Giovedì, 02 Agosto 2012 14:05

L. Panzarella, Vivere Freelance

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

freelance15x21Ti senti padrone del mondo? Sii padrone del mondo. […]
Perché il mondo cambia se cambi tu.
Il mondo sta ai tuoi piedi, se decidi di camminarci sopra
”.


Ed è così che sin dal principio Luca Panzarella, creativo, alla sua seconda prova come autore (il primo era Il viaggio dell’eroe precario), ci introduce in quella che subito balza agli occhi come una guida, ma atipica. La realtà è che il racconto sotto forma di guida che leggiamo è la storia della sua carriera lavorativa, delle sue scelte, a volte difficili, a volte istintive, al non avere vincoli, al sentirsi free, all’essere un location indipendent.
La lettura procede spedita e non lascia adito ad errori: leggi tra le righe la passione che anima il discorso e percepisci l’anima intera del freelancing, che non è tanto un progetto di lavoro, ma uno stile di vita, quasi una filosofia di pensiero.
Panzarella è esaustivo nel raccontare, semplice nel suggerire, quasi dogmatico nell’educazione del futuro freelancer, perché in ogni caso anche le scelte di vita hanno le loro idee vincenti e quelle meno azzeccate. Eppure il discorso si dipana raccomandando a tutti di sbagliare, perché solo sbagliando si impara a non farlo, perché in fondo non c’è niente di autenticamente errato nello sbagliare e perché, in fondo, chi non sbaglia non esiste.
Al principio sembra di essere finiti su un altro pianeta, del quale a dirla tutta si fa fatica ad entrare, ma l’andare avanti della lettura evidenzia una sorta di empatia, di scalata mentale che mette a nudo il desiderio inconscio di trovare davvero una soluzione alla “crisi” di cui ci parlano tutti i Tg.
Bisogna leggere per capire, bisogna mettersi in discussione in ogni frase che si legge, e sognare ad occhi aperti di fronte ad ogni citazione “colta” (sono tutte tratte da blog di famosi freelander) che apre una nuova parte del manuale.
Non si può spiegare un libro così, si può solo raccomandare di leggerlo. E di farlo col cuore in mano, perché potreste scoprire anche voi di avere una certa propensione alla libertà.


Luca Panzarella, Vivere freelance, pag. 196, € 21.90
[PER I LETTORI DI QUESTO ARTICOLO, FINO A MARTEDI’ UNO SCONTO PER L’ACQUISTO DELL’E-BOOK DEL VOLUME Vivere freelance SU http://www.viverefreelance.it/ ESIBENDO IL SEGUENTE CODICE EDML59]

Edyth Cristofaro

Letto 1133 volte
Altro in questa categoria: « A. Helman, Passione di tango

MArteMagazine © 2007 | Associazione Culturale Procult . Tutti i diritti riservati


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare l’esperienza di navigazione e per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie Per saperne di più visita la nostra sezione privacy policy.

  
EU Cookie Directive Module Information