Martedì, 25 Gennaio 2011 16:47

L’appartamento

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)
[TEATRO]

appartamento1ROMA- Dall’11 al 30 gennaio, al Teatro Quirino di Roma, continua la tournèe teatrale de L’appartamento, lo spettacolo nato dal riadattamento, da parte di Edoardo Erba e Massimo Dapporto, del celebre film di Billy Wilder vincitore di 5 premi Oscar e 3 Golden Globe.


Non era certo  facile il confronto con due mostri sacri come Jack Lemmon e Shirley MacLaine, ma il duetto Massimo Dapporto e Benedicta Boccoli funziona eccome, regalando al pubblico molte risate e tanti momenti di buon teatro.
Al centro di un padiglione rotante, con cambi di scena repentini, c’è la dimora del protagonista Bud Buxter, un impiegato di una società di assicurazioni, conosciuto da tutti per la predisposizione a appartamento2prestare, più o meno interessatamente, il proprio appartamento ai colleghi-superiori in cerca di un luogo discreto per i loro love affair.
Tutto fila, fino a quando arriva la grande occasione: anche il direttore vuole le chiavi dell’agognato luogo per portarci Fran, ascensorista della ditta, nonché sogno proibito di Bill. Il protagonista si troverà così davanti a un bivio: prestarsi anche questa volta, con la conseguente promozione a dirigente,  tacendo però i propri sentimenti alla ragazza che ha imparato a conoscere grazie ad un “incidente casuale”, oppure dichiararsi e dare un calcio al passato, ma anche alla carriera.
Inutile dire che come di consueto l’happy end è garantito e tutto si risolverà nel migliore dei modi in questa commedia brillante, dove non mancano alcune licenze a giochi di parole e slang tipici italiani. Una storia scaccia pensieri, quindi, dove si respirano gli anni ’50-’60, fra cinismo (ma pur sempre di maniera!) e buoni sentimenti. E poi c’è il cast, azzeccato nei piccoli come nei grandi ruoli. Dapporto è molto credibile nel suo personaggio, riuscendo ad alternare momenti ironici ad altri drammatici, con una mimica facciale ed una presenza scenica davvero forte. E la Boccoli, bella e determinata, risulta molto credibile nella parte di innamorata.

Angelo Passero

Letto 2463 volte Ultima modifica il Giovedì, 27 Gennaio 2011 00:24

MArteMagazine © 2007 | Associazione Culturale Procult . Tutti i diritti riservati


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare l’esperienza di navigazione e per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie Per saperne di più visita la nostra sezione privacy policy.

  
EU Cookie Directive Module Information