Lunedì, 01 Febbraio 2021 17:11

Il Passo Obliquo, il nuovo romanzo di Marcello Zinno In evidenza

Scritto da Martina Panunzio
Vota questo articolo
(0 Voti)

Il Passo Obliquo è il nuovo romanzo di Marcello Zinno, direttore della webzine RockGarage e già autore di un mini saggio e un racconto. Il romanzo racconta la storia di Paolo, un uomo dalla vita ordinaria, quasi piatta, che a un certo punto si imbatte nel cosiddetto "passo obliquo", quel momento in cui un avvenimento inaspettato diventa uno spunto per riflettere sul proprio modo di vivere, sulle scelte fatte fino ad assumere un nuovo atteggiamento nei confronti della propria esistenza. In questa intervista con Marcello Zinno, autore del romanzo, abbiamo parlato della storia, del personaggio e dei progetti futuri. 

Qual è il tema centrale del romanzo e in che modo si sviluppa? 

Il libro fa parte della prestigiosa collana Ambrosia ed è presentato come un romanzo. Io amo definirlo un giallo a sfondo noir, ma al suo interno vi sono due storie molto intricate e piene di riferimenti a tanti argomenti diversi che mi affascinano. Si parla di religione, di esoterismo e di una delle mie più grandi passioni oltre la musica: l’astronomia. Non è comunque un libro difficile da leggere, al contrario lo stile di scrittura che ho usato è molto semplice e la lettura scorre facilmente.

In questa storia quanto è presente la tua esperienza personale? Qual è stato il tuo “passo obliquo”?

Qualche lettore del libro mi ha fatto questa domanda, in realtà io e il protagonista abbiamo poco in comune. Lui è un uomo di mezza età che vive una vita noiosa e che all’improvviso, a causa di un episodio, si trova a riflettere sulla propria esistenza e si incammina in un percorso completamente nuovo, distante anni luce dal suo modo d’essere. Io invece mi sento ancora un ragazzo che vive una vita molto emozionante, da cui imparo costantemente. A volte mi stupisco ancora di alcune scoperte come se fossi un ragazzo, come se non avessi ancora capito bene come funziona la vita. Come dice Luca Romagnoli “Vivere ogni giorno come se fosse la fine, sai mi sembra un pensiero cretino, devi vivere ogni giorno come se fosse il primo”. Ovviamente anch’io ho avuto dei passi obliqui, in realtà ognuno di noi ce l’ha.

Paolo viene definito come un uomo razionale dalla vita noiosa come tanti che a un certo punto mette in dubbio tutta la sua esistenza grazie a degli eventi imprevisti. Qual è l’aspetto più singolare di questo personaggio?

È incredibilmente popolare. Chiunque può rispecchiarsi in Paolo, a chiunque capita di porsi delle “domande difficili”. Qual è il significato della propria esistenza? Perché mi trovo a vivere un certo avvenimento? Perché capita proprio a me? Le coincidenze capitano davvero per caso o c’è un nesso? Nel libro non ci sono le risposte a tutte le domande ma c’è un’esperienza sensazionale, ai confini con un viaggio onirico ma per certi versi assolutamente reale.

foto mia

Tu sei direttore della testata RockGarage.it, webzine a tema musicale che racconta in modo molto attento la scena rock, poi hai scritto un mini saggio dal titolo Il Crowdfunding nella musica: l’elemosina nel futuro, un racconto dal titolo “Oltre la fine” e ora ti sei cimentato nella scrittura di un romanzo. Qual è una caratteristica che ti rappresenta e che si ritrova in queste diverse forme di scrittura?

Onestamente non mi reputo uno scrittore e credo siano davvero in tantissimi più bravi di me. L’esigenza di scrivere è nata nel 2004 per condividere la mia passione per il rock, da qui poi l’idea di scrivere un libro sul crowdfunding per esprimere tutte le mie perplessità rispetto a questo modello anti-meritrocratico nel campo musicale. Il romanzo invece è stata una sfida che ho accettato volentieri e che oggi mi fa pensare davvero con orgoglio di essere riuscito a superare. Non solo perché il libro è stato pubblicato da un autore importante, ma perché sono davvero fiero della storia che ho creato. Se dovessi trovare una caratteristica comune a tutti i miei scritti quella credo sia l’onesta: se devo scrivere qualcosa che non penso al 100%, allora preferisco di gran lunga non scriverlo.

Dove è possibile acquistare il romanzo?

Il romanzo è disponibile nelle edicole delle principali città italiane (Milano, Roma, Firenze, Bologna, Torino, Napoli, Pescara, Ancona, Udine) ma può essere acquistato anche sul sito Ambrosialibri.it allo stesso prezzo. Se qualche lettore volesse averlo autografato non ha altro che scrivermi all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Glielo spedisco gratuitamente.

Considerata la varietà dei tuoi interessi, cosa dobbiamo aspettarci in futuro?

Chi può dirlo?! Sicuramente continuerò lo sviluppo di RockGarage, abbiamo sempre tante idee nuove in mente e quest’anno è il 10° anno di attività. Sto pensando anche ad un altro romanzo, la scrittura già è iniziata ma si tratta di un lavoro molto complesso. Se per Il Passo Obliquo ho impiegato 3 anni, per questo altro libro prevedo almeno 10 anni di lavoro. Speriamo di giungere alla fine.

 

 

Letto 205 volte

Articoli correlati (da tag)