Visualizza articoli per tag: Kutso

L’ultimo nome che completa la line up dell’Alibi Summer Fest ‘19 è quello dei Fast Animals and Slow Kids. Il 26 luglio la band di Perugia sarà a San Severo (FG)  per esibirsi sul palco del primo vero festival della Capitanata.

Fast Animals and Slow Kids iniziano la loro carriera nel 2008, ottenendo subito un importante riscontro dal loro pubblico e aprendo i concerti di cantanti come gli Zen Circus. Nel 2011 sono proprio gli Zen Circus a produrre il primo album dei Fask, “Cavalli”, che li rende un punto di riferimento nella musica indipendente.

Pubblicato in News
Mercoledì, 07 Settembre 2011 21:27

I barbari, le omelettes, l’analisi, l’indignazione

[IL_7 SU…]

il7Cortesi e smaliziati lettori, anche questa volta, perché non pensiate che vi prendiamo in giro, lo dichiariamo subito: il sottoscritto per forza maggiore continuerà a rimescolare le carte in tavola, cioè i nomi dei gruppi che si sono esibiti al Contestaccio, non per fare il gambler, ma semplicemente perché le situazioni che capitano ci tengono a far sapere che sono imprevedibili!

Pubblicato in Rubriche
Martedì, 26 Luglio 2011 17:19

Le Mura meets Eclettica

ROMA- Corri, corri, corri: la solita storia della nostra vorticosa quotidianità, che non staremo lì a sbrodolare perché andate di corsa anche adesso e una riga e mezza è già un investimento. Quelle poche volte che ci si ferma si sta sempre lì, le poche monetine in mano, a fare i conti con la molecola vagabonda del senso di noia, e certo che sempre gli stessi giri, e certo che sempre le stesse facce, e certo che ‘sta scittà è mmorta proprio, e ammazza che callaccia.

Pubblicato in Report live Concerti
Giovedì, 12 Maggio 2011 10:41

MUSICA_ 10 maggio: tra follia e spettacolo

01_-_dei_miei_dei_-_10_maggioChe energia sul palco! La seconda serata di semifinali regionali MArteLive è caratterizzata da una combinazione di band, emergenti sì ma con un gran proselito, che tiene alta la tensione e la carica musicale del pubblico marziano per tutta la serata. Non ci sono momenti vuoti perché sul palco ci sono sapienti entertainer che sanno tener testa, a colpi di chitarre e urla, ad un pubblico di insaziabili ingordi d’arte.

Pubblicato in Sezioni Artistiche