Martedì, 25 Gennaio 2011 16:39

Frankie&Johnny: Claudio e Pino Insegno

Scritto da Giorgia Burzachechi
Vota questo articolo
(0 Voti)
[TEATRO]

FrankieJohnnyROMA- I fratelli Insegno danno il via alla rassegna Romacittàteatro, dal 18 gennaio al 29 maggio al Piccolo Eliseo Patroni Griffi di Roma, proponendo Frankie&Johnny. La commedia, rielaborazione del testo di Terence McNelly, ben nota alle scene di Broadway, è appesantita dalla scomoda eredità della versione cinematografica interpretata dal grande Al Pacino e una splendida Michelle Pfeiffer in Paura d’amare del 1991.


Claudio e Pino, ma (a dispetto del nome in cartellone) soprattutto Claudio, mettono in scena questa commedia spinti dalla giovane attrice, Alessia Cacciotti, da sempre innamorata del film.
Frankie, scottata da una storia d’amore passata, trascorre le serate consumando VHS mentre di giorno lavora in un ristorante. Qui conosce Johnny, il nuovo cuoco, con un trascorso in “gattabuia” e una travolgente fiducia nel domani, il quale dopo diversi tentativi riesce a strappargli un appuntamento.
La prima parte scorre via velocemente grazie ad un divertente e frenetico cast, che incalza i tempi con battute e rapidi cambi di scenografie, con cui di volta in volta si aprono lenti d’ingrandimento sulle vite dei protagonisti.
Il secondo tempo decelera: è interamente incentrato sui due personaggi principali Frankie (Alessia Cacciotti) e Johnny (Paolo Macedonio). Qui i tempi si dilatano in maniera sproporzionata per fare spazio alla riflessione notturna sulla difficoltà dei rapporti di coppia, sulle esperienze trascorse e sulle precipitose pianificazioni future. Il dialogo risulta talvolta frammentario, come seguisse un flusso di coscienza frenato dalle negative esperienze pregresse. I due, in seguito a singolari elucubrazioni, si abbandonano l’uno nelle braccia dell’altro. Per sempre, malgrado tutto.
Divertente il “terzo atto” durante il quale i due registi hanno ringraziato il pubblico in sala. Pino Insegno torna nei suoi più comodi panni d’intrattenitore, con gag da compagno geloso (l’attrice protagonista è la sua attuale compagna) e coinvolgendo i colleghi doppiatori convenuti per la prima, tra cui la voce di Michelle Pfeiffer e del mitico Chuck Norris.
Degna di nota, sebbene ripresa in toto dall’originale, la colonna sonora: la commedia si sviluppa interamente sulle note dell’omonima canzone, resa famosa dalla chitarra di Bob Dylan e dal delicatissimo Claire de Lune di Debussy.

Giorgia Burzachechi

Letto 988 volte Ultima modifica il Giovedì, 27 Gennaio 2011 00:16

MArteMagazine © 2007 | Associazione Culturale Procult . Tutti i diritti riservati


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare l’esperienza di navigazione e per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie Per saperne di più visita la nostra sezione privacy policy.

  
EU Cookie Directive Module Information