio dell’Ep. Affidano, poi, la conclusione alla cura melodica di “Valigie aperte” che rende molto bene quel feeling tra cinque anime capaci di imbastire trascinanti disillusioni.

TRACKLIST:
1. Bluette
2. Corso Trieste
3. Barocco
4. Contractact
5. Valigie Aperte

I Mai Personal Mood sono:
Francesco Allegro (voce e chitarra)
Andrea Messina (chitarra, synth, programming e tromba)
Matteo Conte (chitarra e synth)
Michele Di Muro (basso)
Aldo Leo (batteria e percussioni)

Emiliana Pistillo

Letto 2233 volte