Nell'ambito della rassegna "Il Cinema In Piazza" giovedì 27 giugno a Piazza San Cosimato (Roma) sarà proiettato il cortometraggio "Elias" di Brando Bartoleschi, finalista MArteLive 2018 e vincitore del Premio Speciale Piccolo Cinema America.

 

Il Cinema in Piazza

Il Piccolo America torna ad animare di luce e di vita le notti estive romane con il proprio progetto nato a Trastevere e oggi allargato a tutta l’area metropolitana di Roma: “Il Cinema in Piazza”. Tre arene in tre luoghi della città distanti fra loro che entrano in comunicazione generando sinergie e nuove relazioni.  Trastevere, Tor Sapienza e Ostia, per un totale di 104 serate di proiezioni con 104 film differenti, dibattiti con registi, attori, sceneggiatori e maestranze, retrospettive, grandi classici del patrimonio nazionale e internazionale, nonché film dedicati ai più piccoli. Tre schermi con 8.200 metri quadri di superficie dedicati alla platea. Non è casuale la scelta dei luoghi, che intende superare il dualismo tra centro e periferia: una piazza pubblica del centro storico; il Porto Turistico di Roma sottoposto dal luglio 2016 a sequestro preventivo e gestito dal Tribunale di Roma – Sezione Misure di Prevenzione – attraverso un amministratore giudiziario per ripristinarne la legalità e dare vita a un progetto di rilancio; il Parco Casale della Cervelletta gestito dall’Ente regionale RomaNatura, un’area verde di importanza storica da rigenerare per valorizzare il tessuto urbano della città.

“Dalla periferia siamo partiti e in periferia torniamo. Chi ci è nato e cresciuto, come quasi tutti noi, lo sa. Sa cosa significa macinare chilometri sui mezzi pubblici per raggiungere una libreria, un cinema, un teatro, un museo, o, più banalmente, un posto dove incontrarsi la sera con gli amici. E sa cosa significa sentirsi stretti in un quartiere tanto grande e popolato, eppure così povero di spazi di socialità e cultura. Così anche noi abbiamo deciso di rimboccarci le maniche e sostituire al vuoto e al silenzio la partecipazione. L’esperienza degli scorsi anni ha dimostrato come l’attività culturale e sociale non si ferma alla sola programmazione cinematografica di un’arena o di una sala, ma è in grado di rappresentare e promuovere una crescita, anche economica, di tutte le attività di un quartiere.

Vogliamo che questo progetto dia vita a luoghi in cui trovino cittadinanza diverse idee di città e nuove espressioni culturali, dove ci si possa porre delle domande attraverso le quali costruire nuove prospettive, dove si possa discutere e riflettere sul futuro delle città, del ruolo delle sale e dell’esercizio cinematografico, delle politiche sociali, culturali e giovanili, dell’integrazione e dell’inclusione, della lotta alla criminalità, delle periferie urbane dentro e ai margini delle città. Questa è la nostra idea di attività culturale e sociale, capace di stimolare la riflessione sul ruolo stesso della cultura nel processo di crescita educativa, formativa e lavorativa dei giovani, che venga fondata su una progettualità partecipata, attenta alle esigenze di tutti, su un ‘conoscere facendo’ i cui frutti crescano nel tempo”.

84c42b9986b8cecdea81ed6abb66c108 L

Pubblicato in Notizie

VARCO

premia
i Vincitori del concorso MArteLive 2014

 

VARCO presenta la Flash Exhibit della durata di un weekend con la quale ha premiato i finalisti di arti visive, nelle 4 sezioni di pittura, fotografia, grafica e street art, alla BiennaleMArteLive 2014, mettendo a disposizione il proprio spazio per dare visibilità alle opere degli artisti più meritevoli del concorso.

Le tele di Andrea Bartolucci, Antonino Perrotta e Riccardo Rapone in arte Beetroot, le foto di PP+C Creative Studio, Simona Poncia e Vincenzo Capasso, insieme alle opere di Alessandro Ribaldo per la grafica e di Matteo Brogi per la street art, saranno in esposizione dal 27 al 29 novembre per una collettiva artistica ospitata negli spazi della Galleria, una grande ex fabbrica convertita in polo culturale, sita in Via Fanfulla da Lodi 1, nel cuore pulsante del Pigneto a Roma.

Ospite della serata per ScuderieMArteLive, Massimiliano Poggioni esporrà alcune tele appartenenti ai suoi ultimi lavori pittorici, nonché alcuni lavori di grafica del progetto “Stereomapo”, già finalista alla BiennaleMArteLive 2014.

I curatori di VARCO, Massimo Ciampa e Auronda Scalera, hanno rigenerato questo spazio un tempo abbandonato, trasformandolo in un ampio centro poli-funzionale deputato all’arte contemporanea e all’innovazione culturale, che comprenderà 3 gallerie d’arte, un bar/bistrò, un "museo one book", e inoltre sale posa, studi d'artisti ed un magnifico giardino segreto di 400 mq.

Il vernissage, che avrà luogo venerdì 27 novembre dalle 19,00 alle 23,00 alla presenza degli artisti, darà il via alla mostra a cura di Nadia Di Mastropietro (coordinatrice nazionale del concorso MArteLive) e di Marco Ardizzi, con gli allestimenti di Daniele Romaniello (responsabili della sezione Fotografia MArteLive), e la direzione artistica delle ScuderieMArteLive.

L'evento rientra nella programmazione “Mostre di Notte” della manifestazione MArteLive Lazio prevista per dicembre 2015 come Festival di particolare interesse per la vita culturale della Città 2014-2016, realizzato con il contributo dell’Assessorato
alla Cultura e allo Sport di Roma.

Il Concorso Artistico Nazionale MArteLive ha intanto riaperto le iscrizioni per accedere alle fasi di preselezione e approdare alla BiennaleMArteLive 2016. Chi si iscrive entro il 20 novembre avrà la MArteCard gratuita e l’iscrizione assicurata, insieme alla possibilità di esporre fin da subito le proprie opere in location selezionate, entrando in contatto con professionisti del settore.

Per iscriversi al Concorso è sufficiente mandare un’email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., comunicando i propri dati comprensivi di nome, cognome, regione, indirizzo, numero di telefono, email e sezione artistica in cui si desidera concorrere (nel caso di gruppi/collettivi, specificare i dati dei singoli componenti). L’iscrizione è fatta! Per tenerti aggiornato seguici sulla nostra pagina Facebook MArteLive!

MArteLive è un festival “multi-artistico” nato a Roma nel 2001 su iniziativa di Giuseppe Casa, che si contraddistingue per la sua formula multidisciplinare e la simultaneità delle arti che, sovrapposte in contemporanea in un’unica location, creano lo Spettacolo Totale. Dal 2011 il Festival è diventato Biennale MArteLive e, grazie alle 16 sezioni artistiche previste dal concorso con l’obiettivo di scoprire e mettere in luce i giovani artisti emergenti nelle più svariate discipline e promuoverne il lavoro sulla scena artistica contemporanea nazionale, MArteLive si pone come uno tra i più grandi festival-concorso a livello nazionale.

BIOGRAFIE ARTISTI:

Massimiliano Poggioni, Perugia, classe 1975, nel suo lavoro si esprime sia attraverso la grafica d’arte che la pittura. Concetto centrale è l’identità, interpretata con molteplici punti di vista e con soluzioni visive diverse. Dal tema della maschera teatrale alla bipartizione del quadro, alle teste senza sguardo, con occhi nascosti, celati, in una chiusura intima fino ad indagare l'identità attraverso la molteplicità, nell'idea di "unico" come frutto di continue ibridazioni e ridefinizioni semantiche del sè, attraverso lo stimolo della diversità.

Andrea Bartolucci, classe 1984, propone un excursus dei suoi ultimi lavori mettendo le tavole in una griglia precisa, come in un setaccio immaginifico dove le immagini non cadono via ma restano.

Antonino Perrotta, 22 anni, predilige il bianco e il nero e la miscela dei colori primari. Tematica protagonista del suo progetto artistico è la guerra e la sofferenza che genera negli esseri umani, ancor più nei giovani.

Riccardo Rapone in arte Beetroot, nato a Roma nel 1974, propone il suo personale progetto unico nel suo genere: Picture Crossing, opere su tela e altri supporti realizzate in tecnica mista in uno strano connubio tra stucco ed acrilici spray rimodellati infine con il trapano.

PP+C Creative Studio nasce nel 2010 dalla comune passione per la fotografia di due amici, Daniele Salvatori e Michele Candidi. I lavori firmati PP +C sono stati premiati in diversi concorsi fotografici, pubblicati su periodici nazionali e internazionali e selezionati per mostre in prestigiosi spazi espositivi.
Simona Poncia. La sua formazione in Storia dell’Arte l’ha portata ad approfondire, attraverso uno studio personale, le opere dei più grandi fotografi. Inevitabile il passaggio alla macchina fotografica: “Nessuna foto nasce dal caso, tutto dipende dall’occhio del fotografo che riesce a vedere la bellezza in quelle che per molti sono solo immagini in movimento”.

Vincenzo Capasso. “Se vi interessa sono nato prematuramente a Napoli il 26 Febbraio 1988 alle ore 4:20 del mattino. In questi anni ho fatto e continuo a fare tante cose: alcune sono buone, alcune meno buone, altre non buone. Tra quelle buone c'è la mia curiosità di osservare e vedere in silenzio quello che mi succede intorno. E se riesco, lo documento attraverso la fotografia. Questo è quanto.”

Alessandro Ribaldo, classe 1988, propone il suo “Nel Miglior Mo(n)do (im)Possibile”
È universalmente riconosciuto che un lettore che osserva il layout di una pagina viene distratto dal contenuto testuale se questo è leggibile. Il lorem ipsum è un testo privo di senso e Alessandro Ribaldo non vuole distrazioni. Tutto ciò che occorre leggere, vedere e interpretare, è racchiuso nelle immagini del Nel Miglior Mo(n)do (im)Possibile.

Matteo Brogi, street artist, illustratore, pittore e Art Director, inizia la sua attività a 17 anni spinto da un amore per il disegno e un grande interesse per i puppet. L’arte che Matteo Brogi propone al pubblico non convenzionale dei quartieri rimanda alla scena underground romana, partecipando a differenti contest di graffiti art tra cui Write for gold Italy. Nei suoi lavori porta il mondo degli animali: orsi, canguri, volpi, gufi, scoiattoli con caratteristiche antropomorfe.

www.martelive.it

Pubblicato in Events

Dal 13 al 15 novembre Spazio MACSI ospita la collettiva Flash Exhibit con le opere dei primi 3 classificati alla Biennale MArteLive 2014, della sezione Fotografia.

Pubblicato in Events

MArteMagazine © 2007 | Associazione Culturale Procult . Tutti i diritti riservati


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare l’esperienza di navigazione e per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie Per saperne di più visita la nostra sezione privacy policy.

  
EU Cookie Directive Module Information