Lunedì, 13 Giugno 2011 11:45

Artisti in giallo a Piazza del popolo

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

ROMA- Il 10 giugno Piazza del Popolo a Roma si è tinta di giallo per “Io Voto”, concerto di chiusura a basso impatto ambientale allestito dal comitato Sì4fest – IOVOTO, che già nei giorni scorsi ha organizzato diversi eventi nella Capitale come nel resto d’Italia prima delle 24 ore di silenzio che precedono il voto.


Il concerto è iniziato alle 14:30 circa con i Wogiagia ed è durato per ben nove ore, durante le quali la musica si è unita alle parole e all’impegno sociale per invitare la gente a votare aldilà del colore politico, perché, si è ripetuto nel corso della manifestazione, “E’ un voto per il futuro di tutti”.
Il tempo per i 23 artisti che sono saliti sul palco era strettamente limitato, ma ognuno ha voluto contribuire voto4gratuitamente all’evento con la propria musica. Nel pomeriggio ad esibirsi sono stati Piotta, che ha aperto “La Grande Onda” con un’esortazione al voto “Domani io voto, voi che fate?”, Frankie Hi Nrg MC, con “Quelli che ben pensano”, Giovanni Baglioni con “Bijoux” tratto dal disco Anima Meccanica.

Presenti anche i Velvet che hanno proposto una nuova versione del loro successo “Boy Band” e i Quintorigo con “Candy Man”, “English Garden” e “Highway Star”, omaggio ai Deep Purple.
Col calare del sole la piazza si affolla maggiormente mentre sul palco salgono Nathalie, col suo successo sanremese “Vivo Sospesa”, Simone Cristicchi che propone “Bella Ciao” insieme al Coro dei Minatori di Santa Fiora ed Enrico Capuano, nonché Eugenio Finardi che oltre a “Extraterrestre”, ha accompagnato gli Area nell’esecuzione di “Gioia e Rivoluzione”, storico brano della band italiana.

Sul palco non solo musica ma anche momenti di riflessione con Pierpaolo Capovilla de Il Teatro degli Orrori, che cita Giorgio Gaber sostenendo che “Libertà è partecipazione” e definisce l’attuale Presidente del Consiglio “Un ladro di democrazia” perché ha interesse affinché non si raggiunga il quorum. Momenti di riflessione anche sul nucleare quando i ragazzi di “I Pazzi siete voi”, iniziativa di Greenpeace, hanno portato la propria testimonianza, dopo aver vissuto per un mese al chiuso senza cibi freschi simulando la vita post-esplosione nucleare. Alcuni artisti, come Ligabue, Nomadi, Leo Gullotta, Ficarra & Picone eTullio Solenghi, non avendo potuto prendere parte fisicamente all’evento, hanno inviato un contributo video per invitare la gente a votare.
Lo spirito della serata è bene riassunto nelle parole di Valentino Bianchi, sassofonista dei Quintorigo: «Riteniamo che tutti coloro che hanno un minimo di esposizione debbano preoccuparsi di utilizzarla anche per temi importanti, eticamente giusti come quelli del referendum e non limitarsi a intrattenere e basta. Per noi Quintorigo è particolarmente importante essere qui perché questo momento è il coronamento di un percorso che è durato più di un mese durante il quale abbiamo cercato all’interno delle date del nostro tour di sensibilizzare il nostro pubblico alle tematiche del referendum, anche levando spazio alla musica come è giusto che sia. Insomma è da un po’ che facciamo campagna per il si e quindi oggi non potevamo non esserci!»

Questa la lista competa degli artisti che hanno preso parte all’evento:
Quintorigo
voto2
Eugenio Finardi
Area reunion
Frankie Hi-Nrg Mc
Simone Cristicchi
Nada+Zen Circus
Francesco Baccini
Teresa De Sio
Claudio Santamaria
Piergiorgio Odifreddi
Zeppetella-Ciammarughi-Tavolazzi-Gatto 4tet
Velvet
Nathalie
Claudio Rocchi
Piotta
Pierpaolo Capovilla (Teatro degli Orrori)
Andrea Rivera
Enrico Capuano
Pif
Wogiagia
Qbeta
Amanda Sandrelli
Tetes De Bois
Giovanni Baglioni
Moni Ovadia
Simona Marchini
Yo Yo Mundi
Anansi
Erica Mou

Giuditta Danzi

Letto 1687 volte