Il 22 e il 23 agosto a Carpineto Romano ha preso vita la XXX edizione del Carpineto Romano Busker Festival, il più longevo festival d’Arte di Strada del centro Italia. Diventato ormai parte integrante del patrimonio culturale della cittadina, si distingue nel panorama nazionale grazie alla commistione dei tradizionali spettacoli di strada con eventi che solitamente trovano spazio solo nei teatri o nei live club come la commedia dell'arte e il teatro d'innovazione, spettacoli di circo contemporaneo con strutture aeree, performer di pittura dal vivo che trasformano piazze e vie in musei.

Nei due intensissimi giorni il pattern è stato lo stesso: nel pomeriggio spazio ai laboratori dedicati principalmente ai più piccoli, in cui gli artisti circensi hanno mostrato la parte più ludica e formativa del loro lavoro. Con il calare della sera, invece, iniziavano gli spettacoli sparsi su più location in contemporanea: circo contemporaneo, teatro di strada, musica, performance artistiche e istallazioni. Un connubio di arti che ha avuto il suo apice nell’evento finale in Piazza Regina Margherita con l’acrobalance dei cileni Duo Tobarich.

Carpineto duo 2

Anche per questo 2019 la direzione artistica è stata affidata alle Scuderie MArteLive di Peppe Casa, con il coordinamento artistico di Linda Fiocco. Gli artisti ospitati nel programma sono stati decine, tra i quali si segnalano le percussioni metropolitane di Drumbo drummer’s, l’acrobatica su palo cinese di Mistral, gli spettacoli di fuoco de Il canto della ruta, il ritmo di Filuccio e Fattacci, Zoert, Cigno e il teatro di circo di Godiè e India e lo spettacolo teatrale “Brigantesse” di e con Eduardo Ricciardelli.

Dopo trent’anni il Carpineto Romano Buskers Festival sembra più che mai lontano dalla crisi di mezza età: la vitalità, la magia, la voglia di giocare e meravigliarsi sono ancora vive nel pubblico locale. Il riscontro, infatti, è stato fenomenale: piazze e strade sono state letteralmente invase da adulti e bambini, semplicemente stupefatti dalle incredibili performance degli artisti. Un successo importante che porterà il festival a superare con destrezza il traguardo di queste prime tre decadi e prepararsi con altrettanta passione a quelle che verranno.

Carpineto applausi

Pubblicato in Notizie

A volte l’Arte è capace di sbocciare anche nei luoghi più inaspettati. Luoghi magici e insospettabili, come il piccolo borgo molisano di Mirabello Sannitico in provincia di Campobasso, che ospita per la quinta edizione consecutiva il festival Arte In Strada – la Festa dei Buskers. Venerdì 9 agosto 2019 oltre 30 tra artisti di circo contemporaneo, musicisti, clown, acrobati e attori scenderanno nelle strade e nelle piazze in spettacoli e concerti gratuiti, grazie alla direzione artistica di Scuderie MArteLive, il più grande collettivo multi-artistico d’Italia che porta nelle provincie e nelle periferie di tutta Italia i suoi eventi caratterizzati dalla commistione di più discipline.

Dopo il successo dello scorso anno con oltre 4.000 spettatori, la V edizione di Arte In strada si prospetta ancora piena di sorprese con i suoi numerosi eventi che si terranno in contemporanea in ben sei location: Piazza Vittorio verdone (il “Fosso”), Piazza Vittorio Veneto, Palazzo Spicciati, San Rocco, Largo De Feo e lo spazio antistante il Municipio. Spettacoli stupefacenti che andranno incontro al pubblico, in un contatto diretto e inaspettato pensato per divertire ed emozionare.

Chien Barbu Mal Rasè

Numerosi gli artisti che prenderanno parte alla manifestazione: l’acrobata Giuliana Randazzo, la Scuola di Danza Odette con uno spettacolo di danza aerea e tessuti, Lucignolo e Bamboom Art Studio con gli spettacoli di danza e fuoco “Spyral” e “Luna Rossa”, le danzatrici aeree Erica Manocchio e Chiara Faragone, la giocoliera Sara Cambi, Ivan Peretto e le sue bolle di sapone, l’attore Eduardo Ricciardelli, il musicista Enzo Fiorentini, il clown Emanuele Avallone, il duo Chien Barbu Mal Rasè con l’esilarante spettacolo di clowneria e giocoleria comica “El Trio Churro”, il One Man Band Coco’ Tacabanda e il DuoEsperanto con lo spettacolo di fuoco “Il canto della ruta”.

“Un’occasione in più per far conoscere il nostro Comune, animandolo con spettacoli unici e avvincenti, e per dimostrare l’ospitalità e l’accoglienza di cui i miei cittadini e commercianti sono capaci”, sono le parole attraverso le quali il Sindaco Angelo Miniello invita a partecipare alla serata. Mirabello, infatti, è un borgo piccolo ma accogliente che vede in questa manifestazione un’occasione per aprire i propri confini a visitatori, turisti e semplici curiosi.

Pubblicato in Notizie

La fusione tra arte e luogo genera cultura: è questo il mantra di ArteInSignia, il festival che sabato 20 luglio 2019 porterà l’arte nelle strade e nelle piazze della cittadina di Segni, in provincia di Roma. Concerti, spettacoli di teatro e circo liberamente aperti al pubblico in più location contemporaneamente, dal pomeriggio fino a notte. L’amministrazione comunale ha fortemente voluto la nascita di questo festival, alla sua prima edizione, come si evince dalle parole del sindaco Piero Cascioli: la “strada” diventa palcoscenico estemporaneo di variegate produzioni artistiche: vie rionali, piazzette, viottoli, come “luoghi urbani” di memoria; palazzi, monumenti, Chiese, come elementi di storia e di cultura; insieme formano i “luoghi” dove gli artisti esprimono sentimenti, idee, bizzarrie, metafore, che diventano arte. Ecco, “ArteInSignia” è questo movimento interattivo che contemporaneamente crea arte, valorizza i luoghi, produce cultura.

Non a caso la scelta del nome del festival richiama il nome latino della cittadina, ovvero Signia, ricalcando il desiderio di impregnare le strade di Segni di cultura, arte e storia.

Diversi i luoghi in cui musicisti, performer e artisti si esibiranno: il Cortile Biblioteca, Piazza della Pretura, Largo Conti, via Ezio Cleti e, soprattutto, Piazza Santa Maria, che rappresenta il fulcro principale attorno al quale ruotano i principali eventi del festival. Qui, infatti, si comincia già dalle 17.30 con l’originale concerto di bolle di sapone di Ivan Peretto. Poi la serata si animerà a partire dalle 21e15 con un ricco programma che prevede la suggestiva performance di danza e cerchio aereo di Giuliana Randazzo, lo spettacolo di Clowneria di Warner Circus, “Spyral” di Lucignolo, performance che suscita sensazioni forti e delicate in un rapporto fraterno con la fiamma, “Luna Rossa” di BamBoom Art Studio, una vera e propria commedia d’amore raccontata con i linguaggi dell’arte di strada, tra la pantomima, la danza aerea e il fuoco. Grande chiusura musicale con la band Keet & More che farà ballare la piazza intera su travolgenti ritmi country/blues.

Keet More

Nelle altre location, nel frattempo, ci sarà spazio per tanta altra musica e intrattenimento di qualità con il divertente spettacolo di teatro “Capitan Fracassa” di e con Eduardo Ricciardelli, i concerti di Tre meno un quarto, dei BellaVista e di Shanti, lo spettacolo di pittura live di Cristiano Quagliozzi e il divertentissimo spettacolo di giocoleria “Pois Pois” di Sara Cambi, che ci riporterà come per magia negli anni ’50.

Per gli abitanti di Segni e per i turisti sarà quindi un sabato davvero speciale, con un’esplosione di arte, musica e colori che invaderà l’intera città, grazie agli artisti selezionati nel corso di quasi vent’anni di attività da Scuderie MArteLive, il collettivo multi-artistico più grande e variegato d’Italia.

A questo enorme spettacolo totale si aggiungerà un percorso enogastronomico pensato per le celebrazioni del patrono San Bruno: per l'occasione verranno aperte alcune cantine storiche e il museo, nello specifico quella della Locca d'oro, della signora Augusta Ciotti e il museo comunale.

Insomma, ArteInSignia con la ricchezza del suo programma multidisciplinare sembra nascere sotto una buona stella: un festival che vuole superare con successo questa prima edizione per tornare ancora nei prossimi anni con il suo carico di passione ed emozioni.

 

Manifesto ArtiInSignia

 

Pubblicato in Notizie

L’estate è cominciata ed è già una delle più calde di sempre, così asfissiante che verrebbe voglia di barricarsi in casa e non uscire più. Per fortuna c’è Scuderie MArteLive, il collettivo multi-artistico più grande di Italia, che continua a offrirci ottime ragioni per scendere in strada e animare le città. 

Oltre 10 festival dedicati ai buskers e all’arte in generale invaderanno la provincia romana e toccheranno anche il Molise, tutti eventi rigorosamente gratuiti in cui le arti si mescoleranno, permettendo al pubblico e ai turisti di fruire liberamente di spettacoli sorprendenti.

Scuderie MArteLive, in linea con il concorso nazionale MArteLive di cui è un vero e proprio spin-off operativo, seleziona da anni artisti in numerose discipline, offrendo loro la possibilità di esibirsi in festival ed eventi su tutto il territorio nazionale.

Dopo il successo dei primi eventi ad Anguillara Sabazia e al Castello di Santa Severa, dove si è tenuto un vero e proprio incontro “al vertice” tra istituzioni e festival del settore, centinaia di artisti e buskers sono pronti a partecipare attivamente a manifestazioni pensate per toccare luoghi di provincia e di periferia, solitamente distanti da eventi di cultura e di arte. Teatro, circo contemporaneo, danza,  musica, arte visiva, cortometraggi, poesia: sono queste le discipline artistiche di cui il pubblico potrà godere nei prossimi, caldissimi mesi.

TolfArte

Si parte con una rassegna prevista per tutti i weekend di luglio a Civitavecchia: ARTE… in centro. Mentre il 12 e il 13 luglio alla Galleria Mitreo di Roma c’è l’atteso ritorno del Corviale Urban Lab: una ricchissima due giorni tra mostre d’arte, fotografia e artigianato artistico, concerti, spettacoli, eventi di live painting, reading letterari, poesie nel quartiere e laboratori. Il 20 luglio è il turno di ArteInSigna a Segni, in provincia di Roma: buskers e artisti di strada in un evento unico.

Tanti ancora i festival di agosto, eventi essenziali non solo per i residenti, ma anche risorse per lo sviluppo turistico del luogo. In primis, dal 1 al 4 agosto, la XV edizione di TolfArte: il Festival Internazionale dell’Arte di Strada e dell’Artigianato Artistico dai numeri record, che in 4 giorni richiama a Tolfa, nell’Alto Lazio, più di 60.000 spettatori e performer da tutto il mondo. Spazio anche al Molise con la manifestazione Arte in Strada che si terrà il 9 agosto a Mirabello Sannitico (Cb). Il 22 e il 23 agosto è previsto il grande ritorno del Carpineto Romano Buskers Festival, che con l’importante celebrazione di questa XXX edizione si conferma il secondo festival d’arte di strada più antico d’Italia. A settembre si saluta l’estate con la XI edizione di Buskers in Town, il busker festival metropolitano ormai habitué del quartiere romano di Centocelle, che si terrà dal 27 al 29 settembre. Un vero e proprio punto di riferimento per l’arte di strada a Roma, capace di trasformare in un enorme palcoscenico una delle periferie più popolate d’Italia.

Ma non finisce qui, Scuderie MArteLive continuerà imperterrita nella sua attività di selezione e valorizzazione di artisti, che in questo 2019 culminerà dal 3 all’8 dicembre all’interno della Biennale MArtelive, dove si terranno le finali del concorso nazionale. L’occasione perfetta per individuare nuovi talenti in ben 16 discipline, artisti che saranno al centro dei prossimi progetti, eventi e festival targati Scuderie MArteLive.


Un approccio orientato alla varietà, alla qualità e all’originalità dell’offerta proposta: sono queste le carte vincenti che stupiscono il pubblico, anno dopo anno. Segnatevi, dunque, le prossime date sul calendario: l’estate di Scuderie MArteLive è appena iniziata!

Pubblicato in Editoriali

MArteMagazine © 2007 | Associazione Culturale Procult . Tutti i diritti riservati


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare l’esperienza di navigazione e per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie Per saperne di più visita la nostra sezione privacy policy.

  
EU Cookie Directive Module Information