Mercoledì, 08 Aprile 2009 21:14

Animali Fantareali

Scritto da Rossana Calbi
Vota questo articolo
(0 Voti)
unicorno1 [LETTERATURA]

La sera del 1° aprile al Fantareale Slam, il concorso letterario, tenutosi presso l'aula magna di Villa Maria, nel cuore del quartiere Monteverde Vecchio di Roma, tra cani rompiscatole, amantidi religiose e farfalle che rubano la memoria ha vinto l'animale più rappresentativo del fantastico: il liocorno.

Filippo Agostini vince lo slam con il racconto Perché i liocorni si sono estinti (o non si sa dove sono e a far che).

Quanti gli animali che fanno parte del nostro immaginario fantastico? Il liocorno o unicorno, che dir si voglia, è per antonomasia una creatura favolosa solo per un aspetto, un unico particolare che lo rende differente dal normale e per questo Fantareale.

Il liocorno di Filippo Agostini è, diciamo, innamorato e questo suo desiderio di passione lo allontana dalla salvezza. Povera creatura! Logicamente ci risulta ancora più simpatico, perché la bestia ieratica della mitologia è raccontata da Agostini come un vero stallone in calore, molto reale, è disposto a salvarsi dalla fine del mondo per una femmina, e saprà spostare poi la sua attenzione altrove con un balzo degno delle migliori gare ad ostacoli.

Il Fantareale, gara in cui in soli cinque minuti si deve sviluppare l'intero racconto presentato, gioca su questi due livelli continuamente e lo fa anche con il linguaggio. Degno di nota anche il racconto di Ugo Piccioni che ha  usato con dovizia e supponenza creativa la terminologia più assurda. Ne Stranimali è con la parola che lo scrittore ha creato le sue fantacreature, le ha scovate e cercate nei suoni e ha trasformato i fonemi dando loro dei nuovi significati. Ugo Piccioni ha saputo giocare con l'onomatopeica e il linguaggio futurista, ma soprattutto ha saputo creare un assurdo letterario: nessuna vera storia, solo una serie di creature inverosimili create da una fervida fantasia per ascoltatori divertiti. Perché i due racconti più voltati hanno soprattutto divertito il pubblico, in modo assolutamente differente. E se il podio del Fantareale Slam è stato per le due prime gare conquistato dalle donne, questa volta è stato tutto maschile. Domare le bestie anche se fantareali non è roba da principesse...

Letto 2613 volte Ultima modifica il Venerdì, 17 Aprile 2009 20:54