Martedì, 16 Febbraio 2021 15:46

I nuovi mosaici per la riqualificazione di Settecamini In evidenza

Scritto da redazione
Vota questo articolo
(1 Vota)

Continua il processo di riqualificazione ecologica, artistica e culturale del quartiere storico di Settecamini grazie all’attività incessante del Comitato di Quartiere. Sul muro di cinta della scuola primaria Nuzzo, lato Parrocchia, sarà affisso un mosaico a murales rappresentate il profilo storico di Settecamini, con l’intento di rivalutare il carattere storico del quartiere. Nel murales si potrà apprezzare un lungo tratto di Tiburtina antica visibile in diversi siti nel quartiere.

Il mosaico è stato iniziato, in epoca pre-covid, dai ragazzi della Scuola Secondaria “Eugenio Montale” dell’Istituto Comprensivo “Via di Casal Bianco”, mentre adesso la realizzazione sarà continuata dall’artista dell’associazione che teneva il corso di mosaico a scuola.

I quattro cilindri presenti nella piazza, utilizzati come sedute, saranno anch’essi decorati con mosaici di marmo di Travertino, mentre il primo mosaico sarà realizzato con residui di maioliche. I tipi di mosaici sin qui illustrati saranno realizzati secondo la tecnica classica greco-romana. Per valorizzare l’impronta ecologica del quartiere si è deciso di realizzare anche un mosaico moderno, espressione di un quartiere che vuole distinguersi per una politica sostenibile e green. Il mosaico sarà realizzato con i tappi di plastica colorati raccolti dagli abitanti del quartiere. E ritrarrà su uno sfondo naturalistico (che fa da pendant ad un quartiere moderno e sostenibile), 4 eroi italiani: Peppino Impastato, Paolo Borsellino, Giovanni Falcone, Rino Gaetano. Sono uomini che hanno combattuto, ognuno nel proprio ambito, per la legalità e per il futuro dei giovani, con l’obiettivo di renderli menti pensanti e attive della nostra società.

Il comitato di quartiere

Il Cdq di settecamini nasce nel 2002, guidato dall'ingegnere Emilio Montuori, che ha condotte a fianco del Cdq di Case Rosse importanti battaglie ambientali e per il territorio. Dal giorno 8 novembre 2019 subentra nella gestione del Cdq un gruppo di volontari già molto attivo del quartiere ed il nuovo presidente del cdq è l'avv. Khaty Crimeni (mentre Montuori assume la veste di vice presidente). Il Cdq si propone di continuare la politica ambientalista della vecchia gestione e si propone di favorire la formazione di una comunità coesa che sviluppi un forte senso di identità territoriale, nonché di favorire lo sviluppo culturale del quartiere, di promuovere la qualità di vita dei suoi abitanti.

Fra le iniziative del Cdq si menzionano le "giornate ecologiche" giunte alla terza edizione (tra poco inizierà la quarta), attraverso le quali- mediante azioni di bonifica e sfalcio- vengono restituite alla dignità e al decoro molte belle zone del quartiere. Inoltre, attraverso le varie lotte e le varie segnalazioni contro alcune situazioni di degrado, si è riusciti ad ottenere le fotocamere in alcune zone problematiche. Il cdq ha cercato di favorire anche la riforestazione di alcune piccole aree ed ha progetti di riforestazione anche per altre aree più grandi. Il cdq ha promosso molte iniziative di solidarietà organizzando la raccolta di fondi per la caritas, bella e solida realtà del territorio, nel periodo del lockdown e di natale ed operando di concerto con la comunità di sant'Egidio per iniziative di spesa solidale.

Il Cdq, nell'intento di farsi portavoce delle esigenze dei cittadini e da ponte tra questi e le amministrazioni, collabora con queste ultime. In particolare, collabora con la sovrintendenza per la riqualificazione dei pregiati siti archeologici esistenti nel quartiere, con l'assessorato al verde per la riqualificazione delle aree verdi. Il cdq si propone anche di favorire una maggiore sicurezza, lottando per il rientro della caserma nel territorio e promuovendo un servizio di vigilanza privata. Una particolare attenzione è dedicata ai giovani, per i quali si sta lottando per la riqualificazione dei centri sportivi "Sergio De Gregorio" e "Valentina Caruso", attualmente in stato di degrado. Ha aiutato e sostenuto i giovani che intendono mandare una lettera alla sindaca per la creazione di uno skatepark, ed in aggiunta, per quanto riguarda il profilo culturale, il cdq vuole proporre nella scuola l'insegnamento della storia di Settecamini come attività extracurriculare per far amare ai giovani il territorio e vuole coinvolgere i giovani della scuola nelle giornate ecologiche per dare esempi di salvaguardia dell'ambiente. Inoltre, si prefigge di creare una biblioteca e una sala di lettura, con un settore dedicato alla storia di Settecamini. Numerose sono le battaglie del cdq per i problemi di viabilità.

Letto 593 volte