Martedì, 27 Gennaio 2009 12:05

Mondi di illusione e di magia

Scritto da Edyth Cristofaro
Vota questo articolo
(0 Voti)

E’ un dato di fatto: la magia in sé e per sé è solo una particolare manifestazione della realtà. Quasi una forma di creatività latente che si presenta in tutte le sue potenzialità.
In barba agli oroscopi (che comunque un loro fondamento storico- scientifico ce l’avranno pure), agli indovini, e a tutti coloro che vorrebbero toglierci la capacità di sognare a colpi di emergenze e panico, quel che resta è il desiderio latente (ma neanche troppo) di spaziare con la fantasia e con le esperienze.


Ogni giorno ci scontriamo con la “magia nera” delle notizie che non ci danno affatto conforto, né sul piano economico, né tantomeno sul piano sociale o politico: il piano dell’attualità ci confonde e ci sconforta. Non si trova lavoro, la criminalità è in aumento, l’economia mondiale è a un passo dal tracollo, le guerre (di religione o di potere, di soldi o di armi), non finiscono mai: per fortuna esiste ancora la voglia di andare avanti, di migliorare, di vedere che con la sola forza della volontà, delle idee, dell’immaginazione, la possibilità di cambiare qualcosina o di fare in modo che le cose prendano una piega diversa ancora c’è, ce l’ha detto anche il nuovo Presidente americano, Obama: “ci riuniamo perché abbiamo scelto la speranza sulla paura, l'unità degli scopi sul conflitto e la discordia […] veniamo per proclamare la fine delle futili lagnanze e delle false promesse, delle recriminazioni e dei dogmi logori”.
E allora ci ritroviamo a sperare di fronte ad un film che la giustizia possa esistere (almeno quella Divina!), a provare che la musica è la panacea di tutti i mali sempre, a credere che anche le cose che sembrano impossibili possono accadere (io ancora non ho capito come è possibile far apparire delle colombe dal nulla…) e a scoprire che la forza della creatività è soprattutto il contagio.
E’ iniziato il MArteLive Teatro Tour 2009, il SuperMagic 2009 rimarrà al Teatro Olimpico di Roma fino al 1 febbraio, le iniziative artistiche di questo Paese, altrimenti disastroso, sembrano aumentare ogni giorno di più (per fortuna!), credo che una speranza che l’illusione magica di far levitare un essere vivente possa applicarsi liberamente anche alle coscienze: “basta un poco di zucchero e la pillola, va giù”, ma intanto la magia più grande rimane quella dell'arte a tutto tondo.
Letto 1191 volte

MArteMagazine © 2007 | Associazione Culturale Procult . Tutti i diritti riservati


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare l’esperienza di navigazione e per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie Per saperne di più visita la nostra sezione privacy policy.

  
EU Cookie Directive Module Information