Archivio Fotogallery

Giovedì, 08 Settembre 2011 11:49

Niccolò Fabi e Max Gazzè

Scritto da

Martedì 9 agosto 2011 presso lo Stadio del Baseball di Nettuno, sotto un cielo punteggiato, che si prepara alla notte di San Lorenzo spira di nuovo quello stesso vento d'estate, che ha consacrato, nel 1998, un sodalizio artistico, ma soprattutto una solida amicizia,  tra Max Gazzè e Niccolò Fabi. Ancora una volta accostano i loro nomi, ancora una volta è musica, insieme.

Foto di Daniele Rotondo

Martedì, 02 Agosto 2011 16:13

Zucchero

Scritto da

Trovarsi di fronte all'artista italiano che vanta più collaborazioni in Italia e all'estero di chiunque altro è sempre un'emozione unica.
Qualcuno potrà dire che con gli anni ha perso la sua verve e la sua grinta, ma non è così. E lui stesso ci tiene a ricordarcelo accogliendoci seduto su un trono, da vero "Re del Blues"...

Daniele Rotondo
Foto di Daniele Rotondo

Martedì, 26 Luglio 2011 17:48

Mogway

Scritto da

Mogwai: dal nome delle creature del film Gremlins fino ad un post-noise-rock essenzialmente strumentale, dal tono talvolta malinconico e con rari inserti vocali.
Istintivamente imprevedibili, digressioni, feedback e alternanze tra quiete e turbamento per loro culminano spesso in apoteosi di rumore schizofrenico.

Stuart Braithwaite - chitarra, voce
Dominic Aitchison - basso
Martin Bulloch - batteria
John Cummings - chitarra
Barry Burns - tastiere, chitarra, voce

Edyth Cristofaro
Foto di Andrea Falletta

Mercoledì, 13 Luglio 2011 12:20

Fotogallery: Radiodervish

Scritto da

Quando Roma incontra il mondo, la musica giunge anche dalle terre antiche della fenicia.
Radiodervish, duo immaginifico, costanti nella loro interpretazione della musica italiana e intrecci melodici che sanno del vicino Oriente.
Un mare Mediterraneo che unisce e mescola due culture in un abbraccio sonoro.
Michele Lobaccaro e Nabil Salameh, a Villa Ada per la Rassegna "Roma Incontra il Mondo", li raccontiamo così, con gli sguardi languidi di Nabil e la sua voce magica.

Federico Ugolini
Foto di Federico Ugolini

Martedì, 28 Giugno 2011 19:18

Pietra Montecorvino

Scritto da

La location è il The Place, accogliente locale romano. L'artista è Barbara D'Alessandro in arte Pietra Montecorvino. Serata intima, partenopea ma anche internazionale. I ritmi sono quelli del sud che si mescolano con la canzone d'autore. Sul palco anche Eugenio Bennato, il compagno musicale ma anche nella vita. La Montecorvino scalda il pubblico anche nelle afose serate che annunciano l'estate romana, un'estate fatta di musica, anima e core. 

Federico Ugolini


Giovedì, 16 Giugno 2011 00:40

gaLoni, Øen, Francesco Manfredi: musica nuova

Scritto da

ROMA- Mercoledì 8 giugno: gaLoni, Øen e Francesco Manfredi. Vogliamo riascoltarla presto questa musica nuova al The Place nello Spazio Lab.
Un nuovo spazio pensato e voluto. Alla ricerca di quel nuovo che sta un attimo prima di diventare già conosciuto. Ed è un’apertura alla musica. Quella d’autore. Dove l’autore è colui che pensa, scrive, compone, suona.
Perché la musica è un bene interiore, non solo un riempitivo degli spazi vuoti delle orecchie. La musica è emozione, è follia lucida, è passione. Ed è voce per dire, anche senza parole. A volte basta un sorriso o il tremolio della voce. O una fotografia…

Edyth Cristofaro
Foto di Federico Ugolini

Martedì, 31 Maggio 2011 17:33

Jang Senato, terremoto folk al The Place

Scritto da

Quella "canzonicina" che si insinua sotto la pelle, sconquassa anima e muscoli facciali costretti ad un incessante risata. Concerto al fulmicotone per loro, chitarra che invade e si accosta brutalmente alla cosciente dimestichezza con la musica folk. E Maria de Filippi è ancora lì, tra le pentatoniche e gli accordi misurati. Jang Senato non significa nulla, ma spacca da matti!

Federico Ugolini
Foto di Federico Ugolini
Mercoledì, 18 Maggio 2011 21:22

Gotan Project

Scritto da

Ascolto i Gotan Project dal loro debutto, da quando all'inizio di questo millennio diedero questa sferzata alla concezione del Tango, mischiando alla tradizione i nuovi suoni dell'elettronica e della musica house.
Non avevo mai avuto però occasione di vederli dal vivo e il risultato è stato davvero piacevole.
Il concerto ti trascina e ti avvolge e il connubio tra i tradizionali strumenti e i campionatori, generano una sorta di tappeto ipnotico che accompagna fino alla fine dell'esibizione.
Peccato il trattamento riservato ai fotografi posizionati ben lontano dal calore dell'esibizione!

Foto di Daniele Rotondo

Pagina 2 di 2

MArteMagazine © 2007 | Associazione Culturale Procult . Tutti i diritti riservati


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare l’esperienza di navigazione e per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie Per saperne di più visita la nostra sezione privacy policy.

  
EU Cookie Directive Module Information