W.E. Edward e Wallis, regia di Madonna

WE-locandina

WE-locandinaWally Winthrop (Abbie Cornish) è una giovane donna di New York sposata con William Winthrop, un famoso dottore della città. Il loro matrimonio, per quanto pubblicamente invidiabile, non va a gonfie vele, e Wally, alla ricerca di una via di fuga mentale e fisica, si imbatte nella romantica storia di re Edoardo VIII, che negli anni’30 abdicò al trono per amore di Wallis Simpson.

Continua a leggere

Cosmopolis, regia di D. Cronenberg

Locandina Cosmopolis

Locandina CosmopolisEra auspicabile che, in un periodo in cui rischiamo di dover razionare anche l’acqua per la pasta oltre alla benzina nell’automobile, e in cui alla guida del paese c’è un governo estremamente “tecnico” che però pare abbia perso l’appoggio dei “poteri forti”, sopraggiungesse qualcuno o qualcosa a fornirci qualche ragguaglio “teorico” con tanto di “messa in prospettiva” e non senza una certa eleganza nell’argomentazione para-filosofica, collocandosi a metà tra la parabola ad uso dell’uomo della strada e la silloge di spunti di riflessione ellittici.

Continua a leggere

Il Pescatore di Sogni, regia di L. Hallström

Il-Pescatore-di-Sogni Locandina

Il-Pescatore-di-Sogni LocandinaIl Pescatore di Sogni narra la storia del Dottor Alfred, detto anche Fred (Ewan McGregor), uno scienziato introverso che lavora per il Ministero della Pesca e dell’Agricoltura. Il suo mondo, che comprende un lavoro monotono e un matrimonio stagnante, viene messo sotto sopra quando si trova, suo malgrado, coinvolto nel progetto di uno sceicco yemenita con il pallino per la pesca (Amr Waked) che sogna di introdurre il salmone nello Yemen.

Continua a leggere

The Avengers, regia di J. Whedon

The AvengersposterThe Avengers poster

The AvengersposterThe Avengers posterSe c’è una cosa che i nerd farebbero bene a dimenticare, sono le due chiavi di lettura con cui abitualmente hanno visto un qualsiasi film dedicato ai supereroi: l’occhio di chi legge fumetti da anni, e l’occhio di chi vuole semplicemente valutare la pellicola per ciò che è. Una dicotomia che col tempo ha perso quasi completamente il suo valore.

Continua a leggere

Diaz-Don’t clean up this blood, regia di D. Vicari

Diaz - Dont Clean Up This Blood-trama

Diaz - Dont Clean Up This Blood-tramaÈ il 20 luglio 2001, l’attenzione della stampa è catalizzata dagli scontri tra manifestanti e forze dell’ordine durante il vertice G8 di Genova. In redazione arriva la notizia della morte di Carlo Giuliani. Luca (Elio Germano), un giornalista della Gazzetta di Bologna, decide di partire per Genova, vuole vedere di persona cosa sta succedendo. Alma (Jennifer Ulrich) è un’anarchica tedesca che ha partecipato agli scontri.

Continua a leggere

Romanzo di una strage, regia di M. T. Giordana

imm

immRomanzo di una strage non era uscito neanche da due giorni, che era già stato subissato da un numero considerevole di recensioni, sopra la media, e di critiche. L’attenzione a questa pellicola è stata così vasta per via dell’argomento che il regista, Marco Tullio Giordana, ha voluto affrontare: 12 dicembre 1969, strage di piazza Fontana a Milano; e conseguenti indagini che hanno portato alla tragica morte dell’anarchico Pinelli e del commissario di polizia Luigi Calabresi.

Continua a leggere

Viale Pico delle Mirandola, 15
00142 - Roma
P.IVA 11924061002

redazione@martemagazine.it
tel. 0686760565

Utility

Contenuti

martemagazine.it © Associazione Culturale Procult - 2007  - Registrazione tribunale di Roma n. 19/2022 del 10 febbraio 2022