Martedì, 21 Luglio 2009 22:10

Invito alla danza

Scritto da Gabriella Radano
Vota questo articolo
(0 Voti)
[TEATRALMENTE]

teatralmenteMolte lune sono passate dalla primissima edizione de Invito alla Danza. Come accade da diciannove anni a questa parte vivremo un luglio dedicato al ballo nella verde estate di Villa Pamphili. La splendida location ospiterà, infatti, la rassegna di danza e balletto con la direzione artistica di Marina Michetti, che porterà in scena interpreti e prime nazionali da tutto il mondo.

Novità dell'edizione 2009 è il progetto GENTES che vede compagnie distanti fra loro, per storia e linguaggi artistici, impegnate insieme nell'incontro con la diversità, fino a scoprire l'universalità dell'essere umano.
Al progetto hanno aderito: l'austriaca Salzburg Ballet, con una trasposizione coreografica 9luglio_abbagnatomoderna e insolita della Carmen (1 e 2 luglio), e le italiane Artemis Danza, con lo spettacolo Codice India (7 luglio), Flusso Dance Project, con Africa: the last beat (10 luglio), Compagnia Aterballetto con Orizzonte Terra (23 luglio).
Il 9 luglio è stata dedicata una personale al coreografo Luciano Cannito con la produzione Ritratto di un coreografo: Luciano Cannito, alla quale hanno partecipano étoiles fra le più apprezzate: Eleonora Abbagnato, Vladimir Derevianko, Rossella Brescia, Alessandro Riga, Eric Vu An e altre ancora.
Il 15 e 16 luglio è stata la volta  della mitica Hubbard Street Dance Chicago, in scena per una prima nazionale con lo spettacolo Serata Hubbard Street.
Ancora una prima nazionale il 21 e 22 luglio con Los Vivancos, nuova fenomenale compagnia esplosa in Spagna e ormai acclamata in tutta Europa che si presenta con 7 Hermanos, spettacolo innovativo che parte dal flamenco per accogliere altri stili e tecniche.
Dopo quasi 15 anni di assenza, torna inoltre a Invito alla Danza il grande coreografo Micha Van Hoecke con il suo spettacolo in prima nazionale Au Cafè.
Il 30 luglio chiude il cartellone lo spettacolo Finalmente Anbeta, della Compagnia Nazionale di Raffaele Paganini, uno spettacolo dedicato a Anbeta Toromani, che si esibisce con il suo partner abituale José Perez in un repertorio che spazia dal classico al moderno.

Gabriella Radano

Letto 2487 volte