Lunedì, 20 Febbraio 2012 16:35

MArteAwards: il premio dell’Arte Nuova per i “Fuori Concorso”

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)
[SPECIALE MARTE AWARDS]

405570 265313873537416 113986778670127 649775 1231206904 nROMA- Era l’ormai lontano 2009 quando avvenne l’incontro tra Alessio Conti e gli organizzatori di MArteLive: il primo Assessore delle Politiche Giovanili del XV municipio di Roma, i secondi li conosciamo già bene. Il frutto della loro collaborazione non poteva che investire sui giovani e sull’arte emergente.


Così è cominciata la rivalutazione di un territorio, quello di Corviale appunto, che negli anni ha ospitato eventi, concerti e svariate manifestazioni, riunendo autoctoni e non in un abbraccio d’arte molto cool.
L’ultimo evento ospitato nella sorprendente Galleria del Mitreo – che sembra portarci in un underground alla Brooklyn de ‘no arti – sono stati i MArteAwards – Fuori Concorso. Il premio, voluto fortemente dal direttore artistico di MArteLive, è un riconoscimento a tutte le personalità dell’indie che si sono contraddistinte durante l’anno artistico passato. Non parliamo solo di musica, anche se l’ha fatta da padrona con una kermesse di nomi in “gara” che non aveva nulla da invidiare alle altre manifestazioni di genere. Da Pierpaolo Capovilla, vincitore della Categoria Miglior Frontman che vedeva in lizza da Appino (Zen Circus) a Gulino (Marta su Tubi), passando per l’icona new vawe Federico Fiumani.
Miglior Disco va a i A Toys Orchestra con MidnightRevolution, invece il Miglior Singolo 2011 per qualità musicale e composita, impatto sonoro ed originalità è stato vinto dal riuscitissimo “Cerco il Tuo Soffio” dei Bud Spencer Blues Explosion.
Le altre personalità premiate sono state Enrico Gabrielli, come Miglior Strumentista e Tommaso Colliva come Miglior Tecnico Del Suono. La Miglior Copertina va agli Zen Circus per Nati per Subire, mentre Enrico De Angelis vince il premio per Miglior Libro Musicale con Tutto Un Complesso di Cose- Il Libro di Paolo Conte.

La sezione radiofonica consegna a Life Gate il premio come Miglior Radio in FM per la diffusione di una buona cultura musicale. Lo spazio web radio è vinto da Fusoradio e il miglior programma radiofonico dalla trasmissione di Radio Due, Moby Dick.
“Scegli Me” dei Verdena la fa da protagonista nella sezione VideoClip in cui Roberto “Suk” Cinardi vince come Miglior Regista per essere riuscito con poco budget e tanta competenza a creare un video, quello per la band bergamasca, di assoluta qualità.
Sempre i Verdena, ma questa volta si parla di Razzi arpie infermo e Fiamme e della regista di Ivana Smudja che vince il premio per Miglior Soggetto di Video Clip.

E mentre L’Orchestraccia suona, si fa una pausa birra per poi riprende sempre con Adriano Boni (ex Radici nel Cemento) che in questa serata è il nostro cicerone.
XL viene considerato il Miglior Magazine di diffusione Musicale e poi ancora Miglior Regista Emergente per la Sezione Cinema con Aureliano Amadei per 20 Sigarette. Non mancano nemmeno le arti circensi che premiano l’originalità della Compagnia Autonoma Tenenti per la sperimentazione di nuovi linguaggi per la fruibilità dello spettacolo.
Moda & Riciclo vede come protagonista del Miglior Evento dedicato alla Moda nel 2011 Whois on Next.Antonio. Barella vince la categoria Miglior Fotografo di Moda e la Sezione Danza riconosce Ambra Senatore come miglior Coreografa.
Il nome di Giorgina Pilozzi è quello della miglior Regista Teatrale mentre il Miglior Dj Producer per il 2011 è Apparat. Rat Man è il Miglior Fumetto in Edicola mentre la sezione Artigianato premia, per le MArteCò, Mook Design per il riuso creativo dei materiali.
Ancora tanti altri gli artisti dell’underground e non solo che tornano a casa con un premio in più e di certo meritato. E ancora ospiti dal Bondage del Maestro BD, alle performance di body painting, esposizioni di pittura, le mostre di Moda e Artiginato e le opere del fotografo Angelo Cattolico. Ce n’è davvero per tutti i gusti.
Un vero potpourri di artisti per dei Marte Awards 2011 di tutto rispetto, in una location che ci ha fatti sentire a casa e ci ha accolti per festeggiare insieme l’arte a 360°.

Ornella Stagno

Letto 1331 volte Ultima modifica il Martedì, 21 Febbraio 2012 08:17

MArteMagazine © 2007 | Associazione Culturale Procult . Tutti i diritti riservati


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare l’esperienza di navigazione e per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie Per saperne di più visita la nostra sezione privacy policy.

  
EU Cookie Directive Module Information