L. Tolstoj, Chadži-Murat

chadzi-murat_copertina

chadzi-murat_copertinaGli occhi di questi due uomini, incontrandosi, dicevano l’un l’altro molte parole che non si potevano pronunciare, e non erano affatto le parole che aveva detto l’interprete. Direttamente, senza parole, raccontavano l’un l’altro tutta la verità: gli occhi di Voroncov dicevano che lui non credeva a una parola di quel che aveva detto Chadži-Murat, che lui sapeva che Chadži-Murat era un nemico di tutto quello che era russo, che sarebbe sempre rimasto tale e che adesso si sottometteva solo perché vi era costretto…

Continua a leggere

Ned Balbo, Carol Bonomo Albright, Edvige Giunta

Padri – Tre memori italo americani

Lasciai scivolare le patate nell’acqua bollente. Mentre l’acqua ribolliva, cominciai a pensare a tutti quegli immigrati senza nome e ai loro discendenti. Avevo imparato tante cose sul vivere quotidiano degli immigrati. Le avevo apprese cogliendo le conversazioni, le chiacchiere che mia madre scambiava con i conoscenti quando l’accompagnavo in giro a sbrigare le sue faccende. Era così che avevo saputo dei lavori che facevano, come quello di legare i cartellini dei prezzi: venti centesimi ogni mille cartellini; un’intera famiglia raccolta intorno al tavolo, dopo cena, a infilare un pezzettino di legaccio, con un nodo all’estremità, nel forellino della targhetta del prezzo per poi fermarlo con un altro nodo.

Continua a leggere

A. Olmos, Tatami

Tatami__A.Olmos

Tatami__A.OlmosNel lungo tragitto aereo tra Madrid Barajas-Tokyo Narita un misterioso passeggero, Luis, equivoco e sfacciato, decide di raccontare a una sconosciuta, la giovane Olga, 24 anni pettoruta timida eppure curiosa degli affari di sesso, la sua storia privata, la storia di un vouyer.

Continua a leggere

F. La Torre, Grazie a Dio è venerdì

Grazie-a-Dio-venerdi_copertina

Grazie-a-Dio-venerdi_copertina– Ma… fammi capire un’altra cosa. Il venerdì è festa per gli islamici, il sabato per gli ebrei e la domenica per i cristiani, vuol dire che anche venerdì e sabato non si lavora? Altro che Thank God it’s Friday, qui l’attesa del fine settimana comincia giovedì!

Con quella faccia che si illuminava di un sorriso pieno e beato, Bruno mi guardò sornione:

– Ma che hai capito? Non ti fare illusioni. Guarda che qui, praticamente, va a finire che si lavora sette giorni su sette, per non deludere nessuno e sempre se ce la fai!

Continua a leggere

L. Beatrice, Visioni di Suoni – Le arti visive incontrano il Pop

visioni_di_suoni_-_copertina

visioni_di_suoni_-_copertinaVisioni di Suoni – Le arti visive incontrano il Pop di Luca Beatrice (Arcana) è una vera e propria analisi storico-artistica dei rapporti tra le arti: un lungo viaggio tra musica e immagini, percorribile in entrambi i sensi, che getta luce sulla produzione musicale pop esplosa come tale dalla fine degli anni Sessanta e sulle influenze che su di essa ebbe il contemporaneo rimescolamento generale delle arti visive.

Continua a leggere

Viale Pico delle Mirandola, 15
00142 - Roma
P.IVA 11924061002

redazione@martemagazine.it
tel. 0686760565

Utility

Contenuti

martemagazine.it © Associazione Culturale Procult - 2007  - Registrazione tribunale di Roma n. 19/2022 del 10 febbraio 2022