Mercoledì, 20 Maggio 2015 14:10

SALVIAMO I TALENTI al TEATRO VITTORIA

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Lo spettacolo vincitore della scorsa edizione e riproposto quest'anno ha emozionato tutti in sala. Messa in scena da film in bianco e nero. E soprattutto uno spettacolo a teatro muto. Le musiche del maestro Chaplin che fanno da filo conduttore e narratore. Senza parole. Perchè, inizia così lo spettacolo dalle stesse parole di Chaplin, "Le parole spesso sono inutili, a volte sono fragili". Parliamo de "Il Monello" di Charlie Chaplin, al Vittoria con l'adattamento di Lorenzo Cognatti, e soprattutto con bravi attori con Brian Latini e Gabriele Davoli nei panni di Charlot e del piccolo monello.

Dal 21 maggio al 6 giugno 2015 il Teatro Vittoria, anche quest'anno ospita la rassegna “SALVIAMO I TALENTI - Premio Attilio Corsini”, giunta alla 7a Edizione, per promuovere progetti teatrali di grande qualità i cui protagonisti sono giovani registi, attori e autori. Quattro sono gli spettacoli scelti nel panorama delle cosiddette “cantine”, o come vengono definiti all’estero “teatri off”. Per tradizione in America e in Inghilterra, questi teatri sono sempre visitati dai produttori, che vi attingono nuove risorse e nuovi talenti da proporre sui palcoscenici maggiori. In Italia negli anni Settanta c’era molta attenzione per queste realtà, dalle cantine sono partiti verso luminose carriere attori e registi come Carmelo Bene, Nanni, Kusterman, Leo De Berardinis, Gigi Proietti, Antonio Calenda e molti altri. Purtroppo oggi questo miracolo accade sempre più di rado; come invertire la rotta? Da questa domanda è nata l’idea di dare ai talenti nascosti del nostro teatro l’opportunità di una maggiore visibilità. I quattro spettacoli verranno rappresentati per 3 giorni ciascuno e concorreranno per aggiudicarsi il Premio Attilio Corsini.

La giuria sarà composta dal pubblico stesso che, dopo aver assistito a tutti e quattro gli spettacoli, sceglierà il suo preferito. Insieme alla giuria del pubblico ci sarà anche una giuria di addetti ai lavori: produttori, registi, direttori di doppiaggio, direttori di teatro… affinché, oltre a dare il loro parere di esperti, abbiano l’occasione di conoscere dei nuovi talenti che potrebbero così trovare delle opportunità di lavoro. Lo spettacolo vincitore sarà prodotto dalla Compagnia Attori & Tecnici e verrà inserito nel cartellone 2014/2015 del Teatro Vittoria. Perché la rassegna possa raggiungere realmente il suo obiettivo di costituire una vetrina per gli artisti di talento ancora sconosciuti e possa essere nello stesso tempo una opportunità di stimolo per la creatività, è necessario un grande coinvolgimento del pubblico, cui è demandato l’importantissimo compito di scegliere il suo Teatro e il Teatro di domani. Tutti coloro che assisteranno a tutti gli spettacoli avranno diritto a far parte della giuria che sceglierà lo spettacolo vincitore del Premio Attilio Corsini. Per agevolare una partecipazione che sia la più ampia possibile, il costo dell’abbonamento per i quattro spettacoli sarà di soli 20 euro e darà diritto a far parte della giuria.

GLI SPETTACOLI IN CONCORSO:
dal 21 al 23 maggio 2015, DELITTO E CASTIGO di Fëdor M. Dostoevskij. Adattamento e regia di Chiara Bonome;
dal 26 al 28 maggio 2015 IL CASTELLO DI K di Massimo Roberto Beato dal testo "Il castello" di Franz Kafka, regia di Jacopo Bezzi;
dal 30 maggio al 1 giugno 2015 ISTRUZIONI PER L'USO di Ilaria Ceci e Chiara Bonome, regia di Lucrezia Lanza;
dal 4 al 6 giugno 2015 CORIOLANO di William Shakespeare, adattamento e regia di Simone Ruggiero.

www.teatrovittoria.it/spettacoli/salviamo-i-talenti.html

O.R.

Letto 2934 volte