Venerdì, 05 Giugno 2015 17:04

Musica e luci: Villa Medici aperta all’elettro pop

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Si è aperta con il dj set di Miss Kittin la sesta edizione di Villa Aperta, il festival di musica pop, electro e rock dell’Accademia di Francia a Roma, dal 4 al 6 giugno 2015 nella cornice incantata dei giardini di Villa Medici da cui si può godere di una delle viste più belle della città.
Tre serate di live che vedono alternarsi sul palco nomi di fama internazionale e nuovi talenti, capaci di reinventare stili e linguaggi musicali.

Giovedì 4 giugno ha presentato come Ospite d’onore Nicolas Godin, la metà del duo francese Air, gruppo che ha rivoluzionato il linguaggio electro-pop e ha incrociato il mondo del cinema firmando le colonne sonore de Il giardino delle vergini suicide di Sofia Coppola e del celebre film di Georges Méliès Le voyage dans la lune. Nicolas Godin in anteprima mondiale a Villa Aperta con il suo primo lavoro da solista Contrepoint, che uscirà a settembre, ma anche alcuni dei pezzi più celebri degli Air. Ad aprire le danze, sono stati il gruppo romano La batteria, che si ispira alle musiche dei film polizieschi degli anni '70-'80, reinterpretate in modo.
Ma il dance floor di Villa Medici si è riempito ed animato con il nome di punta della serata, Miss Kittin, indiscussa regina dell'elettroclash, dj di fama mondiale e protagonista delle ultime stagioni techno francesi.

Il festival dedica la serata di venerdì 5 giugno al french touch, celebrandone i maestri ma anche guardando al futuro. Tornano a Roma dopo sei anni di assenza i Cassius, con un dj set che si preannuncia epico. I Cassius sono stati i primi a divenire noti a livello internazionale facendosi promotori di un preciso sound electro. Attualmente sono al lavoro sul nuovo disco, che presenteranno in anteprima a Villa Aperta. Prima di loro sul palco il back to back techno di Louisahhh!!! & Maelstrom, nuovi geni delle produzioni e del mixing di casa Bromance, la label creata da Brodinski. L’apertura della line-up, invece, sarà affidata all’estro di Torb, producer francese capace di muoversi tra la space disco e il gusto per i synth analogici. Per la prima volta in Italia, Torb invaderà il palco con le sue macchine avveniristiche.

Sabato 6 giugno le sonorità vireranno verso l’afro-beat, con alcune incursioni nel jazz, nel funk o nel rock. Non poteva mancare uno dei maestri di questo genere: Tony Allen, tra i più grandi batteristi e percussionisti che l'Africa abbia mai conosciuto. Storico musicista di Fela Kuti, Tony Allen ha influenzato molti artisti, alcuni dei quali, come Damon Albarn dei Blur e Flea dei Red Hot Chili Peppers, lo hanno voluto nei loro progetti. Tony Allen si esibirà a Villa Aperta con una band di sei elementi. Magic Malik & Dj Oil ci offriranno un live che spazia tra jazz, pop ed electro. Il flauto traverso di Malik, musicista dal talento fuori dal comune ed ex borsista di Villa Medici, ammalierà il pubblico. Sempre sabato sera, Villa Aperta presenterà per la prima volta in Italia Frànçois & Atlas Mountains, capaci di far ballare chiunque con il loro indie rock in salsa caraibica afro-beat, a metà strada tra i Vampire Weekend e i Franz Ferdinand. Il loro ultimo Ep L’Homme Tranquille è stato in parte registrato in Burkina Faso, insieme a dei musicisti locali. La chiusura della serata e del festival sarà affidata a Para One, figura mitica delle produzioni elettroniche transalpine, capace di muoversi tra sonorità hip hop, house e techno.

www.villamedici.it

O.R.

Letto 2338 volte

MArteMagazine © 2007 | Associazione Culturale Procult . Tutti i diritti riservati


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare l’esperienza di navigazione e per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie Per saperne di più visita la nostra sezione privacy policy.

  
EU Cookie Directive Module Information