Lunedì, 05 Dicembre 2011 11:08

Il MEI sbarca a Bari

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)
BARI- Per tutti gli habitué del MEI, il Meeting delle Etichette Indipendenti, fine novembre vuol dire Faenza, concerti live nei padiglioni, tanto freddo, nebbia padana, a volte anche neve e vin brulé. Insomma, il MEI è un’istituzione.



Non solo per gli operatori del settore discografico indipendente o per i musicisti emergenti che colgono l’occasione per lasciare nei vari stand i propri demo, ma anche per coloro che la musica amano semplicemente ascoltarla e si è rivelato negli anni un luogo suggestivo dove incontrarsi, poter parlare e godere della musica, quella genuina intendiamoci, insomma vivere con i propri occhi come si fa la musica e il grande lavoro che c’è dietro. Ma quest’anno il MEI, dopo aver organizzato a settembre il Festival Supersound, esce per la prima volta dalla storica Faenza per catapultare il popolo degli “indipendenti” a sud, terra che ha dato vita ad artisti illustri e sempre gravida di fermenti culturali.
Bari ha ospitato la XV edizione del Meeting degli Emergenti nell’ambito del MEDIMEX, la Prima Fiera delle Musiche del Mediterraneo da venerdì 25 a domenica 27 novembre.
Appena arrivati, la Fiera del Levante appare immensa, moderna, professionale e allo stesso tempo austera.
All’entrata uno slogan di benvenuto a caratteri cubitali: la musica è lavoro, come a scandire - per chi ne avesse dubitato -, la nobiltà e la serietà di chi fa questo mestiere. Certo, un ambiente diverso da quello che si è abituati a respirare durante il MEI targato Faenza, dove la tipica atmosfera underground e il susseguirsi dei concerti live nei vari padiglioni, dalla mattina alla sera, sono stati sostituiti da conferenze stampa e convegni tematici.
Segnaliamo infatti, due incontri molto seguiti tenuti dai rappresentanti di You Tube e Myspace, che hanno presentato le attività dei due social media volti alla valorizzazione dei piccoli operatori del settore musicale indipendente e stand prettamente professionali.
Dunque, una fiera per gli addetti ai lavori, molti dei quali circa 70, giunti al Medimex grazie al MEI e una diretta di 4 ore di Rai Isoradio per celebrarne i 15 anni.

E se il giorno la Fiera del Levante divorava le ore tra i vari incontri e contatti di lavoro, la sera il Teatro Kismet è stato l’anello di congiunzione tra musica e divertimento. Le due serate del 25 e del 26 novembre organizzate dal MEI al Kismet hanno visto esibirsi artisti del calibro di Pierpaolo Capovilla del Teatro degli Orrori che ha presentato in esclusiva il nuovo album della band in uscita nel 2012, Omar Pedrini, Ettore Giuradei e molte altre band interessanti. E per finire, domenica 27 novembre il Meeting delle Etichette Indipendenti ha chiuso la sua XV edizione con le cerimonie di premiazione dei suoi premi nazionali ufficiali: il PIVI – Premio Italiano Videoclip Indipendente- e il PIMI – Premio Italiano Musica Indipendente.
Nel primo pomeriggio di domenica, al Cineporto della Fiera del Levante di Bari, si sono svolte le consegne dei premi del PIVI: Miglior Video: "Le stelle ci cambieranno pelle" di Marco Notari con regia di Marco Missano; Miglior Regia a Roberto Cinardi per "Scegli me" dei Verdena; Miglior Soggetto a Alice Ninni, Luca Cattaneo e Alberto Filippini per "Lacrime di Giulietta" di Matteo Negrin; Miglior Fotografia a Massimo Costanzi per "Il cielo" dei Facciascura; Miglior Montaggio a Luca Lumaca per "I nostri corpi celesti" de Le Luci della Centrale Elettrica.
Premio speciale "(Di)vagando... Territori in Musica" per la valorizzazione del territorio, a cura della rivista Tafter, rivista online che si occupa di economia e cultura, che premia per la prima volta quest’anno il miglior videoclip che, attraverso la fusione di immagini, musica ed emozioni, sappia valorizzare con originalità ed efficacia un Territorio, con la sua cultura, il suo paesaggio e le sue tradizioni, rendendolo Protagonista. Il premio è stato assegnato a Sebastiano Bontempi con il video "BIFOLCO" dei Nobraino dell’etichetta MArteLabel. E per finire, il Premio Speciale MEI Colonne Sonore a "Il cinema di Lelio Luttazzi", consegnato da Dario Salvatori alla moglie Rossana Luttazzi, il Premio Speciale MEI Cinema & TV a "I soliti idioti" in collegamento telefonico e Premio XL Backstage ai 99 Posse per il videoclip "Cattivi Guagliuni", regia del noto Abel Ferrara, girato a Venezia durante la Mostra del Cinema.
Una XV edizione con un volto diverso, quello di Bari, quello della Fiera del Levante, ma che non ha perso minimamente il significato che un evento del genere trasmette a tutti coloro che fanno musica, e che si conferma ancora una volta un punto di riferimento nel panorama musicale indipendente italiano.

Ilenia Polsinelli

Letto 2196 volte